Fastweb

Guida alle caratteristiche di OS X Yosemite

Apple Watch Web & Digital #apple #salute Apple sempre più interessata alla nostra salute Apple ha annunciato tre nuove partnership di ricerca con alcune delle più grandi organizzazioni sanitarie d'America 
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Guida alle caratteristiche di OS X Yosemite FASTWEB S.p.A.
OS X 10.10 Yosemite
Web & Digital
Si presenta come elemento di transizione verso un nuovo ecosistema operativo, all'interno del quale iOS e OS X possano trovare una maggiore integrazione

Protagonista della Worldwide Developers Conference dello scorso 2 giugno insieme a Swift e iOS 8OS X 10.9 Mavericks, ultima release di Mac OS X, si presenta come elemento di transizione verso un nuovo ecosistema operativo, all'interno del quale iOS e OS X possano trovare una maggiore – e migliore – integrazione. Anche per questo motivo Yosemite presenta un gran numero di nuove caratteristiche.

Yosemite

Restauro grafico

Lampante. Già dal primo sguardo ci si può rendere conto del grande lavoro fatto sull'interfaccia grafica di OS X 10.10 Yosemite. I designer e grafici Apple hanno voluto dare un netto taglio rispetto al passato: più chiara e leggibile (grazie all'introduzione di un nuovo font), l'interfaccia utente è ora caratterizzata da colori caldi e da finestre in trasparenza e capaci di adattare le proprie tonalità a quelle dello sfondo del desktop.

 

La nuova itnerfaccia di OS X 10.10

 

Completamente rivisto anche la dock dei programmi, mentre le icone delle applicazioni sono state interessate da modifiche minori, ma non per questo non meno evidenti.

Spotlight

 

Barra di ricerca Spotlight

 

L'inserimento della barra di ricerca Spotlight al centro del desktop è tra i maggiori cambiamenti apportati rispetto al passato. Così come accade già in Android, gli utenti iMac e MacBook potranno utilizzare questa piccola barra per effettuare una ricerca tra i programmi e gli applicativi installati, per effettuare ricerche sul web e ricevere suggerimenti di ogni genere (dagli orari dei cinema a quelli degli autobus, ad esempio).

Centro notifiche

Novità sostanziali anche per il centro notifiche. Oltre all'aggiunta del cosiddetto Day View, che permette di visualizzare tutte le informazioni più importanti riguardanti la giornata in corso (dal meteo agli appuntamenti), sarà possibile aggiungere i widget preferiti (meteo, calcolatrice, andamento della Borsa, ecc.) ed accedervi con un click del mouse.

Safari

 

Safari

 

Novità in vista anche per Safari. Il web browser è stato rivisitato in vista di una maggiore integrazione con le funzionalità dello smartphone. Migliorata la visualizzazione e la gestione delle tab; i preferiti sono nascosti automaticamente e accessibili tramite un pulsante dedicato; aggiunte diverse funzionalità per la condivisione sui social e con gli altri utenti. L'interfaccia grafica, come accaduto per tutti gli altri applicativi Apple, è stata rivista in chiave Yosemite: maggior definizione dei dettagli e finestre semi-trasparenti.

Continuity, AirDrop e iCloud Drive

 

Apple OS X 10.10 Yosemite

 

L'aspetto più interessante, come fatto già notare per iOS 8, è il tentativo degli ingegneri Apple di creare un unico ecosistema operativo, all'interno del quale l'utente può decidere di scambiare ruoli e funzioni con immediatezza e grande facilità. Grazie a Continuity, ad esempio, gli utenti potranno decidere di continuare sull'iMac un'attività iniziata sull'iPad o viceversa. Le funzionalità di AirDrop sono state estese e sarà possibile scambiare file tra computer e dispositivi mobili senza la necessità di utilizzare cavi per creare un ponte comunicativo. Con iCloud Drive, infine, Apple fa il suo ingresso nel campo dei client per cloud storage: grazie a questo applicativo gli utenti potranno condividere file di ogni dimensione (sempre nei limiti dello spazio a disposizione su iCloud) tra iMac, iPhone e compuer Windows.

Chiamate dal Mac

 

Chiamate dall'iMac

 

La maggior integrazione tra dispositivi mobili e dispositivi fissi si traduce anche nella possibilità di effettuare chiamate e inviare SMS direttamente dal computer. Una volta che iMac e iPhone saranno connessi l'un l'altro, il computer si trasformerà in una sorta di “centralino” digitale: grazie alla versione per desktop di iMessage si potrà continuare a scambiare messaggi con gli amici digitando il testo direttamente dalla tastiera. E nel caso arrivasse una chiamata, si può decidere di rispondere (o riattaccare) anche dal computer: l'iMac (o MacBook) si trasformerà in una sorta di vivavoce gigante, permettendo di attivare anche la webcam integrata per videochiamate. Naturalmente, l'utente potrà decidere di chiamare direttamente dal computer e far partire chiamate anche dal browser, cliccando direttamente sui numeri telefonici presenti tra i risultati di ricerca di Google o altri motori di ricerca.

Mail

 

Apple Mail

 

Con OS X Yosemite esordisce anche Mail, nuovo client di posta elettronica di Apple. Oltre ad una grafica rinnovata e in linea con l'interfaccia grafica del sistema operativo, Mail presenta l'integrazione con iCloud Drive: in questo modo gli utenti potranno allegare file di qualunque grandezza ai loro messaggi di posta elettronica. Nel caso in cui le dimensioni del file eccedano quelle consentite dal proprio provideri, infatti, l'allegato verrà caricato sulla nuvola e reso disponibile per il download.

Disponibilità

Come accaduto con le ultime release, anche OS X Yosemite sarà disponibile come aggiornamento gratuito per tutti gli utenti della mela morsicata. Prima di poterlo scaricare dall'App Store per Mac, però, bisognerà attendere il prossimo autunno. Gli impazienti possono iscriversi al nuovo programma di beta-testing lanciato dal gigante di Cupertino e attendere di essere “chiamati” a dire la propria.

 

Spotlight

 

Compatibilità

Se proprio si volesse andare a cercare il pelo nell'uovo, si potrebbe anche trovare qualche difettuccio alla nuova release del sistema operativo della casa di Cupertino. Uno su tutti: la compatibilità. Ogniqualvolta che Apple rilascia una versione aggiornata dei suoi sistemi operativi – sia per computer desktop e laptop, sia per dispositivi mobili – buona parte dei vecchi iDevice finisce con l'esser tagliata fuori dall'upgrade. Con OS X 10.10 Yosemite, la casa della mela morsicata ha fatto del suo meglio, tentando di “tirare dentro” la gran parte dei computer Apple ancora in commercio. Il sistema operativo, una volta in commercio, sarà compatibile con tutti quei dispositivi che già montano OS X 10.8 e OS X 10.9: si parte dai vecchi iMac del 2007 sino ad arrivare agli ultimi modelli di MacBook Air.

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #apple #imac #macbook #os x #yosemite

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.