Amazon Business e il relativo Business Prime fanno parte della piattaforma di Amazon dedicata alle imprese, ponendo l’accento specificatamente al commercio interaziendale, meglio noto come B2B (Business to Business).

Questa soluzione nasce da una costola del celebre e-commerce, per soddisfare le esigenze delle moltissime aziende che hanno la necessità di un marketplace all’ingrosso, che consenta di avere pagamenti tracciabili, un’esperienza di vendita affidabile e, naturalmente, di monitorare i costi.

Scopriamo di più riguardo ad Amazon Prime Business.

Amazon Prime Business, come funziona 

amazon homepage

 Gargantiopa / Shutterstock.com

Il funzionamento di questa piattaforma è molto intuitivo e ha molte affinità col classico Amazon Prime. 

Chi avesse una piccola o media impresa o una startup, può registrarsi al servizio gratuitamente e avere accesso a un marketplace sconfinato con più di 250 milioni di prodotti di qualsiasi genere, acquistabili in grandi quantità e con prezzi all’ingrosso.

Oltretutto è possibile creare account multiutente, aggiungendo persone che hanno già un normale profilo Amazon, in modo da poter delegare anche a loro l’acquisto di materiale e la supervisione del budget.

Oltre al grande risparmio e agli sconti relativi alle quantità di acquisto, Amazon Business garantisce anche pagamenti flessibili, una modalità di fatturazione precisa e puntuale e moltissimi strumenti utili per far quadrare il bilancio aziendale.

Amazon Business Prime è il corrispettivo di Amazon Prime ma dedicato alle aziende. Il costo del servizio varia in base al numero di utenti che ne usufruiscono e garantisce spedizioni in un giorno lavorativo, la consegna della merce senza spese di spedizione e l’accesso anticipato a molte delle offerte della piattaforma.

Amazon Prime Business ha molte affinità col classico Amazon Prime ma con un occhio di riguardo alle metriche per la gestione delle spese aziendali

Per usufruire del servizio è possibile scegliere tra diversi piani disponibili: il piano Duo, ad esempio, può essere gestito da un solo utente e comprende consegne rapide e senza costi di spedizione, consegne programmate e sconti sui prodotti. Ha un costo di 25€ l’anno IVA esclusa.

Il piano Basic ha un costo di 36€ l’anno IVA esclusa e comprende tutti i vantaggi di quello Duo ma può essere gestito anche da 3 utenti. La caratteristica di questa offerta è che consente l’analisi dei modelli di spesa aziendale da parte di tre dipendenti (indicati in fase di registrazione) in modo da prendere decisioni più oculate. Questo piano consente anche di redigere delle linee guida sui prodotti da acquistare o da evitare sulla piattaforma chiamato Amazon Guided Buying.

Il piano Small ha un costo di 100€ l’anno IVA esclusa ed è utilizzabile fino a 10 utenti. Questa particolare offerta consente all’azienda di designare un Autore per l’analisi dei modelli di spesa, che potrà controllare il budget attraverso metriche dettagliate di tutti gli acquisti.

Il piano Medium costa 250€ l’anno IVA esclusa e include tutti i vantaggi degli altri piani più la possibilità di gestione da parte di 100 utenti e l’aggiunta di altri 100 lettori in grado di analizzare le spese aziendali.

Infine c’è il piano Unlimited, gestibile da un numero di utenti illimitato, che garantisce tutti i benefici dei piani di cui sopra e molto altro ancora. Tra le caratteristiche più interessanti quella che conferisce ai lettori la possibilità di bloccare gli acquisti sconsigliati. Il prezzo finale è di 2000 euro l’anno IVA esclusa.

Importante ricordare che, prima di sottoscrivere uno di questi abbonamenti a pagamento, è possibile usufruire di un periodo di prova gratuito e non vincolante, esattamente come accade con Amazon Prime.

Come iscriversi ad Amazon Business

iscriversi ad amazon business

Shutterstock

Effettuare l’iscrizione ad Amazon Business non è un procedimento complesso.

Sul sito ufficiale bisogna cliccare sul pulsante Crea un account gratuito, nella pagina successiva l’utente dovrà decidere se creare un profilo da zero oppure se trasformare il classico account Amazon in uno Amazon Business. Nel secondo caso bisognerà cliccare su Converti il tuo account e utilizzare le proprie credenziali di accesso per procedere con la trasformazione del profilo.

Per creare un nuovo account, invece, bisogna inserire l’email aziendale. Il suggerimento è quello di utilizzare proprio quello in uso comunemente per le comunicazioni “istituzionali”, anche per semplificare le operazioni di autenticazione da parte del team di Amazon (che possono impiegare fino a tre giorni).

A questo punto non resta che inserire tutti i dati richiesti come la ragione sociale e la partita IVA. Fatto questo non resta che attendere che il profilo venga autenticato per iniziare ad usare il servizio.

Importante ricordare che l’account business può essere utilizzato anche da dispositivi mobile scaricando l’applicazione ufficiale Amazon Shopping, disponibile per Android e iOS. 

È possibile iscriversi al servizio anche da App, facendo tap su Il mio account e successivamente su Iscriviti ad Amazon business e inserire tutte le informazioni già viste per l’iscrizione da desktop.

Vantaggi e svantaggi di Amazon Prime Business

pacchi amazon

max.ku / Shutterstock.com

Il primo dei vantaggi di Amazon Prime Business è la possibilità di avere accesso a una vastissima selezione di prodotti disponibili a prezzi all’ingrosso. Nel catalogo si può trovare di tutto, dagli articoli per l’ufficio fino ai prodotti per la pulizia, la sicurezza sul lavoro e molto altro.

Inoltre l’iscrizione al servizio è consentito anche a scuole e università oltre che a strutture sanitarie come ospedali, cliniche, centri odontoiatrici, medici di base, case di cura e di riposo.

Il servizio ha un costo davvero contenuto, soprattutto per le PMI che anno un fatturato importante e che hanno bisogno di utilizzare fonti esterne per l’acquisto rapido delle forniture. Come già detto, coi piani Prime è anche possibile utilizzare i servizi di controllo del budget che sono sempre indispensabili per gestire al meglio la propria impresa.

Dal punto di vista dei venditori, invece, la piattaforma è molto utile perché immette l’azienda in un mercato potenzialmente sconfinato, arrivando finanche all’attenzione di interlocutori importanti che acquistano enormi quantità di materiali. E tutto, senza mai uscire dal proprio ufficio.

Per quanto riguarda gli aspetti “meno apprezzati” dai consumatori, c’è quello che riguarda logistica, packaging e assistenza clienti che sono vincolati alle politiche di Amazon e che potrebbero entrare in contrasto con le dinamiche delle aziende più piccole, abituate a scenari meno complessi. 

Infine, l’ultima incognita sul servizio riguarda gli sconti sulla merce che non vengono applicate a tutte le categorie di prodotti. Questo potrebbe essere un problema per i compratori di un determinato bene che potrebbero non trovare ciò di cui hanno bisogno. Dal punto di vista dei venditori il discorso è lo stesso, perché chi acquista potrebbe trovare alternative più economiche in rete.

Per saperne di più: Come funziona Amazon: dal servizio Prime ai dispositivi Echo

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb