Fastweb

Biografia di Vint Cerf

Tizeti Internet #voip #internet La startup nigeriana Tizeti lancia WiFiCall, il VOIP per privati e aziende WifiCall è un servizio di abbonamento a VoIP (Voice over Internet Protocol) che consente chiamate illimitate a qualsiasi numero di telefono
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Biografia di Vint Cerf FASTWEB S.p.A.
Vint Cerf
Web & Digital
Se oggi usiamo Internet e le email è in gran parte merito suo. Scopri perché

Conosciuto nell'ambiente come il “Papà di Internet” - titolo che condivide con Bob Kahn – Vint Cerf è una delle personalità di spicco del mondo informatico e delle telecomunicazioni nel lasso di tempo che va dai primi anni '70 ad oggi. I suoi studi e le sue ricerche, condotte inizialmente presso il DARPA e successivamente presso enti e società private, hanno portato allo sviluppo del protocollo TCP/IP (Transmission Control Protocol e Internet Protocol) e alle prime versioni commerciali delle email, dando un contributo fattivo alla fondazione dell'ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers), l'ente privato che si occupa della gestione e dell'assegnazione dei domini Internet.

 

Vint Cerf e Bob Kahn con il Presidente George W. Bush

 

Per i suoi meriti, nel 2004 è stato insignito del premio Alan Turing (considerato il Nobel delle scienze informatiche) e nel 2005 della Medaglia Presidenziale della libertà dal Presidente degli Stati Uniti George W. Bush.

La vita e la carriera

Nato il 23 giugno 1943 a New Haven (Connecticut), Vinton Gray Cerf (chiamato però da tutti Vint) è figlio di una casalinga (Muriel) e di un addetto aerospaziale (Vinton Thurston Cerf). Dopo aver frequentato la Van Huys High School, si iscrive alla Stanford University, dove ottiene un Bachelor of Science (equivalente della nostra laurea triennale in materie scientifiche) in Matematica. Pochi mesi dopo aver ottenuto il primo titolo universitario inizia a lavorare in IBM, dove resta per due anni nelle vesti di ingegnere di sistema.

Terminata questa prima esperienza decide di tornare sui libri di scuola, iscrivendosi presso la facoltà di scienze informatiche della UCLA (University of California Los Angeles, Università della California sede di Los Angeles), dove ottiene il Master of Science (equivalente della laurea magistrale in materie scientifiche) nel 1970 e il Ph.D. (Dottorato di ricerca) nel 1972. Nel corso di questa sua seconda esperienza universitaria lavora fianco a fianco con due pezzi grossi dell'universo informatico: il professor Gerald Estrin e il professor Leonard Kleinrock.

Con il professor Kleinrock, in particolare, attivò un rapporto molto particolare che diventò sincera amicizia nel giro di pochi mesi. Vint Cerf ebbe così la possibilità di lavorare all'interno del gruppo di scienziati che contribuì a collegare i primi due nodi di Arpanet, la rete informatica militare dalle cui ceneri sorse Internet. Nel corso di questa collaborazione, Vint Cerf entrò in contatto con Bob Kahn, che lavorava sull'architettura della stessa rete.

Dopo aver conseguito il dottorato Cerf fece ritorno a Stanford, dove continuò i suoi studi sullo sviluppo di protocolli che gestissero in maniera efficiente lo scambio di pacchetti dati tra due o più nodi della rete. Insieme a Bob kahn sistematizzò i concetti basilari del protocollo TCP/IP, tutt'oggi base su cui si fonda lo scambio di dati tra i nodi di Internet. Nel 1976 dice addio al mondo accademico per entrare nel team di sviluppo di DARPA, dove restò per sei anni.

 

Vint Cerf

 

Nel 1982 passa tra le fila di MCI Digital Information Services, tra le prime società ad interessarsi commercialmente della neonata Rete delle Reti. In qualità di vice presidente esecutivo, Vint Cerf contribuisce in maniera determinante allo sviluppo del primo servizio commerciale di posta elettronica. Fu lui, insomma, a stabilire i principi base delle modalità di viaggio delle email al di fuori di reti accademiche o militari.

Nel 1992 fondò – con Kahn – la Internet Society, organizzazione internazionale no-profit che si occupa di promuovere il libero utilizzo e la libera diffusione di Internet. La sua missione, per bocca dei suoi due fondatori, è “promuovere lo sviluppo aperto, l'evoluzione e l'uso di Internet per il bene della popolazione di tutto il mondo”. Con questo stesso spirito, Cerf ha collaborato nel corso degli anni per la promozione e la diffusione di Internet e per la difesa della cosiddetta net neutrality (neutralità della Rete).

Nell'ottobre 2005, ad esempio, entrò a far parte del team di Google in qualità di Internet Evangelist (evangelista della Rete), mentre dal 2010 ha vestito i panni di Commissario della Broadband Commission for Digital Development, commissione delle Nazioni Unite il cui scopo è rendere maggiormente disponibili le tecnologie per la banda larga. Dal 2002 al 2012 è stato uno dei consiglieri del Presidente della Bulgaria Georgi Parvanov per lo sviluppo delle tecnologie e le infrastrutture legate ad Internet.

Vint Cerf, infine, collabora all'Interplanetary Internet, il progetto della NASA per la realizzazione di una Rete interplanetaria.

Premi e onorificenze

Nel corso della sua vita, il papà di Internet ha ricevuto diverse lauree honoris causa. Tra queste quelle assegnate da University of the Balearic Islands, ETHZ di Zurigo, Capitol College, Gettysburg College, Yale University, George Mason University, Marymount University, Università di Pisa, University of Rovira and Virgili di Tarragona, Rensselaer Polytechnic Institute, Luleå University of Technology, University of Twente, Beijing University of Posts and Telecommunications, Brooklyn Polytechnic, University of Cartagena, Royal Roads University, Polytechnic University of Madrid e Keio University.

 

 

Tra i vari premi ricevuti, oltre ai due già segnalati, si ricordano il Premio Principe delle Asturie per le scienze e la tecnologia, la Living Legend Medal della Libreria del Congresso, il Japan Prize (vinto con Bob Kahn), nel settembre 2011 è stato creato membro della British Computer Society e nel 2012 è stato inserito nella Internet Hall of Fame.

 

27 marzo 2014

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #vint cerf #biografia #internet #email

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.