Gli incontri d'amore ai tempi di Internet

San Valentino 2014, gli incontri si organizzano in Rete

Sono sempre di più gli italiani che affidano le proprie fortune amorose ai siti d'incontri. San Valentino può essere la giusta occasione per fare il primo passo
San Valentino 2014, gli incontri si organizzano in Rete FASTWEB S.p.A.

Se l'amore ai tempi del colera, come ci ricorda il celeberrimo romanzo di Gabriel Garcia Marquez, era tutt'altro che semplice, l'amore ai tempi di Internet è qualcosa di estremamente meno complicato. Basta scegliere un sito di incontri, iscriversi e cercare (e trovare) l'anima gemella online. Magari, detta così sbrigativamente, potrà sembrare sin troppo semplice, ma in alcuni casi le cose vanno esattamente così. Per questo motivo, molti vanno alla ricerca dell'appuntamento al buio – organizzato sul web, naturalmente – anche in occasione di San Valentino. Piuttosto che passare la festa degli innamorati a struggersi da soli, meglio passarla in compagnia di uno sconosciuto: magari sarà la volta buona.

Fenomeno in rapida ascesa

D'altronde sono sempre di più gli italiani che scelgono la scorciatoia e si affidano ai siti di online dating per cercare un'anima affine. Dal ragazzo della porta accanto, troppo timido e impacciato per “farsi strada” nel mondo reale, al professionista che non ha molto tempo da dedicare alla ricerca di un partner, la fauna dei siti di incontri è piuttosto varia. Secondo una recente ricerca Nielsen, gli italiani iscritti a siti di dating online sono ben 6 milioni, di cui un quarto distribuiti tra Roma (800.000 iscritti nella Capitale) e Milano (400.000 iscritti). E il perché è presto detto: poco meno del 20% delle coppie italiane nasce sul web (in Germania la percentuale sale sino al 31%), diventato terzo campo d'azione di Cupido dopo cerchie d'amici e lavoro.

 

L'amore scorre sui tasti

 

L'importante, segnalano gli esperti, è cercare accuratamente senza gettarsi tra le braccia del primo o della prima che capita. Meetic, principale portale italiano di incontri online con ben 2 milioni e 800 mila iscritti – oltre 60.000 utenti online contemporaneamente ogni giorno –, permette di affinare la ricerca scegliendo tra una miriade di opzioni. Dal segno zodiacale al piatto preferito, ogni singolo dettaglio può rivelarsi decisivo nella scelta del futuro partner. Anche se, come dimostra la ricerca Nielsen, gli italiani sono piuttosto “tradizionalisti” sotto questo punto di vista: mentre il 64% dichiara di guardare agli interessi in comune, il 49% cerca il partner a seconda dell'aspetto fisico. Per questo molti cercano di arrivare al primo appuntamento nel minor tempo possibile: minori sono le illusioni che ci si crea, più semplice sarà troncare la storia.

L'amore corre sull'app

Negli ultimi tempi, poi, l'utenza dei siti di online dating si sposta sempre di più verso il mondo mobile. Grazie allo smartphone, infatti, è diventato molto più semplice trovare i profili combacianti con il proprio e incontrarli nel giro di pochissimo tempo. Alcune app, addirittura, permettono di scoprire se vicino a noi dovessero esserci persone disponibili per un caffè o per un aperitivo e incontrarle seduta stante. Insomma, l'online dating diventa sempre più veloce e immediato, abbattendo le barriere tecnologiche tipiche dei computer.

Con Meetic (per Android e iOS), ad esempio, ci si iscrive al portale web, si scarica l'app adatta al proprio smartphone e si cerca tra i milioni di profili disponibili. Una volta trovato quello giusto si prova l'approccio e... se son rose, fioriranno.

 

OKcupid

 

Okcupid, invece, è un servizio di dating online che permette di organizzare incontri nel giro di pochi minuti grazie alla localizzazione GPS. Scaricando l'app sullo smartphone – sia iOS sia Android – e accedendo alla sezione Locals, si potranno visualizzare tutti gli iscritti nelle vicinanze e, se interessanti, chiedere loro di incontrarsi e conoscersi meglio.

 

 

PlentyOfFish (traducibile con Pieno di pesce, un chiaro riferimento ad un famoso proverbio), a differenza di molti altri servizi analoghi, è completamente gratuito. Basta iscriversi al portale, scaricare l'applicazione (iOS o Android) e iniziare a scambiare messaggi nella chat interna con gli utenti con i quali si pensa di poter avere maggiore affinità. Con circa 40 milioni di iscritti in tutto il mondo dovrebbe essere tutt'altro che complicato trovare qualcuno che fa al caso.

 

How about we

 

How about we, invece, sembra essere fatto apposta per San Valentino. Ci si iscrive indicando età e luogo in cui si vive, si descrive quale sia l'appuntamento ideale e si attende che qualcuno si faccia avanti perché interessato. Naturalmente si possono inserire anche appuntamenti “reali”: nel caso si avessero dei biglietti per un concerto o una prenotazione in un ristorante, si posta l'idea sul sito e si attende speranzosi. Si può seguire l'evoluzione della storia anche tramite lo smartphone, scaricando l'app per Android o iOS.

Insomma, mancano ancora 24 ore a San Valentino e nulla è perduto. Se proprio non volete trascorrerlo da soli, armatevi di smartphone, scaricate l'app giusta e andate alla ricerca dell'anima gemella.

 

13 febbraio 2014

Copyright © CULTUR-E
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail