Fastweb

I migliori servizi per lo streaming musicale

Ecco Pandora Plus Web & Digital #pandora plus #apple music Ecco Pandora Plus Pandora presenta una nuova versione a pagamento migliorata. Il servizio gratuito resterà comunque attivo e godrà di alcuni aggiornamenti
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
I migliori servizi per lo streaming musicale FASTWEB S.p.A.
streaming musica
Web & Digital
Spotify, Deezer e Apple Music sono solo alcuni dei servizi di streaming musicale: ecco le caratteristiche e le funzionalità dei migliori app per ascoltare musica gratis

Una volta per ascoltare la musica si usavano i walkman, poi si è passati ai compact disk e infine al lettore MP3. Ma con l'arrivo degli smartphone anche il lettore MP3 è andato in pensione e l'ascolto della musica è diventato sempre più "privato". Cuffie nelle orecchie, album del proprio cantante preferito e ci si estranea da tutto quello che succede intorno. Negli anni è completamente cambiato il modo di ascoltare e di usufruire della musica. Si è passati dalle musicassette ai servizi di streaming musicale: l'utente non è proprietario di nessun CD musicale e non acquista nessun brano, ma paga solamente un abbonamento mensile o annuale che gli dà il diritto di ascoltare tutte le canzoni e gli artisti che vuole. Una vera e propria rivoluzione che ha avuto bisogno di un paio di anni per attecchire anche tra il pubblico italiano, ma che oramai è stata completamente sdoganata. Quanti sono le persone che acquistano ancora i CD musicali? Poche. Quanti sono gli utenti che ogni giorno ascoltano la musica su un servizio di streaming musicale come Spotify o Apple Music? Migliaia.

In particolar modo Spotify è stato il programma che in Italia ha sdoganato l'ascolto della musica in streaming e che ha convinto molte persone a pagare un abbonamento mensile per avere a disposizione una libreria praticamente infinita di artisti da ascoltare. Rispetto ai servizi di video in streaming, come ad esempio Netflix, i programmi per ascoltare la musica online offrono molti più contenuti. Se ad esempio Netflix può trasmettere solamente i film e le serie tv di cui ha acquisito i diritti o che ha prodotto autonomamente, Spotify e gli altri servizi di musica in streaming possono far ascoltare agli utenti i brani di qualsiasi artista, dato che le royalties vengono pagate in un secondo momento. In alcuni casi i cantanti famosi non sono presenti su tutti i programmi per ascoltare musica online perché hanno deciso di distribuire i loro brani in un modo differente o hanno stretto degli accordi in esclusiva con alcuni servizi di streaming musicale.

Spotify è molto probabilmente il programma per ascoltare musica più famoso e utilizzato in Italia. Ma non è l'unico. Ce ne sono anche altri che offrono un servizio molto simile: l'unica differenza è il costo per l'abbonamento mensile e la quantità di brani offerti. Prima di decidere qual è il miglior servizio di streaming musicale è possibile utilizzare la prova gratuita che tutti i programmi offrono. In questo modo si potrà capire qual è il servizio che meglio si adatta alle proprie necessità. Ecco i migliori servizi di streaming musicale presenti sul mercato.

Spotify

 

spotify

 

Spotify è probabilmente il servizio di streaming musicale più utilizzato in Italia e quello che ha sdoganato l'ascolto della musica online. Il servizio ha oltre 60 milioni di utenti abbonati in tutto il mondo e funziona sia da desktop sia da smartphone. È possibile ascoltare la musica anche gratuitamente, ma è necessario sentire la pubblicità ogni trenta minuti circa. Nella versione a pagamento non è presente nessuna inserzione pubblicitaria.

Il database di Spotify mette a disposizione circa 30 milioni di brani e praticamente è possibile trovare qualsiasi genere musicale. Sono veramente pochi i cantanti e gli artisti che hanno deciso di distribuire i loro brani in maniera differente. Nella versione a pagamento sono disponibili anche le playlist, create da grandi artisti o da semplici utenti. Per scaricare la musica e ascoltarla offline, invece, è necessario avere un abbonamento. L'ascolto della musica sullo smartphone è leggermente differente: l'utente non può scegliere quale brano del proprio artista preferito ascoltare, lo decierà casualmente l'applicazione, a meno che non si sottoscriva un abbonamento.

