login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Galaxy AI, cos’è e come funziona la nuova tecnologia di Samsung

Ascolta l'articolo

Galaxy AI, l’intelligenza artificiale di Samsung è finalmente realtà. Tutte le potenzialità di questa tecnologia e come migliorerà l’utilizzo dello smartphone

Galaxy AI Samsung

Con l’arrivo dei nuovissimi Samsung Galaxy S24, S24+ e S24 Ultra il colosso sudcoreano ha presentato ufficialmente anche Galaxy AI, portando per la prima volta una sofisticata intelligenza artificiale a bordo di uno smartphone.

Molte le novità presentate nel corso dell’evento, con questa AI che va a toccare trasversalmente le varie funzionalità degli smartphone, migliorandone la user experience e portando nelle mani degli utenti un vero a proprio assistente smart in grado di occuparsi (più o meno) di tutto.

Oltretutto, l’ AI è integrata direttamente all’interno dell’interfaccia proprietaria One UI 6.1 di Android 14 e perciò dovrebbe arrivare anche sugli altri device pronti ad accogliere la nuova versione del sistema operativo di Google.

Galaxy AI, cosa può fare l'intelligenza artificiale

Sono molte le possibilità di Galaxy AI e non si esclude che in futuro Samsung possa amplificare ulteriormente la sfera di interesse di questa tecnologia, andando a integrare un numero maggiore di applicazioni.

Tra le caratteristiche più interessanti, certamente quelle che riguardano la comunicazione, con l’intelligenza artificiale che porta sugli smartphone Samsung le funzionalità di AI Traslate Live che permette di tradurre in tempo reale una chiamata o un testo sullo schermo.

Il sistema, per ora, supporta 13 lingue e può essere utilizzata anche offline. Importante ricordare che prima di avviare una traduzione sulle chiamate, l’interlocutore viene avvisato dal dispositivo, così da rispettarne la privacy e informarlo del fatto che, in effetti, andrà a parlare con una AI.

Altra caratteristica interessante quella che permette di tradurre una registrazione e addirittura di trascriverla. Dai primi test effettuati il sistema è molto reattivo ed estremamente preciso.

Decisamente affascinante anche Cerchia e cerca, che sfrutta Google Lens e consente di avviare una ricerca sul web semplicemente cerchiando uno o più elementi sullo schermo. Ad esempio si può partire da una foto, evidenziarne un dettaglio e avviare la ricerca web con un semplice tocco.

Oltretutto con Google Lens e Galaxy AI è possibile digitare parole chiave e approfondire un qualsiasi argomento, una soluzione che può essere usata anche sui social o sui video in streaming.

Naturalmente l’influenza dell’intelligenza artificiale non poteva non “contagiare” anche il comparto fotografico, con la possibilità di utilizzare strumenti per l’editing di foto e video che, in maniera molto simile a quella vista sui Google Pixel 8, permetterà all’utente di fare praticamente di tutto con i propri contenuti multimediali.

Si tratta di quella che viene chiamata Modifica Generativa e che permette di modificare le foto a proprio piacimento con l’AI che si occuperò di tutto, inclusa la rigenerazione dello sfondo quando si elimina un elemento dallo scatto. Naturalmente la funzione riguarda anche i video.

Altra novità interessante l’arrivo di Note AI, un assistente personale che si occupa a 360° di aiutare l’utente nelle incombenze quotidiane, dai promemoria fino alla gestione dello smartphone e delle varie applicazioni.

Inoltre l’AI arriva anche nella tastiera, con la possibilità di scrivere e tradurre qualsiasi tipo di testo dalle e-mail ai messaggi e tutto in tempo reale. In più la caratteristica abilita anche i suggerimenti di scrittura e molto altro.

Infine, le funzioni intelligenti riguardano anche le modalità di personalizzazione del dispositivo, con l’utente che potrà generare sfondi e immagini con l’AI, personalizzare l’interfaccia e ripensare la user experience in base alle proprie esigenze.

Quando arrivano le nuove funzioni

Naturalmente tutte le nuove funzionalità di Galaxy AI arriveranno, anzitutto, sui device della serie Galaxy S24 a prescindere dal modello.

Poi toccherà a tutti i dispositivi compatibili con l’interfaccia Samsung One UI 6.1 per Android 14, anche se non sono ancora ben chiare le tempistiche degli aggiornamenti, così come ancora non è ben chiara la lista degli smartphone che riceveranno il pacchetto update anche se, sicuramente, ci saranno i precedenti Samsung Galaxy S23.

Per saperne di più: Intelligenza Artificiale: cos'è e cosa può fare per noi

A cura di Cultur-e
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Immagine principale del blocco
Segui le ultime notizie sul nostro canale Whatsapp
Fda gratis svg
Iscriviti al canale gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.