Fastweb

Electronic Arts, storia e profilo societario

Gamer Videogames #videogames #streaming Streaming live videogame, l'attrezzatura necessaria Vorresti iniziare a fare lo streaming delle tue partite dalla console o dal PC? Ecco tutto quello che ti servirà per un live di alto livello
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Electronic Arts, storia e profilo societario FASTWEB S.p.A.
Electronic Arts
Web & Digital
Tra le maggiori software house del settore videoludico, può vantare un'esperienza di oltre 30 anni. Ecco la storia e il profilo di Electronic Arts

Electronic Arts (spesso abbreviato in EA) è una società statunitense con sede a Redwood (California) che sviluppa, distribuisce e commercializza videogames utilizzando varie etichette e varie case produttrici. Fondata il 28 maggio 1982 da Trip Hawkins, EA è stata tra i pionieri del settore videoludico, producendo e distribuendo i primi videogiochi quando il settore dell'informatica casalinga (home computer) era ancora ai suoi albori. Nel 2011, alle soglie del trentesimo anno di attività, Electronic Arts era la terza società del settore videogames per ricavi, alle spalle di Nintendo e Activision Blizzard.

 

Electronic Arts studios

 

Oggi EA sviluppa e pubblica titoli con diverse etichette, come EA Sports (Fifa, Madden NFL, NHL, NCAA Football e SSX) ed altre etichette legate a serie fortunatissime come Battlefield, Need for speed, The Sims, Medal of honor e Command & Conquer.

Il profilo societario di Electronic Arts

Oggi Electronic Arts è composta da quattro diverse sussidiarie, ognuna con il suo settore e pubblico di riferimento. Una struttura voluta nel 2011 dall'allora CEO John Riccitiello, che permette alla software house statunitense di essere presente su diversi mercati e in diversi settori videoludici con la stessa efficacia e la stessa “potenza di fuoco”.

La più grande delle quattro consociate è la EA Games, casa del maggior numero di studios ed etichette riconducibili ad Electrinic Arts. Con il brand EA Games vengono prodotti videogames di varia natura: dai giochi di avventura ed azione agli strategici, dai giochi di corsa ai videogiochi di ruolo come Crysis 2. Tra i giochi di maggior successo, però, troviamo i cosiddetti MMORPG (Massive multiplayer online role-playing games, gioco di ruolo online multigiocatore di massa).

 

 

Altra etichetta di successo è la già citata EA Sports, responsabile della produzione e della distribuzione di titoli di grande successo e richiamo mediatico come FIFA 2014 (probabilmente il miglior simulatore di calcio oggi sul mercato), Madden NFL (simulatore del campionato professionistico di football americano), NHL (simulatore del campionato professionistico di hockey), SSX (simulatore di sport invernali) e Need for speed.

 

 

Con il brand EA Maxis vengono invece prodotti e distribuiti videogames rivolti ad un pubblico particolare e non convenzionale. Tra i titoli più famosi troviamo la serie The Sims, simulatori di vita reale dove i videogamers impersonano avatar virtuali che nascono, vivono, si riproducono e muoiono, sviluppando interazioni in diversi aspetti quali il lavoro, la vita amorosa, la vita sociale, le conoscenze e così via.

EA All Play, infine, riunisce tutte le varie collaborazioni esterne e in franchising della software house di Redwood. Vengono distribuiti con questa etichetta i videogames dei The Simpsons, tetris, Scarabeo, Monopoli e molti altri.

La storia di Electronic Arts

Originariamente, Electronic Arts si occupava esclusivamente della distribuzione e commercializzazione di videogames prodotti da altre software house. Sul finire degli anni '80, una volta consolidata la struttura interna e la rete distributiva, la società creata da Trip Hawkins iniziò a produrre giochi in-house, occupandosi dell'ideazione e dello sviluppo dei titoli.

 

EA

 

Grazie anche all'acquisizione di altre case produttrici di videogiochi e alla collaborazione con altri grossi nomi del mondo videoludico, Electronic Arts iniziò a crescere in maniera esponenziale e nel primo trienni degli anni '90 iniziò a produrre titoli per varie console. A partire dal 2000, complice l'uscita di scena di Trip Hawkins e il mutato orizzonte internazionale, EA iniziò una profonda opera di ristrutturazione interna, che la portò a focalizzare la propria attenzione sullo sviluppo di titoli sportivi. È nel corso dei primi anni del nuovo millennio che il brand EA Sports inizia a dominare il settore, con titoli caratterizzati da una grafica realistica e un gameplay accattivante. Negli ultimi anni del decennio Electronic Arts inizia a muoversi in direzione della distribuzione diretta dei suoi giochi e degli altri contenuti digitali: in questa ottica l'acquisizione della piattaforma videoludica pogo.com risulterà essere decisiva. Nel 2011 arriva il lancio di Origin, piattaforma online per la distribuzione diretta di videogames.

Il presente

Oggi EA è interessata da una processo di profondo rinnovamento. John Riccitiello si è dimesso dal ruolo di CEO nel marzo 2013, dopo sei intensissimi anni alla guida del colosso videoludico statunitense. Al suo posto è stato chiamato Andrew Wilson, coadiuvato dal Presidente esecutivo Larry Probst. I due sono chiamati ad un compito tutt'altro che semplice: Riccitiello è stata una delle figure più importanti nell'intera storia di Electronic Arts, fondamentale nel delineare l'attuale struttura societaria e l'organizzazione interna di EA. Nonostante la crisi economica, che ha duramente colpito il settore dei videogames, Riccitiello ha saputo far crescere la software house, dotandola di una struttura snella ed efficiente.

 

14 aprile 2014

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #electronic arts #storia #videogames

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.