login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Lavori e figure professionali richieste dell’intelligenza artificiale

Ascolta l'articolo

L’intelligenza artificiale si è diffusa velocemente in ogni settore lavorativo, richiedendo l’introduzione di nuove figure professionali: scopriamo quali sono

intelligenza artificiale Shutterstock

L’intelligenza artificialesi è diffusa velocemente, entrando nella quotidianità delle persone, nelle aziende e nelle organizzazioni di vario genere. Le sue potenzialità hanno permesso di semplificare molti processi, di renderli più veloci ed efficaci per questo il suo impiego è sempre più richiesto e necessario. Ciò ha portato anche alla nascita di nuove opportunità lavorative e di figure professionali, sempre più richieste.

Queste figure hanno il compito di guidare le aziende verso una transazione a nuove modalità di lavoro e sono essenziali per permettere alle organizzazioni di fare un enorme passo avanti e cogliere nuove opportunità, trasformando il proprio business o adattandolo alla realtà attuale.

Le figure professionali chiamate ad operare con l’intelligenza artificiale devono essere competenti e, soprattutto, disposte ad aggiornarsi costantemente, poiché opereranno a stretto contatto con tecnologie che cambiano giorno dopo giorno.

Scopriamo tutti i lavori dell’intelligenza artificiale e le nuove figure professionali nate recentemente sotto la spinta dell’AI, come si sono modificate le professioni già esistenti e le competenze che sono necessarie per poter distinguersi in questo campo.

Cosa fa il Data Scientist

data scientist

Shutterstock

Tra le professioni più gettonate nel campo dell’IA c’è quella del Data scientist, l’esperto nella raccolta, organizzazione e analisi di grandi quantità di dati (o Big Data), spesso con il supporto di software ad hoc.

L'obiettivo è comprendere comportamenti, individuare tendenze e inferenze complesse, e svelare insight nascosti che aiutano le aziende a prendere decisioni di business più intelligenti e redditizie. Gli “scienziati dei dati” sono in parte matematici, in parte esperti di computer e in parte scopritori di tendenze.

La data science o scienza dei dati è l’insieme di principi metodologici e di tecniche multidisciplinari che punta a interpretare ed estrarre conoscenza dai dati, attraverso l’analisi di un esperto, il Data Scientist

Un Data scientist conosce in maniera approfondita le tecniche matematico-statistiche, sa come sviluppare e implementare algoritmi di ML, conosce più di un linguaggio di programmazione (soprattutto R o Python) e gestisce gli Analytics. Sa estrarre dati da database MySQL, usare tabelle pivot in Excel e produrre visualizzazioni chiare e sintetiche per gli utenti business. Non mancano soft skill come curiosità, comunicazione chiara, problem solving e lavoro di squadra.

Chi è lo sviluppatore di intelligenza artificiale e qual è il suo compito

Sviluppatore di intelligenza artificiale

Shutterstock

Costruire, testare e distribuire algoritmi di ML e modelli di IA fa parte del lavoro di uno Sviluppatore di intelligenza artificiale. Questi sistemi hanno la capacità di simulare le capacità cognitive umane, come l'apprendimento, il ragionamento, la percezione e la risoluzione dei problemi e possono essere utilizzati in molti modi diversi, come la creazione di assistenti virtuali, la robotica e le applicazioni di apprendimento automatico.

L'apprendimento automatico è un modo relativamente nuovo per risolvere alcuni problemi storicamente difficili nell'informatica, come la creazione di un programma in grado di riconoscere la scrittura manoscritta

In buona sostanza, è un programmatore che scrive codice e costruisce algoritmi che consentono alle macchine di risolvere problemi complessi usando le informazioni fornite dai dati.

Gli sviluppatori di intelligenza artificiale devono avere una conoscenza profonda della programmazione, della matematica e dell'apprendimento automatico.

Cosa fa l'ingegnere di sistemi di intelligenza artificiale

Ingegnere di sistemi di intelligenza artificiale

Shutterstock

L'aumento della potenza di calcolo e la disponibilità di enormi set di dati hanno portato alla creazione di nuovi modelli e algoritmi di IA che comprendono migliaia di variabili e in grado di prendere decisioni rapide e di impatto. Spesso, però, funzionano solo in ambienti controllati e sono difficili da replicare.

Da qui, nasce la necessità di un ingegnere che guidi lo sviluppo e l'implementazione delle capacità di IA nel mondo reale

L'ingegneria dell'intelligenza artificiale è una disciplina emergente incentrata sullo sviluppo di strumenti, sistemi e processi per consentire l'applicazione dell'intelligenza artificiale in contesti del mondo reale

Gli Ingegneri dell'intelligenza artificiale utilizzano tecniche di IA e ML per sviluppare applicazioni e sistemi che possono aiutare le organizzazioni a migliorare l'efficienza, ridurre i costi, aumentare i profitti e prendere decisioni aziendali migliori in un'ampia gamma di applicazioni, come il riconoscimento vocale o la guida autonoma.

Tracciano la strategia dell'IA e definiscono i problemi da risolvere. Sono incaricati di costruire l'infrastruttura di sviluppo e produzione dell'IA e quindi implementarla. Ma anche di interpretare i risultati per guidare e ottimizzare il processo decisionale dell'organizzazione.

Chi è e cosa fa l'ingegnere IoT

ingegnere iot

Shutterstock

Specialista in oggetti connessi, un Ingegnere IoT è responsabile dello sviluppo e della gestione di una vasta gamma di dispositivi, piattaforme, software, hardware e sistemi IoT attraverso una combinazione di dati, tecnologia e ricerca.

Tra i compiti di un Ingegnere IoT: la progettazione, la codifica e il test delle funzionalità di dispositivi destinati a connettersi ad altri sistemi. Possono fornire soluzioni a qualsiasi problema relativo alla connessione di reti e piattaforme e lavorare come progettisti di servizi analizzando le esigenze degli utenti.

L'Internet of Things (IoT) è una rete in continua crescita di oggetti fisici - veicoli, elettrodomestici, dispositivi indossabili e molto altro - che sono connessi a Internet e possono quindi trasferire dati online utilizzando sensori incorporati

Un'abilità cruciale di un Ingegnere IoT è una nutrita conoscenza della programmazione informatica e della sicurezza della rete, dell'architettura e dei principi IoT, del ML e dell'IA. Deve avere familiarità con i Big Data ed esperienza con sistemi front-end e back-end, nonché firmware e hardware personalizzati. Inoltre, deve essere in grado di lavorare e collaborare con gli altri, avere forti capacità comunicative, analitiche e di problem solving.

Chi è e cosa fa il ricercatore di intelligenza artificiale

Ricercatore di intelligenza artificiale

Shutterstock

Un Ricercatore di intelligenza artificiale si occupa di studiare, progettare e sviluppare sistemi informatici in grado di eseguire processi cognitivi che imitano la mente umana. I ricercatori di intelligenza artificiale possono lavorare in campi come la visione artificiale, la robotica, l'elaborazione del linguaggio naturale, la bioingegneria e, più generalmente, il machine learning.

Chi è e cosa fa il consulente di intelligenza artificiale

Consulente di intelligenza artificiale

Shutterstock

I Consulenti di intelligenza artificiale aiutano le aziende a costruire la strategia e le competenze necessarie a sfruttare l'intelligenza artificiale per ottimizzare i processi e aumentare l’efficienza.

I consulenti IA sono essenziali perché aiutano a: definire gli obiettivi aziendali, determinare quale soluzione IA è adatta all'azienda, creare e distribuire un'applicazione AI che migliora le operazioni aziendali, promuovere il trasferimento di conoscenze attraverso la formazione sull'IA.

Chi è e cosa fa lo specialista in etica dell’intelligenza artificiale

AI etica

Sansoen Saengsakaorat/Shutterstock

Uno dei principali “problemi” nell’utilizzo dell’intelligenza artificiale riguarda l’etica, per questo motivo sono sempre più necessarie figure che sappiano analizzare l’implementazione dell’AI e verificare che tali tecnologie siano sviluppate in maniera responsabile.

Il settore dell’etica riguarda più o meno tutte le professioni e non sorprende dunque che anche in questo campo siano di vitale importanza per aiutare a tracciare linee guida e politiche pronte a comprendere i problemi futuri e a risolverli, senza limitare la tecnologia e, naturalmente, i diritti di chi la utilizza.

Chi è e cosa fa l'esperto di elaborazione del linguaggio naturale

AI Linguaggio

Summit Art Creations/Shutterstock

Con il progressivo sviluppo dell’intelligenza artificiale generativa e dei chatbot, un’altra delle figure indispensabili è quella dell’esperto nell’elaborazione del linguaggio naturale (NLP), in grado di sviluppare algoritmi e soluzioni per aiutare l’AI a comprendere il linguaggio umano.

La sfida è cercare di arrivare a una comprensione totale tra le due entità (l’uomo e la macchina) così diverse tra loro e rendere ancora più semplice la comunicazione e la comprensione tra di essi.

Una delle principali sfide del futuro è cercare un modello linguistico unificato per comunicare efficientemente con l'AI

In questo senso, creare un modello linguistico che, partendo dalle richieste elaborate nel linguaggio naturale, possa dare le risposte che gli utenti cercano è fondamentale, così come è fondamentale che tali risposte siano coerenti alle domande poste. E per questo la comprensione del linguaggio umano è fondamentale.

Chi è e cosa fa l'ingegnere robotico

Robot

Summit Art Creations/Shutterstock

La robotica è un settore che si sta espandendo a un ritmo impressionante e entrando in contatto con l’intelligenza artificiale è necessario avere a disposizione dei professionisti che sappiano sviluppare soluzioni software per rendere l’integrazione tra queste due tecnologie efficiente e funzionale.

La robotica sta già guardando al futuro portando a bordo dei moderni robot sofisticati sistemi AI per rendere questi androidi sempre più autonomi

L’AI può portare i robot al prossimo livello, migliorandone le prestazioni e l’autonomia nello svolgimento delle diverse mansioni, per questo è cruciale che le modalità di cooperazione tra i due sistemi siano impeccabili a livello tanto hardware quanto software.

Chi è e cosa fa l'analista cybersecurity

Cybersecurity

TierneyMJ/Shutterstock

L’intelligenza artificiale è un’arma a doppio taglio e se da una parte può portare nelle mani dei malintenzionati digitali strumenti di aggressione ancora più efficaci, dall’altra può rappresentare un punto di svolta per la cybersecurity.

L’AI può diventare cruciale per rilevare virus e minacce informatiche, combatterle e finanche prevenirle, in modo da garantire a tutti una migliore permanenza sul web.

Rilevare virus e minacce può essere molto più semplice grazie all'AI, con questa tecnologia che diventa di fatto il prossimo step della sicurezza informatica

La sicurezza informatica potrebbe avere tra le mani lo strumento definitivo, tutto sta nel formare professionisti che siano in grado di utilizzare tale opportunità e volgerla a loro vantaggio nella lotta al cyber crimine.

I Tech-Quiz di Mister Plus

0/ 0
Risposte corrette
0' 0"
Tempo impiegato
Vai alla classifica

Intelligenza artificiale applicata al settore della salute

AI salute

Have a nice day Photo/Shutterstock

L’intelligenza artificiale sta toccando i settori più disparati dalla produttività all’intrattenimento ma, tra questi, quello in cui potrebbe avere il ruolo più importante è la salute, diventando un valido alleato per i medici e per i pazienti.

L'intelligenza artificiale può essere utilizzata per curare nuove malattie o fare diagnosi rapide ed efficienti aiutando nella ricerca di cure adatte

Per questo motivo c’è bisogno di professionisti che sappiano diventare un ponte tra tecnologia e medicina, sviluppando sistemi funzionali ed efficienti che sappiano fare diagnosi rapide e accurate, identificare malattie prima del loro manifestarsi e aiutare i medici nel trattamento dei pazienti.

Qui è necessaria una doppia formazione: da un lato quella tecnologica con specifiche competenze in ambito AI e dall’altro la conoscenza del settore sanitario, cercando appunto di diventare un link tra queste due discipline.

Chi è e cosa fa il Chief Artificial Intelligence Officer

lavorare nell'AI

Shutterstock

In tutte le aziende, indipendentemente dal loro settore di appartenenza, dovrebbe essere presente un Chief Artificial Intelligence Officer (CAIO), una figura chiave, che occupa posizioni dirigenziali. Il suo compito è quello di guidare l’organizzazione verso introduzione di strumenti e processi basati sull’intelligenza artificiale, con lo scopo di migliorare o trasformare i modelli di business.

Tanti sono i compiti che è chiamato a portare a termine. Innanzitutto, deve individuare eventuali opportunità derivanti dall’impiego dell’AI in azienda, misurandone costi e rischi e cercando soluzioni che riducono il più possibile i pericoli. 

Gestisce tutte le attività aziendali in cui è presente l’utilizzo dell’intelligenza artificiale, elabora i progetti, pianifica le varie azioni da eseguire, guida i team nell’approccio con l’AI, comunica con tutti gli stakeholder e tanto altro ancora.

Le sue competenze devono essere molto ampie. Conosce e comprende ogni aspetto dell’intelligenza artificiale, da quelli più tecnici (modelli, reti neurali, machine learning e tutto ciò che riguarda lo sviluppo dell’AI), fino ad arrivare agli impieghi possibili e alle sue potenzialità. Ha capacità di analisi dei dati, capacità strategiche, di pianificazione e progettazione, di leadership e di team building.

Molta attenzione deve essere posta sulla gestione della privacy, una questione spinosa e di alto valore etico quando si parla di intelligenza artificiale. Oltre ad essere in grado di tutelare dati e informazioni, deve conoscere le normative del Paese in cui opera in materia di privacy, AI e raccolta e gestione dei dati.

Per saperne di piùIntelligenza Artificiale, cos'è e cosa può fare per noi

A cura di Cultur-e
Addestramento IA non consentito: É assolutamente vietato l’utilizzo del contenuto di questa pubblicazione, in qualsiasi forma o modalità, per addestrare sistemi e piattaforme di intelligenza artificiale generativa. I contenuti sono coperti da copyright.
Whatsapp
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Immagine principale del blocco
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Fda gratis svg
Iscriviti al canale gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.