Fin dalla sua nascita, nel dicembre 2013, OnePlus ha unito qualità costruttiva e prezzi piccoli. Realizzando smartphone capaci di imporsi, si è ritagliata un posto di riguardo sul mercato, sfornando alcuni tra i dispositivi più apprezzati degli ultimi anni. Seguendo le correnti tecnologiche, l’azienda cinese fondata da Pete Lau e Carl Pei ha saputo evolvere senza rimanere indietro ma, addirittura, ponendosi in primo piano rispetto alle novità del settore. Quali sono i modelli che hanno contribuito a fare la storia? Scopriamoli.

OnePlus One, il capostipite

oneplusIl debutto è con OnePlus One, elementi similari a molti flagship allora in commercio ma a un costo ridotto, 299 euro per la versione da 64GB e € 269 per quella da 16GB; viene proposto con un sistema di inviti agli utenti. La sensazione è di avere un oggetto esclusivo.

Nonostante la scarsità di esemplari a disposizione, l’esperienza cattura l’interesse del popolo del web che accetta il gioco.

Alle caratteristiche si aggiungono il processore Qualcomm Snapdragon 801, LCD da 5,5” e 3GB di RAM. Sul retro, una fotocamera a singola da 13MP. Dettagli che ora appaiono superati ma che, al momento, ponevano il device in alto nelle classifiche dei siti specializzati.

OnePlus 2 e X, i successori

oneplusPer OnePlus 2 l’azienda replica l’originale con poche variazioni sul tema. Oltre al SoC Snapdragon 810 e alla RAM da 4GB per il modello da 64GB di spazio di archiviazione, il 2015 non regala altro se non il touch and feel: cornice in metallo, resistente e visivamente accattivante. Il costo è basso: 339 euro per 16GB di memoria 3GB di RAM e € 399 euro per 64GB4GB. Con OnePlus X si entra nella fascia bassa, a soli 269 euro. Tecnologia AMOLED ma display da 5” lo caratterizzano. Calano le prestazioni: si ritorna allo Snapdragon 801, 3GB di RAM e 16 GB di memoria, con fotocamera posteriore da 13MP. Insomma, prezzo contenuto ma niente di eclatante.

OnePlus 3 e 3T, il metallo e la potenza

oneplusIl 2016 propone un top di gamma con corpo in metallo: è OnePlus 3, con Snapdragon 820 e ben 6GB di RAM, accoppiata a uno spazio da 64GB. Per 439 euro c'è pure la fotocamera a lente singola da 16MP e AMOLED da 5.5”; un costo alto ma sotto la media di mercato.

OnePlus 3 non è l’unico figlio dell'anno: con esso arriva OnePlus 3T, che amplia storage e RAM, senza troppe ripercussioni sul portafoglio.

Con il 3T si cambia registro: miglior processore, Snapdragon 821, e doppia combinazione di memoria da 64GB/128GB per 6GB di RAM. Il costo cresce ma di poco: 439 euro o € 479 per la più ampia.

OnePlus 5 e OnePlus 5T, cambiano i prezzi

Niente n°4, associato alla sfortuna in Cina: nel 2017 si va diretti a OnePlus 5. L’azienda non lesina su archiviazione o RAM: 64GB/128GB e 6GB/8GB, il tutto guidato dal processore Snapdragon 835. C'è la prima fotocamera a doppia lente, 16MP+20MP, e zoom ottico da 1,6x; resta invariato lo schermo da 5,5” con tecnologia AMOLED. Sale il prezzo: 499 euro per 64GB/6GB e € 559 per 128GB/8GB. A distanza di pochi mesi è la volta di OnePlus 5T, che modifica il design portando sulla scocca posteriore il sensore per l’impronta digitale e ampliando lo schermo a 6,01”. Memoria, RAM e prezzo restano gli stessi.

OnePlus 6 e OnePlus 6T, la sfida ai grandi

oneplusNel 2018, due i modelli: OnePlus 6 e OnePlus 6T. Il 6 opta per un display da 6,28” con alloggiamento per la fotocamera frontale. Lo stile è da fascia alta che non teme la competizione con i big grazie allo Snapdragon 845 e alla RAM da 6GB/8GB, in combo con la memoria da 64GB, 128GB e 256GB. Quanto costa? 519 euro per 6GB/64 GB, € 569 per 8GB/128GB e € 619 per 8GB/256GB.

Altro anno, altro doppio esemplare: con OnePlus 6 e OnePlus 6T aumentano le caratteristiche ma anche i prezzi. 

E il secondo non tarda ad arrivare. Simile al precedente, si distingue per il notch della fotocamera per i selfie a forma di goccia, batteria da 3700mAh e il primo sensore di impronte integrato nello schermo da 6,41”. Qui però esplode il costo: 559 euro per 6GB/128GB fino a € 639 per 8GB/256GB.

OnePlus 7, quattro varianti in un anno

oneplusIl 2019 porta ben 4 variazioni dello stesso modello: OnePlus 7, 7T, 7 Pro e 7T Pro. OnePlus 7 e 7 Pro si somigliano poco: solo Snapdragon 855 e RAM/memoria da 6GB/8GB/12GB e 128GB/256GB. Sul Pro, il display da 6,67” s’incurva e la frequenza di aggiornamento tocca i 90Hz, migliore rispetto ai 6,41” e 60Hz del modello base. Pure le fotocamere differiscono: modulo doppio per OnePlus 7 e triplo per 7 Pro, più zoom ottico 3x senza contare l’opzione 5G e la fotocamera frontale pop-up.

Prezzi di lancio: € 559 e € 709, a crescere. Con OnePlus 7T e 7T Pro il salto avanti lo fa lo schermo: il 7T arriva a 6,55”, mentre la cam sul retro migliora la qualità. OnePlus 7T Pro mantiene le specifiche del 7 Pro ma ne potenzia la durata della batteria. Con chip Snapdragon 855 Plus, propongono come taglio maggiore di memoria quello da 256GB, in aggiunta alla RAM a 8GB per 7T e 12GB per 7T Pro. 599 euro e 759 euro sono i prezzi di partenza per i due device.

OnePlus 8, 8 Pro, simili ma diversi

oneplusEntrambi con 5G, display curvo (da 6,55” e 6,78”), RAM/memoria e processore Snapdragon 865, ma con fotocamera, dimensioni e prezzo differente. OnePlus 8 e OnePlus 8 Pro introducono la ricarica wireless e la classificazione IP68 per l’azienda. I prezzi del 2020 sono da vero flagship: €729 per 8GB/128GB e € 829 per 12GB/256GB su OnePlus 8 e € 929 e € 1019 su OnePlus 8 Pro nelle medesime configurazioni.

OnePlus Nord: la fascia media anche 5G

oneplusTre da fascia media: OnePlus Nord, Nord N10 5G e Nord N100 sono la risposta ai top di gamma. Si va dai 339 euro del Nord, ai € 349 di Nord N10 5G, scendendo a € 199 per Nord N100. Nessuna feature prezzolata come il rating IP e c'è il ritorno agli LCD; via pure il caricamento senza fili. Processori meno performanti, memorie e RAM che partono rispettivamente da 64GB e 4GB. Tutto per offrire un prodotto adatto alle tasche meno ricche. E nel 2021 con l'arrivo di OnePlus Nord 2 sul mercato.

OnePlus 8T, cresce l’offerta

Le similitudini tra OnePlus 8T e la variante base sono molte: a cambiare è il refresh rate a 120Hz, il sensore di profondità da 2MP nel modulo posteriore e una batteria da 4500mAh. Aumenta la ricarica veloce, a 65W. I prezzi, al contrario, sono in ribasso: 599 euro per 8GB/128GB e 699 euro per 12GB/256/GB.

OnePlus 9 e 9 Pro, il 2021 in pompa magna

oneplusChipset Snapdragon 888, RAM/memoria da 8GB/128GB e display con frequenza di aggiornamento a 120Hz; sono le dimensioni dell'AMOLED a fare la differenza: da 6.55” per OnePlus 9 e 6,7” per OnePlus 9 Pro, così come il modulo fotografico triplo e quadruplo, ma possibilità di registrare filmati a ben 8K per tutti e due. Qui i prezzi non scherzano: € 719 per il 9 da 8GB/128GB e € 819 per 12GB/256GB. Il 9 Pro, invece, parte da 919 euro per 8GB/128GB e raggiunge i 999 euro per 12GB/256/GB. Quali altri novità ci riserverà OnePlus? È presto per dirlo. Sicuramente esemplari validi che non faranno rimpiangere il passato, proseguendo così la scalata verso la vetta del marchio del Dragone.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb