login LOGIN
CHIUDI chiudi
Il mio profilo

mostra
Hai dimenticato la password?
Inserisci l'indirizzo email di registrazione per reimpostare la password.
Segui le istruzioni che ti abbiamo inviato per posta elettronica.

Come controllare la velocità della RAM del tuo pc

Ascolta l'articolo

Controllare la velocità della RAM installata può essere utile per analizzare le prestazioni del computer e individuare eventuali criticità. Scopriamo come fare

inserimento scheda RAM in un pc Shutterstock

Controllare la velocità della RAM installata sul computer può essere un modo per verificare le prestazioni del PC e controllare che tutto funzioni a dovere.

Se si riscontrano problemi nell’esecuzione del sistema operativo o se il computer risulta lento si può intervenire in questo senso e aggiungere ulteriore memoria, ma solo dopo essere certi che il problema sia proprio quello.

I Tech-Quiz di Mister Plus

0/ 0
Risposte corrette
0' 0"
Tempo impiegato
Vai alla classifica

Scopriamo come controllare la velocità della RAM installata sul computer.

  • 1. Perché la velocità della RAM è importante
    Computer ram

    Shutterstock

    Chiaramente maggiore sarà la velocità della RAM, più velocemente il computer riuscirà ad accedere ai dati archiviati nella memoria locale e ad avviare le varie applicazioni.

    Detto questo, una buona regola che vale per qualsiasi PC è che più RAM ci sarà a disposizione e meglio funzionerà il dispositivo perché, naturalmente, le prestazioni saranno migliori.

    Tuttavia è bene ricordare che non è solo questa memoria a migliorare le performance della macchina, per cui aumentando la disponibilità si otterranno sicuramente alcuni miglioramenti, ma è il processore che determina le prestazioni del computer.

  • 2. Controllare la velocità della RAM con i programmi di diagnostica
    Task manager windows 10

    RoSonic / Shutterstock.com

    Per effettuare un controllo della velocità della RAM su un computer con Windows 10 e Windows 11, basta avviare il Task Manager premendo i tasti Ctrl+Maiusc+Esc.

    A questo punto si può fare clic sulla scheda Prestazioni nella barra laterale sinistra per visualizzare l’elenco che mostra le prestazioni di CPU, memoria, disco, Wi-Fi e GPU. 

    All’utente non resta che fare clic su Memoria per visualizzare tutti i dettagli relativi e molto altro ancora.

    Per aprire il task manager su Window 10 o Windows 11 basta premere i tasti i tasti Ctrl+Maiusc+Esc e accedere alle varie impostazioni del PC.

    Guardando in basso a destra ci sarà un’etichetta con scritto Velocità, questo è il dato che interessa scoprire e che bisogna tenere d’occhio per capire la velocità della RAM all’interno della macchina.

    Nello stesso menù sono ovviamente disponibili altre statistiche relative alla memoria, incluse quelle sui “consumi” del PC e il grafico con l’andamento delle risorse utilizzate nel tempo.

    Così a un primo impatto possono sembrare solo numeri, ma studiandoli attentamente è possibile individuare la progressione precisa dell’utilizzo del PC ed evidenziare eventuali picchi nei consumi.

  • 3. Controllare la velocità della RAM con CPU-Z
    Coppia di schede ram

    Shutterstock

    La soluzione alternativa al Task Manager di Windows è CPU-Z, un programma gratuito facilmente scaricabile dal sito ufficiale.

    Si tratta di un software estremamente pratico che consente all’utente di esplorare a fondo le caratteristiche hardware del proprio computer ed analizzarne tutti i dettagli.

    Per prima cosa occorre scaricare CPU-Z dal sito ufficiale e procedere con l’installazione e tutte le autorizzazioni del caso. 

    Esplorando a fondo CPU-Z è possibile verificare qualsiasi indicazione sulle prestazioni della macchina andando ad analizzare ogni singolo componente installato.

    Una volta terminate tutte le operazioni sarà sufficiente aprire il software e andare sulla scheda Memory per effettuare un controllo di tutte le informazioni riguardo alla RAM.

    In questa scheda sono disponibili tutte le informazioni relative alla memoria e a ogni singolo blocco installato sul computer (fisso).

  • 4. Come determinare la velocità della RAM dal BIOS
    Aggiornamento sistema BIOS su pc

    Hadrian / Shutterstock.com

    Naturalmente è possibile visualizzare la velocità della RAM partendo direttamente dal BIOS del PC.

    Come ben noto, il BIOS è un programma caricato direttamente sulla scheda madre di ogni computer, all’interno del quale è possibile modificare qualsiasi impostazione relativa al funzionamento della macchina e delle diverse periferiche.

    Naturalmente queste impostazioni sono fondamentali per l’avvio del PC e vanno modificate con estrema cautela perché un valore inesatto potrebbe compromettere il funzionamento di tutto il sistema.

    Per avviare il programma, all’avvio del computer, è sufficiente premere il pulsante che compare di fianco alla scritta BIOS. In genere si tratta di uno dei tasti F posizionati nella parte alta della tastiera, ma l’impostazione può cambiare in base alle diverse schede madre. 

    Pur essendo tutti più o meno simili, il BIOS ha infatti delle diciture differenti a seconda della marca della scheda madre su cui è installato.

    Sui computer che hanno nativamente installato Windows 11, Windows 10 e Windows 8, c’è una sorta di evoluzione del BIOS chiamata UEFI che può essere utilizzata anche con il mouse e permette anche di gestire altre impostazioni del sistema. Ma al momento non è l’esempio di cui abbiamo bisogno.

    Tornando al BIOS, come già detto, le diciture possono variare a seconda della scheda madre installata, tuttavia le informazioni che contiene sono più o meno sempre le stesse.

    Generalmente la frequenza della RAM è presente nella pagina principale oppure in una scheda apposita contenente tutti i relativi dati.

  • 5. Aumentare la velocità della RAM per migliorare le prestazioni
    Computer RAM

    Shutterstock

    Per aumentare le prestazioni del computer è ovviamente possibile anche aggiungere ulteriore RAM, acquistando l’apposito componente e avendo cura di verificare la compatibilità con la scheda madre.

    Nei computer fissi di solito è possibile aggiungere o sostituire le stecche di memoria semplicemente infilandole nell’apposito alloggiamento. Per i portatili il discorso è diverso e, nei modelli più recenti, non è più possibile aggiungere altra memoria perché i componenti sono tutti saldati sulla scheda madre.

    Una stecca di RAM non costa molto, ma prima di procedere all’acquisto è bene verificare la compatibilità con la scheda madre e la disponibilità di slot disponibili in cui inserirla.

    Comunque, come già detto, aumentare solamente la RAM migliorerà indubbiamente le prestazioni del PC ma bisogna tenere conto anche della velocità della CPU che regola tutte le caratteristiche della macchina.

    Per questo motivo, prima di procedere con l’acquisto di una nuova stecca di memoria è opportuno valutare (sui PC fissi) la sostituzione del processore se possibile ed eventualmente della scheda video. Solo allora si può optare per aggiungere nuova RAM, sempre verificando la compatibilità del nuovo componente con la scheda madre.

    Per saperne di più: Il computer: come è fatto, come funziona, come migliorarlo

A cura di Cultur-e
Addestramento IA non consentito: É assolutamente vietato l’utilizzo del contenuto di questa pubblicazione, in qualsiasi forma o modalità, per addestrare sistemi e piattaforme di intelligenza artificiale generativa. I contenuti sono coperti da copyright.
TecnologicaMente
Sei schiavo dello smartphone o padrone del tuo tempo?
Immagine principale del blocco
Sei schiavo dello smartphone o padrone del tuo tempo?
Fda gratis svg
Fai il test e scopri se è ora di un digital detox!
Fai il test gratuito

Iscriviti
all'area personale

Per ricevere Newsletter, scaricare eBook, creare playlist vocali e accedere ai corsi della Fastweb Digital Academy a te dedicati.