login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo
ACCEDI CON MYFASTWEB

mostra
Non sei registrato? Crea un account
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.
Torna alla form di Login
Non sei registrato? Crea un account

iPhone 16, le novità di Apple per fotocamera e Face ID

Ascolta l'articolo

In attesa dell'uscita di iPhone 15 prevista nel 2023, per Apple già circolano diverse indiscrezioni sul prossimo iPhone 16: le novità principali sarebbero per Face ID e fotocamera

FaceID franz12 / Shutterstock.com

Mentre la rete pullula di indiscrezioni su iPhone 15, qualcuno ha già iniziato a pensare al 16 con varie ipotesi su design e funzionalità.

Naturalmente è un’eventualità ancora remota, dato che Apple non ha mai confermato ufficialmente nemmeno i rumors sul prossimo melafonino in uscita (forse) il prossimo anno.

Andiamo a scoprire di più su iPhone 16 e sui progetti futuri dell’azienda di Cupertino.

iPhone 16, previsioni sulle caratteristiche tecniche

Volendo schematizzare i progressi subiti dal celebre smartphone è possibile individuare alcuni punti focali che hanno ottenuto davvero un successo straordinario.

L’ultimo di questi è Dynamic Island, introdotta con iPhone 14 Pro che ha davvero rivoluzionato il settore, diventando una delle intuizioni più “copiate” di sempre.

Per questo, secondo gli analisti, il prossimo step dell’evoluzione di iPhone potrebbe introdurre i componenti per Face ID e fotocamera, inseriti direttamente sotto il display. 

Ross Young, specializzato nello studio dei display, ha affermato che già esisterebbero prototipi con inserimento sotto il display dei componenti all'interno del circuito di approvvigionamento di Apple, ma che l’azienda non li utilizzerà per i prossimi iPhone 15 in uscita.

L’analista lascia così intendere che questa soluzione, sarà utilizzata solo per iPhone 16 Pro (o Ultra), proprio a conferma della politica dell’azienda di creare un ampio divario tecnologico tra i modelli base e i top di gamma. 

Secondo altri leaker, invece, sembra che già con iPhone 15 sarà possibile vedere i sensori sotto il display, ma solo nelle versioni Pro. 

Al momento, però, le indiscrezioni trapelate riguardo il prossimo melafonino non hanno mai parlato di un pannello per il Face ID integrato nel display, ma essendo solo informazioni parziali la cosa potrebbe non essere da escludere.

Naturalmente ci sarà bisogno di uno schermo estremamente performante che consenta alla luce esterna di penetrare nel sensore per il riconoscimento facciale. Non è chiaro se Apple abbia già pronta un’innovazione del genere ma potrebbe essere piuttosto vicina alla sua realizzazione.

La scelta di Apple

Ad onor del vero una tecnologia simile esiste già da tempo ed è stata utilizzata da alcuni smartphone della concorrenza.

Tuttavia, inserire una fotocamera e un sensore sotto al display potrebbe non essere una cosa alla portata di tutti. Tanto è vero che alcuni produttori hanno ammesso che utilizzare una soluzione del genere comporta diversi problemi in materia di qualità delle foto, con un fastidioso effetto foschia sempre in agguato.

Per questo motivo Apple sembra non avere fretta di utilizzare un qualcosa che non avrebbe ancora raggiunto un livello qualitativo tale da essere integrata su un iPhone. 

Per cui la scelta di “restare leggermente indietro” rispetto ai concorrenti è anche un modo per non cedere a compromessi che l’azienda di Cupertino non ritiene accettabili.

Magari, lavorando a nuovi prototipi di display e vetri hi-tech, la situazione potrebbe migliorare ma per il momento l’ipotesi più probabile è che vedremo questa tecnologia non prima del 2026 e quindi ben oltre iPhone 15.

Per saperne di piùLa guida completa agli smartphone

A cura di Cultur-e
Prompt engineering
Immagine principale del blocco
Prompt engineering
Fda gratis svg
Come interrogare le intelligenze artificiali
Iscriviti al corso gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati. Leggi l'informativa