ricerca google

Il 2020 stato l'anno del Covid, lo dice anche Google

L'analisi delle ricerche su Google effettuate negli ultimi dodici mesi conferma che il Coronavirus ha cambiato tutto
Il 2020 stato l'anno del Covid, lo dice anche Google FASTWEB S.p.A.

Non c'è bisogno dei tool per l'analisi del traffico Web per sapere che il 2020 è stato un anno completamente diverso da tutti gli altri e che in questi dodici mesi c'è stato un prima e c'è stato un dopo: prima del Covid, dopo il Covid (e ci siamo ancora dentro). I tool, invece, servono al massimo per confermarlo e per dirci quanto sono cambiate le ricerche sul Web rispetto al passato in questo anno che sarà difficile da dimenticare.

Sono cambiate molto, come è cambiato l'uso che facciamo tutti di Internet, sia in termini quantitativi che qualitativi. Il traffico sulla rete, nel mesi più duri del lockdown, è letteralmente esploso: tutti stavamo a casa, non c'era molto altro da fare se non connettersi ad Internet per rimanere aggiornati sulle ultime notizie e per guardare o sentire una montagna di bit video e musicali.

Google ha pubblicato a metà dicembre il suo report "Un anno di ricerche", confermando quali sono state le parole e le cose più cercate sul motore di ricerca nel 2020: in Italia le parole più cercate in assoluto in Italia sono state Coronavirus, Elezioni USA, Classroom, Weschool e Nuovo Dpcm. Togliendo le elezioni americane, quindi, quattro delle cinque cose più cercate dagli italiani avevano a che fare con la pandemia.

Un anno di ricerche su Google

Il report di Google ci dice che l parola più cercata al mondo è stata Coronavirus e anche che gli italiani hanno cercato cosa significa Pandemia, MES, Dpcm, Congiunti, Urbi et Orbi. Anche in questo caso, quindi, tre su cinque sono ricerche legate al Covid. Ancora di più sono state legate al Covid le ricerche di tipo "come fare": pane in casa, mascherine antivirus, lievito di birra, pizza e amuchina.

Tra le persone più cercate, invece, troviamo Alex Zanardi, Silvia Romano, Donald Trump, Joe Biden e Giuseppe Conte. Tra i lutti che hanno causato più ricerche su Google, infine, ci sono Diego Armando Maradona, Kobe Bryant, Gigi Proietti, Ezio Bossio ed Ennio Morricone.

Un anno di ricerche secondo SEMRush

semrush kw coronavirus

SEMRush è un tool di analisi delle ricerche sul Web, uno degli strumenti più usati dalla comunità SEO e da quella del Marketing. Il suo report 2020 prende in considerazione anche le ricerche sugli altri motori di ricerca, ma i risultati sono molto simili a quelli forniti da Google (cosa non strana, visto che quasi tutti cercano solo su Google).

Anche secondo SEMRush Conte è il quinto personaggio più cercato del 2020, ma nel gruppo entra anche Elettra Lamborghini (con due "ondate" di ricerche: una in occasione della sua partecipazione al Festival di Sanremo e l'altra in occasione del matrimonio a setembre).

Interessante anche il report di SEMRush sui servizi digitali più cercati sul Web nel 2020: vince Spotify (723 mila ricerche mensili in media), seguito da lontanissimo da YouTube (365 mila ricerche). E, con questi due dati, emergono tutti i limiti di questo tipo di report: in realtà gli utenti di YouTube sono ben di più di quelli di Spotify, solo che quasi nessuno cerca YouTube sul Web perché ha già l'app nello smartphone.

Prevedibile, invece, il trionfo di Fortnite tra i videogiochi più cercati nel 2020: una media di 726 mila ricerche al mese, con un boom di 1 milione di ricerche al mese nel trimestre aprile-maggio-giugno.

Il 2020 triste di YouTube

Infine, in chiusura di questo anno 2020 va ricordato che YouTube ha scelto di non pubblicare il suo consueto video celebrativo di fine anno: YouTube Rewind 2020 non ci sarà. La motivazione ufficiale è che "il 2020 è stato differente. E non sembra giusto andare avanti come se non lo fosse", mentre in molti credono che YouTube abbia preso la palla al balzo per evitare un altro record di critiche come quello che ha accolto YouTube Review 2018 e 2019.

YouTube Rewind 2018 è decisamente il video più criticato della storia di YouTube, con 2,9 milioni di like e 18 milioni di dislike. Nel 2019 c'è stato il bis con YouTube Rewind 2019: 3,4 milioni di like, 9,3 milioni di dislike.

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail