Smartphone Samsung con sistema operativo Tizen

Tizen, l’alternativa open source ad Android e iOS

Si chiama Tizen ed è l’alternativa targata Linux ad Android e iOS. Conosciamo assieme il sistema operativo open source sul quale Samsung punta con forza
Tizen, l’alternativa open source ad Android e iOS FASTWEB S.p.A.

Il mondo dei dispositivi mobile non è così manicheo come qualcuno potrebbe pensare. Non esistono solamente iOS e Android a contendersi il mercato dei sistemi operativi per smartphone e tablet. Firefox ha già lanciato due dispositivi con il suo sistema operativo, Jolla vuole emularne le gesta con Sailfish OS e Ubuntu progetta di farlo il prossimo anno. Senza dimenticare BlackBerry. La società americana ha da poco tentato il rilancio del suo marchio con un sistema operativo totalmente rinnovato, dalla grafica accattivante e dall'usabilità innovativa. Non solo. Moltissimi dispositivi, soprattutto quelli di fascia bassa, montano ancora il "vecchio" Symbian, mentre Microsoft è pienamente lanciata nel mercato grazie all'accordo con Nokia e a iniziative personali.

 

 

In questo universo piuttosto affollato, proverà a farsi spazio (a spallate, se necessario) Tizen, nuovo sistema operativo open source sviluppato dalla Linux Foundation in collaborazione con Intel e Samsung. Proprio la casa sudcoreana sembra voler investire non poco su questo nuovo ecosistema, così da poter sostituire Android con un prodotto realizzato a sua immagine e somiglianza. Per questo ha anche messo da parte lo sviluppo di Bada e di MeeGo, sistema operativo mobile (basato anch'esso su kernel Linux) che non ha mai visto lo scaffale dei negozi.

Tizen nasce proprio dalle ceneri del progetto di sviluppo di MeeGo ma, almeno a un'analisi superficiale, dovrebbe avere maggiore fortuna. Realizzato a partire dal kernel Linux e dal motore di rendering WebKit (lo stesso utilizzato, ad esempio, dal web browser Safari), Tizen funziona non solo su smartphone e tablet, ma anche su sistemi per automobili, SmartTV e, ultimi arrivati, laptop. Nel corso dell'ultima Developer Conference, conferenza riservata agli sviluppatori, Intel ha presentato un PC ultrabook con processore Intel Core i7 che montava come software madre proprio tizen. Si tratta, insomma, di un sistema operativo molto duttile, capace di adattarsi agli ambienti hardware più diversi.

 

L'interfaccia grafica di Tizen

 

Recentemente, inoltre, Samsung ha presentato uno smartphone basato su questo sistema operativo. Il suo nome in codice è GT-i8800. Anche se non ancora in commercio, sono state diffuse già molte informazioni su questo dispositivo. Il processore è un ARM Cortex-A9, supporta connessioni LTE ed è dotato di uno schermo 1280x720.

Tra le caratteristiche più interessanti di Tizen, la sua grandissima compatibilità con applicazioni HTML5. In fase di pre-release, infatti, il web browser di Tizen realizzato con WebKit ha ottenuto il punteggio più alto mai fatto registrare da un dispositivo mobile.

Il Software Development Kit (SDK) di Tizen dà comunque la possibilità di sviluppare applicazioni anche con JavaScript (grazie alle librerie jQuery e jQuery Mobile) e, a partire dalla versione 2.0 è dotato di un framework di sviluppo nativo.

 

30 maggio 2013

Copyright © CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail