green pass scuola

Verifica Green Pass a scuola: come funziona e cosa c'è da sapere

A partire dal 13 settembre sarà attiva Verifica Green Pass: come funziona la piattaforma per controllare la certificazione verde di docenti e personale ATA
Verifica Green Pass a scuola: come funziona e cosa c'è da sapere FASTWEB S.p.A.


Il rientro a scuola è un passo importante per tornare a una vita di quasi normalità dopo le restrizioni e i lockdown della pandemia da Covid-19. I docenti e il personale ATA che lavorano nelle scuole dovranno mostrare il proprio Green Pass per poter accedere in classe ed entrare in contatto coi propri studenti. Il Ministero dell’Istruzione e della Ricerca, Miur, in collaborazione con il ministero della Salute ha realizzato Verifica Green Pass, la piattaforma nazionale per il controllo della certificazione verde dei lavoratori della scuola.

Non si tratta di un’app dedicata, ma di uno strumento agile a disposizione dei dirigenti scolastici, o dei loro delegati.

La piattaforma sarà utilizzata per controllare in tempo reale se il green pass dei propri dipendenti è attivo o non attivo. A partire dal 13 settembre, la piattaforma entrerà in funzione in tutto il Paese e permetterà di evitare la creazione di code e assembramenti davanti gli ingressi degli istituti per il controllo manuale dei Green Pass. Ecco come funziona e cosa c’è da sapere.

Verifica Green Pass a scuola: cos’è

green pass scuolaVerifica Green Pass è una piattaforma nazionale che permetterà ai presidi delle scuole di controllare lo stato della certificazione verde del personale in servizio. La piattaforma è necessaria per verificare che sia i docenti che il personale ATA siano muniti di un Green Pass valido, che è obbligatorio per l’accesso a scuola dal 1° settembre 2021. L’applicazione nasce dalla collaborazione tra il Miur e il ministero della Salute e si basa su un sistema informatico che permette di incrociare i dati presenti sul Sistema informativo dell’istruzione (Sidi) con quelli della Piattaforma nazionale digital green certificate (Dcg).

Grazie alla comunicazione tra i due sistemi, i presidi potranno facilmente scoprire se il Green Pass di un dipendente dell’istituto è valido o meno da un semplice controllo al computer. L’utilizzo della piattaforma consentirà di evitare la formazione di code e assembramenti davanti alle scuole, che sarebbero altrimenti necessari per la verifica manuale della validità delle certificazioni prima dell’entrata ogni giorno

Verifica Green Pass a scuola: come funziona

La nuova piattaforma Verifica Green Pass è uno strumento agile che semplifica il lavoro dei presidi. Il Miur il 9 settembre ha pubblicato la guida per i presidi all’utilizzo della piattaforma, oltre che dei video tutorial esplicativi in cui è possibile vedere come funziona la piattaforma e come accedervi. I dirigenti scolastici devono entrare nella piattaforma Sidi con le proprie credenziali di accesso.

Dopo l’autenticazione, si aprirà una schermata in cui selezionare la propria scuola utilizzando il codice meccanografico dell’istituto. A questo punto, si accede alla sezione Verifica Green Pass, dove si può consultare un elenco con tutti i nominativi del personale docente e ATA in servizio. Per ogni utente, è indicato in tempo reale se il Green Pass è attivo, cioè ancora valido, oppure non attivo. Utilizzando questa applicazione, i presidi e i loro delegati potranno in ogni momento verificare la validità delle certificazioni verdi dei propri dipendenti in pochi click. Inoltre, la consultazione della lista dei Green Pass di docenti e personale scolastico potrà essere verificata anche da un delegato del preside, che abbia l'accesso alla piattaforma.

Verifica Green Pass a scuola: e la privacy?

green pass scuolaUna delle principali preoccupazioni per la progettazione di una piattaforma per il controllo delle certificazioni verdi era preservare la privacy dei docenti e del personale scolastico presente nell’elenco. Il sistema è stato progettato sulle disposizioni fornite dal Garante della Privacy e non fornisce nessun tipo di indicazione su come il Green Pass è stato ottenuto dal docente o da altro personale ATA.

La certificazione è valida in tre casi: dopo aver ricevuto la seconda dose di vaccino per il Covid-19, dopo essere guarito dalla malattia oppure dopo l'esito negativo di un tampone eseguito nelle 48 ore precedenti.

In particolare, il Miur chiarisce che i presidi potranno solamente vedere nell’elenco se la certificazione è attiva o meno, ma non potranno conoscere la motivazione di un eventuale Green Pass non attivo. In questo modo, sarà tutelata la privacy del personale scolastico.

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail