Fastweb

Formati ebook, quali sono e come convertirli

Amazon Fire TV Cube Smartphone & Gadget #amazon #fire tv Amazon presenta un nuovo Fire TV Cube e amplia la gamma di prodotti Fire TV Edition Amazon amplia la sua gamma di prodotti Fire TV Edition e lancia la sfida a Roku
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Formati ebook, quali sono e come convertirli FASTWEB S.p.A.
Lettore di ebook
Web & Digital
Il mondo degli ebook è caratterizzato da diversi formati. Ecco i più famosi e i metodi per convertire i file da un formato all'altro

Per molti editori rappresentano l'ultimo appiglio cui aggrapparsi in un momento di crisi profonda per l'intero settore librario. Gli ebook, o libri digitali che dir si voglia, sono gli unici a far registrare una seppur lieve crescita nella malmessa industria editoriale italiana. Per questo motivo sono sempre di più gli editori e gli scrittori che decidono di puntare con forza sul settore, con iniziative promozionali e sconti speciali.

Anche gli scrittori “amatoriali”, quelli che conservano il romanzo scritto in età adolescenziale nel cassetto e sperano di poterlo pubblicare un giorno, fanno grande affidamento sui libri digitali. Grazie alle piattaforme di autopubblicazione – e qualche piccolo accorgimento editoriale – chiunque può improvvisarsi scrittore ed editore, riuscendo magari a sfondare nel mondo dell'editoria.

 

Kindle

 

Qual è, però, il formato più adatto per pubblicare il proprio libro digitale? Bisogna puntare tutto sul Kindle, oppure bisogna concedere una possibilità anche agli altri e-reader. Meglio pubblicare i libri in PDF oppure optare per un altro formato? Nei paragrafi che seguono si tenterà di dare una risposta a queste domande elencando quali siano i formati ebook più noti e spiegandone i punti di forza. E, se proprio non si vuole optare per questa o quella piattaforma, si può decidere di creare più versioni del proprio libro con i programmi per convertire i file dei libri digitali.

I formati ebook più utilizzati

A meno che non si vogliano fare scelte di nicchia – un po' rischiose, per un autore poco o affatto conosciuto che decide di autopubblicarsi – si dovrà per forza puntare su uno dei sei formati ebook più diffusi.

  • EPUB. L'ePub è un formato aperto progettato dall'Open Book Forum e sviluppato dall'International Digital Publishing Forum. Basato sullo XHTML e XML, venne creato con l'intenzione di utilizzarlo tanto da formato file “finale”, quanto come base di partenza per la creazione di altri formati e standard per i libri digitali. L'ePub può essere letto da software come Adobe Digital Edition, QuickReader e l'estensione per Firefox EPUBReader. Tra i dispositivi, invece, troviamo l'iPod touch, iPhone, iPad, i lettori Sony, i lettori Kobo e i lettori Nook della casa editrice statunitense Barnes & Noble.

  • MOBI. Originariamente creato come formato file per i PalmDOC, oggi può essere letto dalla gran parte degli smartphone e dispositivi mobili che supportano un software MobiPocket reader. Questo formato, creato nel lontano 2000, presenta però parecchie limitazioni. Le immagini, ad esempio, non possono essere scalate in simbiosi con la grandezza del file; la visualizzazione delle tabelle può variare da software a software e da lettore a lettore, soprattutto se le tabelle sono più lunghe di una pagina; non supporta le tabelle annidate.

  • AZW. Formato proprietario Amazon utilizzato inizialmente esclusivamente per il mercato dei libri digitali creati per il Kindle. Si tratta, in sostanza, di un formato Mobi con un fattore di compressione più alto, così da poter realizzare libri digitali di dimensioni più contenute. Dal momento che la casa di Jeff Bezos ha realizzato app e programmi Kindle per tutte le piattaforme, oggi può essere letto senza troppe difficoltà anche su computer (Windows e OS X), smartphone (iOS, Android e BlackBerry), e tablet (iPAd, tablet Android e tablet Windows ).

 

Kindle Fire

 

  • LIT. Formato nativo per i PocketPC e i dispositivi Windows Mobile, lo sviluppo del Lit è stato stoppato nel 2011, mentre la distribuzione dei software ad esso collegati – come il Microsoft Reader – è stata discontinuata l'anno successivo. Per questo motivo non è più possibile trovare contenuti editoriali distribuiti in questo formato.

  • PDF. Si tratta, probabilmente, del formato testuale più famoso e diffuso assieme ai file .doc di Windows. I PDF, acronimo di Portable document file, sono utilizzati in qualsiasi ambito ed è uno dei formati per ebook più inflazionati. Possono essere letti da qualunque tipologia di dispositivo, dal computer allo smartphone, passando per e-reader e tablet, anche se possono avere qualche problema di visualizzazione se il display o lo schermo è troppo piccolo.

  • ODF. Formato file aperto, basato sullo XML e appartenente alla “grande famiglia” dei formati Open document file. È il formato file di default per OpenOffice e LibreOffice e sta sempre più rubando fette di mercato al formato .doc di Word.

Come convertire i file

Nel caso si decida di convertire il file del proprio libro in vari formati, così da assicurarsi una sorta di “audience universale”, si possono seguire due differenti strade. Da un lato si può usufruire di uno dei tanti servizi di conversione online, gratuiti e semplici da utilizzare; dall'altro si può optare per Calibre, programma multipiattaforma (Windows, Mac e Linux) capace non solo di convertire i file, ma anche di catalogarli e organizzarli per genere, titolo, autore e molto altro ancora.

  • EPUBConverter. Tra i portali più utilizzati per convertire i file degli ebook, EPUBConverter coniuga facilità di utilizzo a versatilità e praticità nella conversione. Basta scegliere i formati da convertire nella colonna di sinistra (da ePub a PDF, da AZW a Mobi, da PDF a Kindle e molto altro ancora), selezionare il file all'interno del proprio disco rigido cliccando sul pulsante azzurro Browse al centro della schermata e, successivamente, su Start Now! Il processo di conversione durerà alcune decine di secondi: tutto dipende dalla grandezza del file “sorgente” e dal formato file scelto per la trasformazione.

 

EPUBConverter

 

  • Calibre. Convertire i file utilizzando il software per la gestione e catalogazione degli ebook non è molto più complicato. Dopo aver scaricato il programma dal sito ufficiale ed averlo installato, bisognerà importare la propria libreria digitale cliccando sul pulsante Add book (il primo da sinistra nella barra dei pulsanti). Dall'elenco selezionare il libro da convertire e premere sul pulsante Convert books, nella parte sinistra della barra. Si aprirà una nuova finestra che permetterà di scegliere il formato per la conversione e qualche altra impostazione. Nel giro di qualche decina di secondi il processo di conversione sarà completato e si potrà scaricare il libro nel nuovo formato.

 

Calibre

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #ebook #e-reader #kindle #amazon

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.