Torna anche quest’anno l’appuntamento con la Giornata Mondiale contro il Cancro. L’evento, promosso dalla  UICC (Union for International Cancer Control), cade proprio oggi con eventi e manifestazioni organizzati in moltissimi Paesi in tutto il mondo, Italia compresa. Due i temi al centro dell’edizione 2013: “Combattere il cancro con la prevenzione” e “Il cancro – Lo sapevate che?”, per sfatare i quattro miti a proposito della malattia. Nel nostro Paese a occuparsi dell’organizzazione e della pubblicizzazione dell’evento associazione e fondazioni che da anni si occupano del tema. Ovvero la LILT (Lega Italiana Lotta ai Tumori), l’AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca contro il Cancro), la Fondazione Veronesi (che prende il nome dall’oncologo italiano di fama internazionale Umberto Veronesi) e moltissime altre organizzazioni locali che raccolgono i malati di cancro e i loro familiari. Sarà l’occasione per mettere in rilievo i risultati raggiunti dalla ricerca nella lotta alla malattia, l’importanza degli stili di vita nella prevenzione della malattia – come una dieta sana ed equilibrata – e per chiedere un intervento serio e duraturo da parte di tutti i leader e politici di tutto il mondo. Un contesto dove un ruolo strategico di connessione e partecipazione attiva è giocato da Internet e dai social network.

Sul suo sito Internet, la LILT, tra le promotrici dell’evento anche a livello mondiale, mette in risalto come la prevenzione sia il mezzo principale nella lotta alla malattia. La prevenzione “è un insieme di semplici regole quotidiane: dire basta con la sigaretta e combattere il fumo passivo, limitare il consumo di alcool, seguire una sana alimentazione, fare attività fisica, evitare l’esposizione eccessiva al sole”. Regole che non servono solamente a prevenire il tumore, ma anche ad avere una vita più sana.

 

I quattro miti da sfatare a proposito del tumore: Il cancro riguarda solamente la salute del paziente; è una malattia che colpisce esclusivamente i Paesi sviluppati; il cancro è una sentenza di morte; il cancro è nel mio destino.

 

In Italia saranno sei le città ad ospitare eventi legati alla giornata mondiale. A Roma, Palermo, Cagliari, Milano, Biella e Malnate (provincia di Varese) si terranno dei convegni sulla cura della malattia e sulle “contromosse” da attuare per prevenire il tumore. Particolarmente interessante è il convegno organizzato alle porte di Varese, nel corso del quale si parlerà delle buone abitudini utili a tenere il più lontano possibile il “brutto male”. “Prevenire il tumore… con stile”, questo il titolo dell’incontro che sviscererà tematiche legate al nostro stile di vita e le ricadute che questo può avere sul nostro stato di salute. Per mantenere uno stato psicofisico ottimale, ad esempio, è molto importante mangiare in maniera sana ed equilibrata, seguendo una dieta che ci permetta di diminuire le chance di ammalarsi.

Ed Internet, in questo caso, può tornarci molto utile. Sul sito della fondazione Veronesi troviamo un’intera sezione dedicata al mangiar sano. Non mancano, naturalmente, le news e e gli aggiornamenti sul mondo della ricerca, che vengono riproposti con puntualità sulla pagina Facebook, che conta oltre 32mila fan. La Fondazione è molto attiva sui social network, dove gestisce profili su YouTube, Flickr, Google+, Twitter e Pinterest.

Anche sul sito dell’AIRC è attiva una sezione dedicata alla corretta alimentazione, con tanto di dieta anti-cancro. Vale la pena sottolineare che non si tratta di soluzioni che mettono al riparo da ogni rischio di cancro: si tratta di semplici consigli basati sul buon senso e su ricerche scientifiche ancora in corso, che possono in qualche maniera abbassare le probabilità di ammalarsi. E proprio sulla home page del sito, la diretta della pagina Facebook restituisce le iniziative e gli obiettivi della Giornata mondiale 2013.

Ma la Rete è utile anche per diffondere la voce contro i 4 miti da sfatare: ovvero che Il cancro riguardi solamente la salute del paziente; che sia una malattia che colpisce esclusivamente i Paesi sviluppati; che sia una sentenza di morta e che fa parte del tuo destino. Accedendo alla pagina del World Cancer Day, sarà possibile scoprire la verità a proposito dei miti tramite l’applicazione sviluppata per l’occasione. Perché non solo la prevenzione, ma anche la conoscenza fanno la differenza nella lotta al cancro.

 

4 febbraio 2013

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb