Gamers dedicati al criptomining

Cos' e come funziona Chaingers

L'iniziativa, ideata dalla sezione francese dell'organizzazione umanitaria, rivolta principalmente a gamer e fan degli eSport
Cos' e come funziona Chaingers FASTWEB S.p.A.

Troppo spesso l'attualità ci fa vivere il mining come un'operazione di per sé illegale e truffaldina. Il criptojacking, i malware Bitcoin e i ransomware (il cui riscatto va pagato in criptovalute) hanno finito con il far crescere un alone di mistero e sfiducia verso quella che potrebbe essere considerata come una delle più grandi invenzioni del terzo millennio. L'apparenza, però, troppo spesso inganna e anche le criptovalute sono vittima di un giudizio frettoloso e scarsamente informato.

Se ci si prendesse la briga di scavare appena sotto la superficie, si finirebbe con lo scoprire che le criptovalute possono essere utilizzate anche a fin di bene. Approfittando della notorietà raggiunta dalle monete digitali e crittografiche e contando sul buon cuore della community di videogiocatori di tutto il mondo, UNICEF Francia vuole iniziare a raccogliere fondi sotto forma di Ethereum.

Cos'è e come funziona Chaingers

L'iniziativa, chiamata Chaingers (una sorta di gioco di parole, dove le parole changer, cambiamento in francese, e chain, catena in inglese, si uniscono in un unico termine), si pone l'obiettivo di raccogliere fondi a favore dei bambini siriani, la cui infanzia è devastata da anni e anni di guerra civile. Chaingers ripercorre dunque le tracce di progetti crowdsourced come SETI@Home o Einstein@Home, che sfruttano la potenza di calcolo inutilizzata dei processori dei PC per risolvere complessi problemi scientifici.

 

 

Per aumentare le adesioni al progetto, i programmatori che hanno lavorato allo sviluppo di Chaingers hanno fatto sì che il processo di installazione e utilizzo fosse quanto più semplice possibile. Dopo aver creato un profilo personale sul portale dell'iniziativa, gli utenti dovranno fornire alcune informazioni sulla configurazione del loro PC e scaricare il miner "ritagliato" appositamente sulla loro macchina. A questo punto basterà installare il miner, avviarlo e lasciarlo "agire indisturbato": il client di Chainger sfrutterà la potenza di calcolo inutilizzata della GPU dei computer.

Perché Chaingers

Se Chaingers può sembrarvi un progetto inusuale per un'organizzazione umanitaria come UNICEF, dovrete ricredervi. Come spiegato dai responsabili dell'iniziativa, si tratta di un modo per diversificare i "bacini" di raccolta fondi. Solitamente, l'UNICEF e le altre organizzazioni umanitarie si finanziano attraverso anali piuttosto "tradizionali", finendo con il coinvolgere sempre lo stesso gruppo di donatori. Puntando sulle criptovalute e sul mining, invece, si fa appello a una fascia di utenza difficile da raggiungere attraverso altre strade e canali.

Allo stesso modo, non è casuale l'appello al mondo dei gamers e degli appassionati di eSport. Per riuscire a creare Ethereum, infatti, è necessaria una scheda grafica dotata di potenza non indifferente: quelle utilizzate per giocare al computer sono perfette per gli scopi di Chaingers.

2 aprile 2018

copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c' da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail