Fastweb

Cosa sono e a cosa servono HEVC ed HEIC

file sconosciuti Web & Digital #aprire file sconosciuti #estensione file Come aprire file sconosciuti Se l'estensione di un file non viene riconosciuta dal computer è necessario scoprire con quale programma si potrà aprire il documento. Ecco come fare
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Cosa sono e a cosa servono HEVC ed HEIC FASTWEB S.p.A.
Le foto dell'iPhone X sono salvate in formato immagine HEIC
Web & Digital
Introdotti con iOS 11, garantiscono un livello di compressione più elevato, senza però intaccare la qualità delle immagini e dell'audio

Sono stati tra le maggiori novità presentate nel corso della Worldwide Developer Conference 2017. Quella di iOS 11 e macOS High Sierra 10.13 per intendersi. Con la loro introduzione Apple dà un taglio rispetto al passato e introduce anche una cesura netta rispetto ai rivali più diretti, Google e Microsoft su tutti. Perché se è vero che la guerra dei dispositivi si combatte sul fronte delle caratteristiche tecniche, anche immagini e video hanno assunto ormai un'importanza fondamentale.

Per questo motivo, l'adozione di HEVC (acronimo di High Efficiency Video Coding, "Codifica video ad alta efficienza" in italiano) e di HEIC (acronimo di High Efficiency Image Coding, "Codifica immagine ad alta efficienza" in italiano) per iPhone e Mac è da considerare come la novità più importante del 2017 per Apple (eccezion fatta per l'iPhone X, ovviamente). Una vera e propria scelta di campo con probabili ripercussioni sull'intero mercato della telefonia mobile e non solo.

 

Persona che utilizza l'iMac

Perché HEVC ed HEIC sono così importanti

La decisione di Apple di mettere da parte i vecchi formati MPEG4/h.264 (video) e JPEG (immagini) è, come detto, di primaria importanza. I nuovi HEVC ed HEF promettono una compressione video e una compressione immagini in grado di dimezzare (o quasi) la grandezza dei file multimediali a parità di definizione e qualità audio/video. Ciò vuol dire che, nel corso della navigazione online, aprire un'immagine o visualizzare un video sarà più semplice e veloce. E, soprattutto, consumerà una quantità di dati notevolmente inferiore rispetto a un'immagine JPEG o un video MPEG-4. Insomma, una scelta votata alla mobilità.

Che cos'è e come funziona HEVC

Erede dell'MPEG-4/h.264, il formato video HEVC (chiamato anche h.265) viene sviluppato dal gruppo JCT-VC (Joint Collaborative Team on Video Coding) a partire dal 2013.L'High Efficiency Video Coding offre una capacità di compressione video doppia -o quasi – rispetto al predecessore mantenendo però inalterata la qualità delle immagini. La risoluzione massima supportata è la 8K (7680x4320 pixel).

 

L'HEVC permette di dimezzare la grandezza dei file video

A grandi linee, il funzionamento del vecchio e nuovo codec video è lo stesso: come il predecessore, anche l'HEVC suddivide i singoli frame in diversi quadranti e li analizza alla ricerca di aree "ridondanti". Nel caso tali aree vengano individuati, i dati relativi ai pixel saranno rimossi e sostituiti con dati contenenti una descrizione sommaria dell'area: questa tecnica di compressione video consente di diminuire la grandezza del file senza, però, intaccare la qualità audio/video dello stesso.

Che cos'è e come funziona HEIC ed HEIF

Sul fronte della gestione delle immagini di iOS 11 assistiamo a una sorta di sdoppiamento. Messo da parte il "classico" JPEG, Apple ha optato per una soluzione ibrida basata su un nuovo formato standard. Da un lato troviamo il contenitore HEIF (High Efficiency Image Format) che, come Matroska, si comporta a mo' di scatolone digitale all'interno del quale è possibile aggiungere dati multimediali di qualunque tipo (un'immagine JPEG, ad esempio, ma anche raffiche di scatto, scatti multi-esposizione per l'HDR, scatti con mappa di profondità per le foto con effetto bokeh e molto altro ancora.). Dall'altro lato, invece, la compressione immagini è affidata sempre agli algoritmi HEVC, lo stesso usato per la compressione video. Nasce così il formato immagine HEIC, utilizzato nativamente da tutti gli iPhone e iPad compatibili con iOS 11.

 

Foto con iPhone X

Compatibilità HEVC ed HEIF con Windows

Come reso noto da Apple nel corso del WWDC 2017, gli utenti con dispositivi non aggiornabili a iOS 11 o macOS 10.13 non avranno problemi nel visualizzare e gestire video e foto realizzati in HEVC o HEIC. Qualche problema in più, invece, l'avranno gli utenti Windows. Allo stato attuale, infatti, il sistema operativo Microsoft non è compatibile con HEVC ed HEIC e non è in grado di aprirli o modificarli. Apple offre una soluzione pratica e immediata (oltre che automatica) facendo sì che i suoi dispositivi inviino foto e video in formati "standard" in caso di comunicazioni con utenti non-Apple. Se un nostro amico prova a inviarci un video girato con l'iPhone X ma noi abbiamo un PC Windows o uno smartphone Android, sarà iOS 11 a convertire HEIC ed HEVC in un formato compatibile prima che l'operazione sia completata.

9 gennaio 2018

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #codec #formato file #heic #hevc #heif

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.