Per ottenere i tanti vantaggi della versione Premium di Spotify è necessario pagare un abbonamento mensile che ha un costo di 9,99 euro. È disponibile anche la versione Family che a 14,99 euro offre la possibilità a cinque diversi account di ottenere la versione Premium (ma si dovrà essere della stessa famiglia). Infine, c'è anche lo sconto per gli studenti universitari: si paga 4,99 euro al mese invece di 9,99 euro. Ma prima di abbonarsi è necessario controllare se la propria Università partecipa all'iniziativa.

Apple Music

 

apple music

 

Apple Music è il servizio di musica in streaming dell'azienda di Cupertino. È stato lanciato a seguito dell'acquisto da parte di Apple di Beats, l'azienda che produce cuffie e casse, ma che aveva anche un programma per l'ascolto della musica online. Apple Music si integra alla perfezione con iTunes e in poco tempo ha raggiunto un numero di abbonati molto elevato: quasi 30 milioni. Mentre 40 milioni sono il numero di canzoni presenti nel database del servizio. Il servizio di streaming musicale presenta molte playlist curate direttamente da grandi artisti internazionali e da semplici utenti.

Apple Music offre anche una radio funzionane ventiquattro su ventiquattro. Curata dai migliori DJ del Mondo offre anche dei programmi in esclusiva dove è possibile scoprire nuove band emergenti. L'abbonamento al servizio di musica in streaming ha un costo di 9,99 euro al mese e come Spotify presenta la possibilità dello sconto per gli universitari (4,99 euro). L'abbonamento Family ha un costo di 16,99 euro e dà la possibilità di utilizzare il servizio fino a sei account differenti.

Google Play Music

 

google play music

 

Anche Google offre un servizio per ascoltare musica in streaming, anche se è meno conosciuto rispetto agli altri due. Google Play Music offre sia una versione gratuita sia una a pagamento, ma quella gratis non permette di ascoltare la musica in streaming. L'utente potrà solamente caricare fino a 50.000 brani su uno spazio cloud e ascoltarli quando ne avrà voglia. La versione a pagamento, invece, dà il diritto di accedere a un database di quasi 30 milioni di brani.

Google Play Music offre anche la possibilità di ascoltare molte radio, divise a seconda del genere musicale. Inoltre, ci sono le playlist curate direttamente dagli utenti, ma che non hanno la qualità di quelle presenti sull'Apple Music e su Spotify. Prima di acquistare la versione Premium è possibile provarla gratuitamente per quattro mesi. L'abbonamento a Google Play Music costa 9,99 euro, mentre quello Family 14,99 euro e dà accesso a sei account differenti.

Deezer

 

deezer

 

Nella lista dei migliori servizi di streaming musicale non poteva mancare Deezer. In Italia non è molto conosciuto ma all'estero è abbastanza utilizzato. Le differenze con Spotify sono minime, ma offre un database con un maggior numero di canzoni. Sono presenti sia le playlist create direttamente dagli utenti sia le stazioni radio che offrono musica tematica ventiquattro su ventiquattro. La versione gratuita può essere utilizzata da desktop, ma è necessario ascoltare qualche inserzione pubblicitaria. La versione a pagamento ha un costo di 4,99 euro, mentre per l'abbonamento Family è necessario sborsare 14,99 euro e può essere usato da sei persone differenti.

Amazon Music Unlimited

Dotato di un database di 50 milioni di canzoni, Amazon Music Unlimited è il "doppione" di Prime Video del gigante dell'e-commerce. Compatibile con tutti i computer - sia da browser web, sia con degli applicativi sviluppati ad hoc - con gli smartphone Android e iOS, i tablet Fire, gli smart speaker di Sonos e le auto connesse di alcuni dei maggiori produttori, il servizio di musica in streaming di Amazon è caratterizzato da una grande facilità d'uso.

L'utente potrà scegliere quale canzone o album riprodurre, oppure affidarsi alle scelte degli esperti musicali di Music Unlimited e ascoltare le playlist o le stazioni radio già presenti nel servizio. In questo ultimo caso la scelta potrà essere fatta in base al genere musicale preferito o a seconda dell'umore o dell'attività che dobbiamo svolgere. Inoltre, le canzoni possono essere scaricate su PC o smartphone e ascoltate anche quando non si è connessi a Internet.

Il prezzo di Amazon Music Unlimited è di 9,99 euro al mese, mentre il "piano famiglia" costa 14,99 euro al mese (fino a 6 utenti contemporaneamente). Chi è già utente Prime, invece, può usufruire di sconti: scegliendo l'abbonamento annuale e pagando in un'unica soluzione, il costo di Music Unlimited scende a 99 euro per il piano "singolo" e a 149 euro per il piano "famiglia".

 
17 settembre 2017
Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #tag spotify #streaming musica #musica gratis #apple music

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.