indirizzo ip

Come trovare indirizzo IP di un messaggio di posta elettronica

Per trovare l'indirizzo IP del mittente di una e-mail necessario conoscere i giusti tool online. Ecco come fare
Come trovare indirizzo IP di un messaggio di posta elettronica FASTWEB S.p.A.

Quando per comunicare usavamo la posta tradizionale, quella fatta di fogli di carta, buste, uffici postali e postini, era sempre possibile tracciare in pochi secondi la provenienza di ogni messaggio ricevuto: la busta doveva contenere il mittente con il suo indirizzo. Anche se tale indirizzo era falso, comunque, ad ogni passaggio da un ufficio postale la busta veniva timbrata ed era possibile capire almeno da quale città fosse partita.

Con le e-mail non c'è più nulla di tutto questo, perché è tutto elettronico e tutto online. È ancora possibile, però, provare a tracciare la provenienza di un messaggio e-mail attraverso l'indirizzo IP del mittente. Tutto questo non è possibile, però, se prima non troviamo l'header del messaggio.

Come trovare l'header di un messaggio e-mail

indirizzo ip

La prima cosa da fare per cercare di rintracciare il mittente di una mail dall'indirizzo IP è trovare l'header del messaggio. L'header è una parte della mail non visibile normalmente all'utente, perché il client non lo mostra per rendere la lettura del contenuto del messaggio più agevole.

Per trovare l'header di un messaggio che abbiamo ricevuto su una casella di posta Gmail dobbiamo selezionare il messaggio e fare click sul menu con i tre puntini in alto a destra (del singolo messaggio, perché ogni messaggio di un thread ha un header diverso). Poi dobbiamo selezionare "Mostra originale" e si aprirà una nuova tab del browser con del testo ben poco comprensibile, ma parecchio lungo. Tutto quel testo è l'header del messaggio.

Discorso simile in Yahoo Mail: selezioniamo il messaggio e clicchiamo sul menu con i tre puntini (stavolta orizzontali) e poi "Visualizza messaggio in formato Raw". Anche in questo caso si apre una nuova tab con del testo che sembra incomprensibile ma che, in realtà, è l'header che stavamo cercando. In modo assai simile, su Outlook.com, dobbiamo scegliere dal solito menu con i tre puntini "Mostra dettagli del messaggio" e attendere che si apra la nuova tab con dentro l'header. Dall'app di Outlook, invece, dobbiamo selezionare il messaggio e poi andare su File > Proprietà > Intestazioni Internet. In questo caso l'header sarà visibile all'interno della stessa finestra.

Come decifrare l'header di un messaggio e-mail

intestazione messaggio

Ora che abbiamo trovato l'header del messaggio e-mail del quale vogliamo tracciare il mittente dobbiamo usare un tool esterno, chiamato "Header Analyzer", tramite il quale decifrare quella lunga serie di parole e lettere apparentemente incomprensibili. Google ne offre uno gratuito, chiamato "Intestazione messaggio" (fa parte di GSuite, ma tutti lo possono usare).

Qui dobbiamo inserire l'header (che avremo copiato per intero dalla tab precedentemente) nella sezione "Incolla l'intestazione dell'email qui" e poi dovremo fare clic su "Analizza l'intestazione sopra". Tra le varie informazioni che verranno estratte dall'header, la prima della seconda sezione è proprio l'indirizzo IP, seguito dal nome di dominio della casella di posta elettronica del mittente.

Come tracciare un indirizzo IP da una e-mail

whois

A questo punto possiamo usare un servizio come Whois (o uno dei tantissimi simili ormai disponibili) per tracciare a ritroso la posizione del mittente partendo dall'indirizzo IP dal quale ha inviato il messaggio. Whois ci restituirà moltissime informazioni, tra le quali un'intera sezione dedicata a chi ha registrato il dominio dal quale è stato inviato il messaggio: nome, cognome, luogo e codice postale.

Il problema, però, è che se il messaggio e-mail è stato inviato da una casella di Google, Yahoo, Outlook o di un altro servizio gratuito del genere usando Whois non otterremo la posizione del mittente, ma quella di Google, Yahoo, Microsoft etc etc... A volte, poi, il nome del dominio dal quale è stato inviato il messaggio è semplicemente un alias e il servizio sottostante è sempre Gmail o un altro servizio business a pagamento. In questo caso, però, possiamo usare quel nome di dominio almeno per farci un'idea di dove si trovi l'azienda per cui lavora il mittente: basta inserire tale dominio nella barra indirizzi di un browser e verremo spediti al sito Web dell'azienda. Poi potremo cercare un "Dove siamo" o "Contatti".

Se invece a quel nome di dominio non corrisponde alcun sito navigabile online, allora possiamo fare l'ultimo tentativo aprendo il prompt dei comandi di Windows 10 e lanciando il comando "ping nomedominio.it" (dove "nomedominio.it" è naturalmente il nome del dominio di cui sopra). In questo modo otterremo l'indirizzo IP del dominio e potremo inserirlo su Whois.

copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail