Supercut e video editing

Supercut, cosa è e come si realizza

Sono uno dei fenomeni Internet più virali e riusciti. Su youTube è quasi impossibile non imbattersi in un video supercut. Scopriamo cosa sono e come realizzarne uno
Supercut, cosa è e come si realizza FASTWEB S.p.A.

Tutto ebbe inizio da una parola e da una serie televisiva divenuta vero e proprio fenomeno culturale in tutto il mondo. La serie in questione era Lost e la parola what (che cosa in inglese). Da questi due elementi, combinati in un video di 129 secondi diventato in breve tempo virale, è nato uno dei fenomeni web più virulenti e persistenti che si siano mai visti online: i video supercut.

 

 

Dietro questo nome, coniato nel 2008 dal blogger statunitense Andy Baio, si nasconde un'avanzata tecnica di montaggio video che permette di prendere un elemento di un filmato o un video – il più delle volte marginale all'interno della storia – e renderlo protagonista di un nuovo videoclip.

Cosa sono i supercut

Il supercut, come definito dallo stesso Baio, è un genere di meme video nel quale un elemento di un video – o di un film, di una serie TV, ecc. - viene isolato ed estrapolato dal suo contesto originario e montato in un nuovo video. Non ci sono restrizioni di sorta per scegliere l'elemento centrale che farà da fulcro al video supercut: può essere una singola parola – come nel caso di what nell'esempio precedente –, un'intera frase o un cliché che si ripete più e più volte all'interno del film o dell'intera serie televisiva. Facendo sempre riferimento al video precedente, nei 129 secondi di montaggio sono racchiusi tutti i what ripetuti nell'arco delle prime tre stagioni della fortunatissima serie televisiva.

 

 

Nell'arco di pochi mesi, il fenomeno supercut dilagò sul web come la peggiore delle epidemie. In particolar modo, YouTube fu teatro e vettore della diffusione di video di questo genere, visualizzati anche milioni di volte dagli internauti di tutto il mondo.

La viralità di questo fenomeno di Internet è dovuta anche alla sostanziale semplicità con cui è possibile realizzare un video supercut. Non sono richieste particolari doti informatiche – bisogna saper utilizzare un programma di videoediting, ma anche il più elementare andrà bene per lo scopo – e, tenendo ben presenti alcuni punti, basterà poco per poter caricare i propri supercut su YouTube.

Come fare un video supercut

Un video supercut è la combinazione di diversi spezzoni “a tema” estrapolati da un film o una serie TV, da montare poi assieme per creare un nuovo video. Il primo passo per realizzare un video del genere, quindi, è individuare un tema o un soggetto su cui concentrarsi. Questo è l'aspetto più importante del processo creativo e determinerà il successo o meno del video supercut finale. Se si è fan della serie televisiva The Big Bang Theory, ad esempio, si potrebbe realizzare un video supercut ritagliando e montando tutte le scene in cui Sheldon (uno dei protagonisti) pronuncia la parola Bazinga; o, ancora, tutte le volte che bussa per tre volte alla porta di qualcuno.

Nel caso in cui, però, si sia a corto d'ispirazione oppure si voglia capire meglio come muoversi nel mondo dei supercut si potrà attingere all'immenso database di video già realizzati. Basterà fare una ricerca su YouTube o Google o, molto più semplicemente, collegarsi al sito supercut-org (realizzato e amministrato dallo stesso Andy Baio, nel quale sono raccolti tutti i video supercut realizzati sino ad oggi.

 

 

Dopo essersi fatti un'idea di cosa poter inserire nel proprio supercut e di come montare i pezzi, si passa alla parte più complicata del processo: la ricerca dei video e dei filmati da cui tagliare gli spezzoni. La difficoltà di questo passaggio dipende dal soggetto scelto: nel caso in cui sia un tema molto ampio – c'è, ad esempio, chi si avventura nella realizzazione di video supercut su Star Trek – ci vorrà necessariamente molto tempo a reperire tutto il materiale di cui si ha bisogno. Per questo motivo è sempre consigliabile scegliere un tema ben circoscritto e che permetta di accorciare al minimo indispensabile i tempi di ricerca. Fondamentale, comunque, conoscere a menadito (o quasi) il film o la serie TV prescelta: effettuare una ricerca al buio non farà che peggiorare la situazione e dilatare i tempi di realizzazione del video supercut.

 

 

Ora che quasi tutti i pezzi del puzzle sono a disposizione, bisognerà decidere quanto deve essere grande questo puzzle. Ovvero, quale deve essere la lunghezza del video. Scelta che potrebbe apparire semplice di primo acchito e che, invece, può provocare più di qualche grattacapo: se si vorrà realizzare un video supercut non troppo lungo, si potrebbe essere costretti a fare una cernita del materiale a disposizione; se il video sarà troppo lungo potrebbe ottenere l'effetto di far annoiare il “pubblico” e ottenere scarso successo. Un via di mezzo – diciamo attorno ai due minuti – è quasi sempre la scelta ideale.

 

 

Il passo successivo consiste nell'opera di cesellatura: mettere assieme tutti gli spezzoni e realizzare il video supercut. Come detto, non è necessario possedere nozioni informatiche troppo avanzate: per completare questa operazione sono sufficienti dei programmi di videoediting molto basilari. Anche Windows Movie Maker o iMovie, programmi distribuiti da Microsoft e Apple in bundle con i loro sistemi operativi, possono essere utili allo scopo.

L'ultimo passaggio consiste nel caricare il video supercut appena completato su una delle piattaforme di condivisione video presenti sul web. Solitamente la scelta ricade su YouTube, ma negli ultimi mesi anche Vimeo sta diventando una vetrina eccezionale per i video supercut.

 

1 novembre 2013

Copyright © CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail