Secondo diverse ricerche, è uno dei migliori biglietti da visita che si possano "presentare" nel corso dei colloqui di lavoro. Chi conosce i linguaggi di programmazione e sa come scrivere le righe del codice sorgente di un programma sembra avere una sorta di marcia in più sul posto di lavoro. Non solo le offerte per programmatori e sviluppatori software sono in continuo aumento, ma le capacità di ragionamento e problem solving derivanti dalla conoscenza dei vari C/C++, Python e Java (solo per citare tre dei linguaggi di programmazione più usati) aiuterebbero a trovare qualunque genere di lavoro.

Imparare a programmare, dunque, potrebbe rivelarsi una scelta fondamentale nel caso in cui si voglia far carriera, qualunque sia il proprio ruolo all'interno dell'azienda. E, grazie alla Rete, non è nemmeno necessario doversi iscriversi nuovamente all'università per apprendere le basi della programmazione. Se si vuole scoprire come programmare software, basta fare una ricerca su Google. La Rete, infatti, "nasconde" decine e decine di risorse, portali e siti web dedicati a corsi di programmazione rivolti a chiunque, dai bambini sino agli adulti con scarse conoscenze informatiche.

Tra le altre cose, per capire come imparare a sviluppare software non è necessario neanche possedere un computer. Capita sempre più spesso, infatti, che nei vari App Store e Google Play Store siano presenti dei corsi per apprendere le basi dei linguaggi e imparare a programmare da smartphone. Tra consigli, trucchi e lezioni adatte anche ai più piccoli, sarà possibile scoprire come sviluppare app per iPhone e non solo.

SoloLearn

Con diversi milioni di utenti sparsi in tutto il mondo, SoloLearn è tra le piattaforme di elearning mobile per diventare programmatori più utilizzate in assoluto. Disponibile per Android, iOS e Windows Mobile (ma può essere utilizzato anche attraverso un normale browser web), SoloLearn si compone di oltre 800 lezioni rivolte a studenti di tutte le fasce di età.

 

 

Il funzionamento è piuttosto intuitivo. Per imparare a programmare con lo smartphone sarà sufficiente scaricare l'app che fa al proprio caso (se, ad esempio, si vogliono apprendere le basi della programmazione web si dovrà utilizzare l'app per lo HTML o JavaScript, mentre con SoloLearn Python e SoloLearn C++ si potranno muovere i primi passi nella programmazione software strettamente intesa) e dare il via al proprio programma di apprendimento. Ogni app si compone di diverse lezioni interattive, con video, esercizi e prove per ricapitolare quanto imparato nelle lezioni precedenti.

Udacity

Tra le piattaforme di apprendimento a distanza più celebri e conosciute, Udacity può contare su milioni di utenti soddisfatti e certificati. Tra le decine di corsi di livello accademico presenti nel catalogo Udacity, si potranno trovare corse e lezioni per imparare a programmare nei linguaggi più differenti. Se, ad esempio, si vuole imparare a sviluppare app Android sarà sufficiente collegarsi alla pagina realizzata in collaborazione con Google e seguire le varie lezioni approntate dai docenti Udacity.

 

 

Il funzionamento, anche in questo caso, è piuttosto intuitivo. Dopo aver scaricato l'app sul proprio dispositivo (disponibile su App Store e Google Play Store), spulciare il database alla ricerca delle lezioni che fanno al proprio caso (come sviluppare app iOS, come sviluppare app Android e così via) e seguire il corso passo dopo passo sino al raggiungimento degli obiettivi.

Tynker

 

 

Se l'approccio di Udacity ricorda da vicino quello di un'istituzione accademica a tutti gli effetti, Tynker ha un approccio più "giocoso". Corso di programmazione rivolto ai bimbi, sfrutta i principi della gamification per far avvicinare anche i più piccoli (ma non solo) al mondo dello sviluppo software. Strutturato come fosse un videogame a livelli, l'utente deve superare le prove (un esercizio di programmazione, nello specifico) in maniera corretta, così da apprendere rudimenti e basi della programmazione a oggetti.

Encode

 

Encode, programmare app da smartphone

 

Anche se a un primo sguardo può sembrare piuttosto basilare e basico, Encode è tra le migliori applicazioni per imparare a programmare per Android. Il piano didattico si basa su microlezioni composte sia da una parte teorica sia da una parte pratica: in questo modo l'utente potrà mettere immediatamente in atto i concetti e le strategie di sviluppo codice appena viste e studiate. La strutturazione in lezioni molto brevi, inoltre, rende più semplice e immediato il processo di apprendimento: l'utente-studente non sarà chiamato a lunghe sessioni di studio o ripasso ma, nel giro di pochi minuti, sarà in grado di conoscere un nuovo concetto di sviluppo software.

Khan Academy

Come Udacity, anche la Khan Academy offre – sia tramite browser web, sia tramite app per iOS, Android e Windows Mobile – decine di corse che spaziano dalla chimica alla fisica, passando per la matematica, l'economia e, ovviamente, lo sviluppo software. I corsi della Khan Academy, dunque, sono tra le migliori modalità per imparare a programmare gratis da smartphone. Le lezioni sono pensate e realizzate direttamente dagli altri utenti della piattaforma: per qualcuno potrebbe apparire come un punto debole, ma non è necessariamente così. Uno stile più "basilare" anziché accademico, infatti, potrebbe invogliare anche gli utenti alle prime armi.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb