In questi giorni Chrome ha iniziato a distribuire la nuova versione 103 di Chrome OS, disponibile per Chromebook e smartphone con sistema operativo Android

L’azienda di Mountain View ne aveva già parlato durante l’evento I/O dello scorso mese, momento in cui ha mostrato tutti i progetti che hanno lo scopo di rendere sempre più operativi i due sistemi e di farli collaborare maggiormente tra loro. Ecco le principali novità dell’aggiornamento.

Chrome OS 103: foto direttamente sul Chromebook

Con il nuovo aggiornamento gli utenti possono accedere alle fotografie che sono presenti sullo smartphone. Per farlo, basterà accedere alla sezione Foto recenti di Phone Hub, il centro di controllo integrato che già permetteva di controllare la batteria del telefono e di rispondere ai messaggi.

Per scaricare una foto basterà fare un semplice clic. Non c’è più bisogno di collegare il cellulare al computer o utilizzare piattaforme in cloud. Gli utenti devono solo avvicinare i due dispositivi, lasciando fare tutto il lavoro alla nuova integrazione tra i sistemi.

Niente più password con Chrome OS 103

Accedendo alla funzionalità Condivisione nelle vicinanze l’integrazione tra Chromebook e smartphone Android si può condividere la rete Wi-Fi.

Grazie a Chrome OS 103 si può condividere una password salvata sul proprio smartphone, senza dover perdere tempo a digitare ogni carattere. L’utente deve accedere alle Impostazioni Wi-Fi sullo smartphone che ha la password memorizzata. Cliccare il pulsante Condividi > Nelle vicinanze e selezionare il proprio Chromebook.

Screencast con Chrome OS 103

Arriva anche Screencast, un’applicazione che consente di registrare delle clip su Chrome OS, che vengono automaticamente salvate anche su Google Drive.

Che siano tutorial, lezioni o presentazioni, si possono condividere i propri video con due clic direttamente dal proprio Drive. Diventa facile e immediato anche registrare e ritagliare i video da mandare ai propri contatti.

Chrome OS 103: tutti i dispositivi connessi con un tocco

Grazie a Fast Pair si potranno connettere un nuovo paio di cuffie senza fili con due semplici comandi, in maniera molto intuitiva. Gli utenti dovranno soltanto attivare il Bluetooth sul proprio dispositivo Chromebook e cliccare sul pop-up che comparirà subito dopo e che permette l’associazione.

La connessione tra i due verrà memorizzata direttamente nell’account Google, così da essere veloce e immediata da tutti i diversi dispositivi che usano quello stesso account.

Questa funzionalità non è ancora disponibile, ma Google la rilascerà nelle prossime settimane.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb