Scaricare video da YouTube è molto semplice da un punto di vista tecnico. Il problema semmai è capire quando è effettivamente lecito il download di contenuti da un canale YouTube e da un qualsiasi altro social media. 

La stessa piattaforma sviluppata da Google mette a disposizione diverse opzioni per il download di contenuti. Gli utenti che vogliono capire come scaricare video dal loro canale YouTube possono passare per YouTube Studio, ma anche per Google Takeout. Inoltre l’abbonamento YouTube Premium consente di scaricare tutti i video che non siano tutelati da copyright. 

In alternativa, è possibile ricorrere a programmi sviluppati da parti terze: dai software specificamente pensati per il download a programmi con finalità molteplici. Si pensi in tal senso a VLC: un player di contenuti multimediali, che però permette anche di scaricare video da YouTube. 

  • 1. Quando è lecito scaricare video da YouTube
    Copyright su YouTube

    Shutterstock

    Prima di entrare nel merito del singolo tutorial, è sicuramente utile chiarire se e quando è effettivamente lecito scaricare video da YouTube, ma anche da un qualsiasi altro social media. 

    Dal punto di vista della legge italiana, non è scontato entrare nel merito dell’illecito quando si parla di download. Soprattutto nel caso in cui si scarichi un contenuto per uso proprio e senza scopo di lucro.

    Il discorso cambia drasticamente nel caso in cui il download vada di pari passo con una condivisione tramite software peer to peer. In questo caso il file sta venendo tecnicamente rimesso in rete. 

    Per la legge si tratta di un illecito a tutti gli effetti, che prevede sanzioni da un minimo di 51 a un massimo di oltre 15.000 euro, con reclusione fino a 4 anni in caso di condivisione a scopo di lucro.

    A ciò si aggiungono le condizioni contrattuali di YouTube. Queste ultime indicano chiaramente che scaricare contenuti uploadati dentro la piattaforma è assolutamente vietato. A meno che i titolari del copyright del video non dichiarino apertamente la loro intenzione di rendere il download disponibile all’utenza.

    Per questo è sempre consigliabile verificare la licenza che riguarda il video che si vorrebbe scaricare. Un’informazione che di solito viene inserita nella descrizione o nel disclaimer a fondo video. 

  • 2. Come scaricare video da un canale YouTube
    YouTube, contenuti canale

    Screenshot Fastweb Plus

    Un primo metodo per scaricare video da YouTube consiste nel partire direttamente dal proprio canale. Una procedura che può rendersi utile nel caso in cui si voglia scaricare un contenuto su più dispositivi, ma anche nel caso in cui non si disponga più di un originale offline. 

    La prima cosa da fare consiste nell’accedere a YouTube, inserendo le proprie credenziali. Dopodiché bisogna accedere a YouTube Studio: la piattaforma pensata per i creator che permette di sviluppare un canale, modificare contenuti e tanto altro ancora. 

    A questo punto bisogna portare il cursore sul menù verticale posizionato nella parte sinistra della schermata (versione desktop) e selezionare la voce di nome Contenuti. In questo modo l’utente potrà visualizzare tutti i video caricati all’interno del canale. 

    Per scaricarne uno bisogna spuntare la sua casella di riferimento, per poi fare clic sulla voce di nome Altre azioni. In questo modo l’utente potrà scaricare il file in questione, o in alternativa eliminarlo definitivamente. 

    Per scaricare automaticamente tutti i video disponibili all’interno del canale YouTube bisogna utilizzare un altro strumento di nome Takeout: il programma Google pensato per la creazione e l’export di backup di dati legati a un account. 

    Esistono delle circostanze in cui il gestionale potrebbe impedire all’utente di scaricare un suo contenuto. Ad esempio, nel caso in cui il video in questione sia stato rimosso da YouTube

    Ma anche nel caso in cui sia stato ricevuto un avvertimento in merito a temi quali il copyright o le norme dellacommunity. Infine, YouTube potrebbe bloccare il download nel caso in cui il video in questione sia già stato scaricato cinque volte nell’arco di 24 ore

  • 3. Scaricare video con YouTube Premium
    YouTube Premium

    Thaspol Sangsee / Shutterstock.com

    YouTube Premium è un abbonamento a pagamentoche implementa i servizi di streaming legati a YouTube. Ha un prezzo di 11.99 euro al mese ed è possibile testarlo per 30 giorni di prova gratuita. 

    Tra i principali vantaggi di YouTube Premium c’è la possibilità di guardare video senza pubblicità. A ciò si aggiungono diversi contenuti a disposizione esclusiva degli abbonati, ma anche i giochi e lo streaming musicale con accesso illimitato a Google Play Music

    In ultimo YouTube Premium permette anche di riprodurre contenuti in background o scaricarli offline su un dispositivo a scelta. Per farlo è sufficiente aprire il video a cui si è interessati e fare clic sul pulsante di nome Scarica, posizionato proprio sotto il player. 

    Tutti i video scaricati verranno posizionati all’interno di una sezione di nome Raccolta. Da qui sarà sufficiente selezionare la voce di nome Download per potere godere del video in questione da un qualsiasi dispositivo, anche senza una connessione Internet. 

  • 4. Scaricare video con VLC
    Scaricare video da YouTube con VCL

    Screenshot Fastweb Plus

    Esistono tantissimi programmi sviluppati da parti terze che permettono di scaricare video da YouTube. È bene però sottolineare nuovamente che la possibilità tecnica non va di pari passo con una effettiva liceità del download, come già espresso nei capoversi precedenti. 

    VLC è un media player gratuito, disponibile su sistema operativo Windows, su macOS e su Linux. Si tratta di un programma particolarmente diffuso, perché in grado di leggere decine di file video o audio, senza che sia necessario utilizzare codec esterni. 

    VLC permette anche di scaricare video da YouTube. Per farlo è sufficiente lanciare il programma e seguire un percorso specifico in base al proprio sistema operativo. Su Windows bisogna fare clic su Media e poi su Apri flusso di rete. Su MacOS bisogna fare clic su File e poi su Apri rete.

    Dopodiché è sufficiente incollare l’URL del video YouTube in questione e lanciare la sua riproduzione. A questo punto bisogna copiare la stringa che si trova all’interno del campo di nome Posizione: per trovarla bisogna fare clic su Strumenti e Informazioni media (Windows), oppure su Finestra e Informazioni media (macOS).

    Infine bisogna incollare la stringa all’interno della barra degli indirizzi del proprio browser. Quindi bisogna cliccare sul tasto destro del proprio mouse e selezionare la voce che permette di procedere con il download del file media.


    Per saperne di più: Come scaricare video da Youtube

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb