Google ha rilasciato la prima versione ufficiale di Android 13, un aggiornamento ricco di nuove funzionalità sia per smartphone che per tablet.

Tra le principali novità l’estensione dei temi dei colori delle applicazioni ad un numero ancora maggiore di app, migliori controlli sulla privacy e la possibilità di copiare un testo e dei contenuti multimediali da un dispositivo Android e incollarli su un altro con un semplice clic. Al momento il nuovo sistema operativo Android è disponibile solo per gli smartphone Pixel, ma presto arriverà anche per gli altri modedlli.

Ecco le novità più interessanti e quando saranno disponibili.

Android 13: personalizzazione e benessere

Android 13 ha un aspetto e uno stile evoluti. Gli utenti possono personalizzare le app che non sono di proprietà di Google in modo che corrispondano al tema e ai colori dello sfondo del telefono, rendendo la schermata iniziale più coerente e unica per il proprio stile.

Per i molti utenti Android che parlano più di una lingua sono state aggiunte alcune funzionalità essenziali. Si potranno infatti assegnare lingue specifiche a singole app in modo da mantenere il sistema del proprio telefono in una lingua e ogni app in una lingua diversa.

L’aggiornamento ha visto come protagonista anche il lettore multimediale che sarà in grado di personalizzare il proprio aspetto in base alla musica o al podcast che si sta ascoltando. Funziona anche con i file multimediali riprodotti tramite Chrome.

Il benessere degli utenti è stato un tema importante per il team di Android, con particolare attenzione alla capacità di dormire bene. Android 13 consente di personalizzare ulteriormente la modalità Bedtime grazie all’oscuramento dello sfondo e il tema scuro.

Gli amanti della musica potranno godere di Spatial Audio. Sulle cuffie supportate che abilitano il rilevamento della testa, Spatial Audio è in grado di spostare la sorgente del suono per adattarsi al modo in cui l’utente gira la testa, offrendogli un’esperienza di ascolto ancora più coinvolgente.

Android 13 e l’importanza della privacy

Android ha dato grande importanza anche alla sicurezza e alla privacy e ai dati sensibili. Ogni volta che gli utenti copieranno dati importanti come il proprio indirizzo e-mail, il numero di telefono o le credenziali di accesso al dispositivo, Android cancellerà automaticamente la cronologia degli appunti dopo un periodo di tempo.

Gli utenti dovranno dire addio anche alle notifiche di troppo. Android invierà soltanto le notifiche richieste dal proprietario dello smartphone. Le app che verranno installate dopo l’aggiornamento avranno bisogno di un’autorizzazione esplicita per inviare notifiche, invece di inviarle per impostazione predefinita.

Si potrà inoltre limitare l’accesso delle app ai contenuti multimediali, senza dover condividere l’intera libreria multimediale. Basterà selezionare le foto e i video a cui le app potranno accedere.

Per chi non può staccarsi dal proprio computer per rispondere ad una chat sullo smartphone, presto si potranno trasmettere in streaming le app di messaggistica direttamente sul proprio Chromebook in modo da inviare e ricevere messaggi dal laptop.

Quando sarà disponibile Android 13

Al momento l’azienda sta distribuendo Android 13 sui dispositivi Pixel e secondo le dichiarazioni entro la fine dell’anno verrà distribuito anche sui dispositivi Samsung Galaxy, Nokia, Motorola, OnePlus, Oppo, Sony, Xiaomi e molti altri.

A cura di Cultur-e Costruisci il tuo futuro con la connessione Fastweb