Emoticon, 7 motivi per utilizzarle

Emoticon, 7 motivi per utilizzarle

Rendono più popolari sui social, sono positive anche sul lavoro, alleggeriscono le critiche...
Emoticon, 7 motivi per utilizzarle FASTWEB S.p.A.

Vi ricordate quando avete visto la prima emoticon? Il primo uso documentato di “:-)” risale al 1982, quando Scott Fahlman propose di usarlo come “joke marker” su un forum per esperti informatici della Carnegie Mellon University. Ora che sono diffusissime anche la scienza ne difende l’importanza: ecco sette studi scientifici che spiegano i motivi per utilizzarle.

Più popolari sui social media                                    
Secondo il team di Simo Tchokni alla University of Cambridge Computer Laboratory, i profili più influenti sui social media hanno in comune l’utilizzo delle emoticon. Inoltre, l’analisi di oltre 31 milioni di tweet e mezzo milione di post su Facebook ha rilevato che le emoticon positive possono essere un chiaro indicatore di stato sui social media.

Reazioni simili al volto umano                  
Secondo gli scienziati, vedere una faccina sorridente online tocca le stesse parti del cervello che si attivano quando si guarda un vero volto umano.

Sono OK anche sul lavoro                                                                              
Potreste aver sentito che le emoticon non sono così professionali per la comunicazione sul posto di lavoro. Certo, la regola potrebbe essere anche vera per alcuni settori anche se sempre più faccine stanno entrando nelle e-mail di lavoro.

Alleggeriscono le critiche al lavoro                                          
Studi sulla comunicazione dimostrano che  quando il feedback negativo di un superiore ha emoticon positivi, i dipendenti valutano meglio il contenuto del messaggio e sono più propensi a fare i cambiamenti richiesti.

Fanno apparire più amichevole e competente
Secondo uno studio, chattare online con esperti che utilizzano le emoticon rende le persone più cordiali e competenti.  

Un ambiente di lavoro più felice                                                         
Può capitare che un destinatario percepisca una mail in modo più negativo dell'intento del mittente. Bene, le emoticon potrebbero aiutare i dipendenti a leggere il contenuto emotivo di un messaggio dando alla conversazione un tono più leggero.

Correlate con la felicità nella vita reale                                      
Un ultimo motivo per considerare l'aggiunta di emoticon al vostro vocabolario? Potrebbero semplicemente farvi felice! Uno studio del 2008 ha infatti rilevato che gli utenti che usano emoticon sono più felici anche nella vita reale.

27 gennaio 2015

Fonte: thenextweb.com
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail