Ottimizzare Windows vi permetterà di guadagnare tempo prezioso

Come ottimizzare Windows 7 e incrementarne le prestazioni

Anche eliminando le icone dal desktop è possibile migliorare le prestazioni di Windows 7. Ecco alcuni trucchetti per rendere più veloce il vostro computer Windows
Come ottimizzare Windows 7 e incrementarne le prestazioni FASTWEB S.p.A.

 

Capita, a volte, che il computer non vada esattamente come vogliamo. Si verifica qualche rallentamento di troppo: il sistema operativo impiega tempo a caricarsi, il computer diventa lento nello spegnersi oppure qualche programma non funziona più come dovrebbe. In sintesi, il vostro sistema operativo Windows inizia a dare colpi di cedimento e a risentirne pesantemente sono le prestazioni del computer. Da agile e scattante che era, infatti, è ora paragonabile a un pachiderma pigro e svogliato. Per avere indietro il vecchio PC di sempre dovrete ottimizzare Windows 7, così da liberare risorse hardware e velocizzare tutte le operazioni software.

Una delle cause maggiori dei rallentamenti dei sistemi operativi Windows (non fa alcuna differenza che sia Windows 7 o Windows XP) sono le applicazioni che girano in background e che si avviano in contemporanea con il sistema operativo. Alcuni programmi – come ad esempio i driver video – vengono avviati all’unisono con il sistema operativo per permetterne il funzionamento corretto, mentre altri – come ad esempio il software antivirus – hanno il compito di proteggerlo da possibili attacchi esterni.

Alcuni di questi programmi, però, non sono così indispensabili e possono essere anche avviati all’occorrenza. Scegliere quali programmi far avviare all’accensione del computer e quali no permetterà di velocizzare i tempi di avvio del sistema operativo e tenere libera un po’ di RAM. Per accedere alla lista di questi programmi bisogna cliccare sul pulsante Start, cliccare su Esegui e digitare il comando msconfig nella finestra che si pare (oppure digitare l comandi direttamente nel campo di ricerca presente nel menu di Start di Windows 7). In questo modo avrete accesso alla Configurazione di sistema, grazie alla quale potrete selezionare quali programmi far avviare all’accensione e quali no.

Altro trucchetto per velocizzare Windows XP o Windows 7 sta nell’eliminare le icone dal desktop. Una scrivania quasi vuota non è solo indice di ordine, ma anche un modo per incrementare le prestazioni del computer. Se l’antivirus è settato in modo da effettuare una scansione, ad esempio, a ogni accensione, tutte le icone presenti sull’hard disk verranno scansionate ogni volta, anche se si tratta di innocui collegamenti a file e cartelle presenti nell’hard disk o foto delle vacanze. Per procedere con la pulizia basterà selezionare l’icona (o il gruppo di icone) che si vuole eliminare e premere il tasto Canc sulla tastiera (oppure pulsante destro del mouse e cliccare sulla voce Elimina). Senza più (troppe) icone, il desktop avrà sicuramente un aspetto migliore e il vostro computer vi ringrazierà.

Rimanendo in tema di aspetto e prestazioni, scegliere quali effetti visivi lasciare attivati e quali disattivare vi permetterà di velocizzare Windows 7. Se volete procedere a questa scelta dovrete accedere al Pannello di controllo e digitare Strumenti e informazioni sulle prestazioni del sistema nella casella di ricerca. Nell'elenco di risultati, selezionare Strumenti e informazioni sulle prestazioni del sistema, poi cliccare su Regola effetti visivi e, infine, selezionare con il mouse la scheda Effetti visivi. Si può scegliere autonomamente quale disattivare togliendo la spunta dal quadratino corrispondente all’effetto, oppure affidarsi direttamente al sistema operativo scegliendo, dalla lista presente in alto nella finestra, l’opzione Scelta automatica impostazioni migliori.

Altro passaggio fondamentale per ottimizzare Windows 7 e incrementare le prestazioni del proprio pc è quello di disattivare funzioni poco utilizzate o addirittura inutilizzate. Per fare ciò basterà cliccare sul pulsante Start e, nel campo di ricerca rapido, digitare Servizi e premere il pulsante Invio sulla tastiera. Si aprirà una nuova finestra dove troverete elencati tutti i servizi e le funzioni attive, tra i quali scegliere quelle da disattivare. La funzione BFE (base filtering engine), ad esempio, è disattivabile se non utilizzate il firewall di Windows; allo stesso modo potete fare a meno di Host servizio di diagnostica se non siete interessati alle soluzioni ai problemi che Microsoft vi propone di tanto in tanto; altra funzione disattivabile è Propagazione Certificati, utile solo se utilizzate smart card. Potremmo andare avanti ancora per molto, ma sarebbe poco utile dato che è l’utente a dover decidere quale funzione possa servirgli o meno e agire di conseguenza. Attenti solo a non cancellare funzioni essenziali.

 

16 maggio 2013

Copyright © CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c'è da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail