Fastweb

Le aziende specializzate in Intelligenza Artificiale

Un medico utilizza uno smartphone Web & Digital #sanità #medicina La sanità del futuro passa dal digitale Sono sempre più le startup che utilizzano applicazioni digitali per migliorare la cura delle persone e la medicina. Alcuni progetti più di alti si propongono di trasformare il modo in cui ci curiamo
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Le aziende specializzate in Intelligenza Artificiale FASTWEB S.p.A.
intelligenza artificiale
Web & Digital
Negli ultimi anni molte startup hanno lanciato progetti innovativi sull'intelligenza artificiale: ecco i migliori

Ogni anno il World Economic Forum, cioè il Forum economico mondiale fondato nel 1971 in Svizzera dall'economista Klaus Schwab che organizza il noto incontro tra i big mondiali dell'economia e della politica a Davos, stila la sua classifica delle aziende tecnologiche più promettenti. Le chiama Technology Pioneers e nel 2018 appena concluso ne ha selezionate 61. Tra queste ben 14 si occupano di Intelligenza Artificiale e di machine learning. Ecco quali sono, in rigoroso ordine alfabetico.

BenevolentAI

Benevolent AI è una società londinese fondata nel 2013, che ha due branche operative: BenevolentTech si occupa di scienza e sviluppa una piattaforma digitale basata su AI, mentre BenevolentBio usa l'intelligenza artificiale per fini medici. La prima aiuta gli scienziati a scoprire e selezionare le informazioni a loro necessarie, scremandole tra l'enorme mole di dati e pubblicazioni scientifiche disponibili, BenevolentTech aiuta i ricercatori a portare avanti i propri lavori. BenevolentBio fa più o meno la stessa cosa, ma con un target specifico sulla medicina, la farmacia e le biotecnologie.

Casetext

Casetex è un servizio online fondato da un gruppo di ex avvocati civilisti, scienziati specializzati nell'elaborazione dei dati e ingegneri esperti in Artificial Intelligence. Il servizio aiuta avvocati e ricercatori legali a trovare casi simili a quelli su cui stanno lavorando, in modo più veloce di quanto non potrebbero fare da soli spulciando gli archivi dei tribunali. Casetext si basa su CARA, una biblioteca legale online che può essere consultata con delle ricerche potenziate dall'intelligenza artificiale.

CognitiveScale

cognitive scale

Piuttosto che di "intelligenza artificiale", per CognitiveScale dovremmo parlare di "intelligenza aumentata". Mentre la maggior parte degli approcci di AI si concentra sulla sostituzione degli umani, CognitiveScale emula ed estende la funzione cognitiva umana attraverso l'associazione di persone e macchine. In questo modo CognitiveScale afferma di poter rendere l'intelligenza artificiale molto più semplice e utile da usare per vari tipi di aziende, da quelle biomediche agli e-commerce.

Drive.AI

drive ai

Drive.AI è forse la più nota delle aziende selezionate dal World Economic Forum: usa l'intelligenza artificiale per sviluppare sistemi di guida autonoma per le auto del futuro. Tra i suoi prodotti ci sono kit che trasformano auto normali in auto autonome, aggiungendo sensori come i LiDAR, i radar, le telecamere. Recentemente Drive.AI ha terminato un programma di test di consegna a domicilio del cibo a bordo di furgoni Nissan senza conducente, equipaggiati con un kit di guida autonoma.

Gamalon

Gamalon è una società che utilizza l'intelligenza artificiale per migliorare il servizio clienti delle aziende. I suoi algoritmi leggono il testo dei messaggi inviati dai clienti via e-mail, chat o sui social dell'azienda, li capiscono e li riassumono in una schermata facile e veloce da leggere per il servizio assistenza. Il sistema avvisa anche di nuove informazioni o tendenze inaspettate in modo da poter creare costantemente la migliore esperienza per il cliente.

Malong Technologies

Malong Technologies è una azienda cinese che sviluppa macchine in grado di "vedere" oggetti fisici proprio come una persona, ma con le potenzialità di un microscopio a raggi X. Il suo prodotto di punta è ProductAI, un set di codici che nasce per dire addio ai codici a barre: la macchina guarda il prodotto e il codice lo riconosce alla perfezione. In questo modo basta inquadrare un prodotto qualsiasi e ProductAI riesce a capire di che oggetto si tratta, cambiando completamene l'idea attuale di catena logistica delle aziende di grandi dimensioni.

MyCrop Technologies

All'agricoltura guarda invece MyCrop Technologies, una piattaforma collaborativa che utilizza l'apprendimento automatico per fornire supporto in tempo reale agli agricoltori che devono prendere decisioni per il proprio raccolto. MyCrop analizza in tempo reale miliardi di dati provenienti da sensori, droni e dal meteo e offre agli agricoltori suggerimenti pratici su come aumentare la produttività delle loro colture o come proteggerle dagli eventi atmosferici.

Narrative Science

narrative science

La piattaforma di Narrative Science Quill promette di trasformare la reportistica aziendale: invece di analizzare freddi report su singoli aspetti di una azienda, Quill può apprendere e scrivere come una persona e trasformare i dati in testo, consentendo ai dipendenti di prendere decisioni migliori e più velocemente migliorando, allo stesso tempo, le interazioni con i clienti.

Petuum

La compagnia statunitense Petuum, fondata da alcuni scienziati e professori della Carnegie Mellon University, sta cercando di creare l'intelligenza artificiale "Plug and Play": blocchi di codice precompilati che permettono di usare l'AI e il machine learning in tutti i tipi di azienda, per aumentare la produttività e l'efficienza senza far crescere troppo i costi e la complessità dello sviluppo della tecnologia.

Precognize

Precognize è un software dedicato alla manutenzione degli impianti: analizzando i dati e applicando l'apprendimento automatico, il software rileva i guasti del sistema diversi giorni (in alcuni casi persino settimane) prima. Ciò vuol dire meno fermi macchina e costi di manutenzione nettamente inferiori.

Primer

Primer costruisce macchine in grado di leggere e scrivere in inglese, ma anche in cinese e russo. A cosa serve? A leggere, e a capire, milioni di testi e di dati in un tempo brevissimo per aumentare in maniera semplice ed economica i dati disponibili per l'azienda.

Pymetrics

Pymetrics si occupa invece di risorse umane: applicando l'intelligenza artificiale e la neuroscienza riesce ad abbinare ogni candidato al suo lavoro ideale. È utile sia nella gestione degli impiegati già esistenti, che possono essere riallocati in ruoli che sono a loro più confacenti, sia in fase di assunzione della nuova forza lavoro.

Soulmachines

La società neozelandese Soulmachines afferma di aver creato un sistema nervoso digitale, "una macchina dell'anima" che rivoluzionerà il modo in cui gli umani e le macchine interagiscono tra di loro. Nella pratica, però, Soulmachines fa qualcosa di abbastanza inquietante: crea esseri umani artificiali incredibilmente realistici ed emotivamente sensibili.

ThoughtSpot

tough spot

ThoughtSpot si propone come la "Google dei Big Data": in pratica è un motore di ricerca che risponde alle nostre domande di business pescando e aggregando i dati da migliaia di fonti, per darci una risposta comprensibile e utile per la nostra azienda. Ciò accelera notevolmente l'acquisizione di competenze e dati utili all'azienda.

 

7 febbraio 2019

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #intelligenza artificiale #ai

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.