Fastweb

Cosa vogliono dire le sigle dell'informatica ed elettronica

Memoria Android Smartphone & Gadget #ram #android Memoria smartphone, di quanta RAM ha bisogno un telefonino Uno smartphone di ultima generazione può avere più RAM di un computer di fascia media. Ma qual è la quantità giusta di RAM?
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Cosa vogliono dire le sigle dell'informatica ed elettronica FASTWEB S.p.A.
Persona dubbiosa con PC in mano
Web & Digital
Prima di acquistare un nuovo smartphone, PC o televisore, ci sono alcuni termini che è bene conoscere. Ecco quali

Se ti interessa approfondire le tue conoscenze tecniche sul mondo degli smartphone, dei PC e dell'elettronica in generale o se, semplicemente, stai per comprare un prodotto elettronico (magari per approfittare del Black Friday) e ti sei perso tra le sigle che leggi nelle schede tecniche, allora hai bisogno di conoscere i principali acronimi di questo settore. L'elettronica, infatti, è un mondo pieno zeppo di sigle non sempre facili da decifrare. E siccome è un mondo che corre veloce, di sigle nuove ne spuntano praticamente ogni mese.

Conosci la differenza tra una CPU e una GPU? Cambia solo una consonante, ma se devi scegliere il tuo prossimo smartphone o PC dovresti saperle distinguere per spendere bene i tuoi soldi. E che dire della differenza tra RAM e ROM? Cambia una vocale, ma è la vocale che renderà più veloce o più lento il tuo cellulare. Per questo abbiamo scelto i 15 acronimi dell'elettronica che ti può essere utile conoscere; li abbiamo selezionati pensando a quanto è importante conoscerli per fare la scelta giusta in fase di acquisto di un prodotto elettronico. Cioè per spendere bene i tuoi soldi e restare soddisfatto in base all'utilizzo che pensi di fare di quel device.

CPU (Central Processing Unit)

 

Microprocessore

 

Comunemente detto "microprocessore", la CPU è il cuore di ogni dispositivo elettronico: è il chip principale che calcola miliardi di operazioni al secondo per fare funzionare PC, notebook, smartphone e tablet. La sua velocità, o meglio la sua frequenza, si misura in GHz (GigaHertz) ma non vuol dire che una CPU con più GHz sia più veloce di una con meno: è molto frequente che una particolare CPU con una frequenza inferiore a quella dei concorrenti sia in realtà più veloce, grazie a una architettura interna più efficiente che le permette di eseguire, a parità di GHz o persino con una frequenza inferiore, più operazioni al secondo rispetto a un'altra CPU.

GPU (Graphics Processing Unit)

Una GPU è in pratica una CPU dedicata esclusivamente alle operazioni grafiche: non si occupa di eseguire le operazioni di calcolo generiche ma solo di quelle espressamente legate a riprodurre a schermo le informazioni. Nei computer fissi o portatili la GPU è integrata nella scheda video e dispone quasi sempre di una memoria RAM dedicata (chiamata VRAM, Video RAM).

 

Scheda video

 

Anche per le GPU vale il discorso fatto sulla frequenza: non sempre più Ghz è meglio. Inoltre, per alcune applicazioni, la potenza della GPU è anche più importante di quella della CPU. Se stai cercando un PC o un notebook per impegnative sessioni di gioco, ad esempio, potrebbe essere meglio comprarne uno con una CPU leggermente meno potente ma con una GPU più performante.

RAM

 

RAM

 

Sta per Random Acces Memory: è la memoria su cui vengono caricati tutti i dati su cui la CPU sta lavorando. In questo caso vale la regola "più ce n'è e meglio è" perché è il tipo di memoria più veloce con cui il processore può lavorare e, di conseguenza, se un PC o uno smartphone ha poca RAM sarà costretto a svuotarla per poter lavorare su nuove informazioni, mentre se ne ha molta potrà lavorare contemporaneamente su più operazioni o su file più grandi.

ROM

Sta per Read Only Memory: è una memoria a sola scrittura ma questa sigla nel tempo si è molto "allargata" fino a comprendere (non sempre in senso corretto) anche le cosiddette "Flash ROM" cioè le memorie che possono essere riscritte infinite volte anche se a velocità molto inferiori alla RAM. Ad esempio, negli smartphone moderni, la ROM è quella parte della memoria dove viene ospitato il sistema operativo e che bisogna "flashare" per installare una "ROM modded".

VRAM

Cioè Video-RAM: è la RAM integrata nelle schede video, usata dalle GPU. Quindi avere molta VRAM di solito permette alla GPU di lavorare al massimo delle sue possibilità. Esattamente come per la RAM, anche in questo caso più ce n'è e meglio è e questo componente, quindi, è essenziale quando si sceglie un dispositivo o un computer per i videogames.

UHD (4K e 8K)

 

UHD (4K e 8K)

 

UHD sta per Ultra High Definition. È lo standard successivo all'HD per definire la risoluzione di uno schermo: se l'HD si ferma a 1920x1080 pixel di risoluzione, l'UHD a 4K arriva fino a 3840x2160 pixel e l'8K a 7680x4320 pixel. Più pixel uno schermo riesce a disegnare, più dettagliata sarà l'immagine e più precise saranno le sfumature di colore riprodotte.

PPI

Pixel per Inch, cioè pixel per pollice. È la misura di quanti pixel contiene uno schermo per ogni pollice quadrato. In pratica è la densità del display. Insieme alla risoluzione è uno dei parametri per valutare la qualità di uno schermo: a parità di dimensioni (misurate in pollici), uno schermo con risoluzione maggiore avrà anche una densità PPI maggiore perché ci saranno più pixel nello stesso spazio.

OLED

 

I Galaxy S montano display SuperAMOLED

 

Organic Light Emitting Diode, cioè LED organico. E' una tecnologia per gli schermi di PC, notebook e smartphone in cui ogni singolo pixel dello schermo emette luce. Questo permette di costruire schermi molto più luminosi, sottili e persino flessibili.

HDR

High Dynamic Range: è una tecnologia fotografica che permette di migliorare la qualità delle fotografie digitali, evitando ad esempio che l'immagine sia sottoesposta o sovraesposta. Le foto HDR di solito hanno colori molto ricchi e saturi e luci ben bilanciate. Per ottenere questi risultati la fotocamera HDR scatta più foto contemporaneamente e poi le miscela in una sola, ricca di dettagli. Utilissimo, ad esempio, per fotografare panorami e tramonti.

MP

 

Sensore fotografico

 

Megapixel: è l'unità di misura della risoluzione delle fotocamere digitali, comprese quelle degli smartphone, ed equivale a 1 milione di pixel. Quindi una fotocamera da 10 MP produrrà immagini che contengono al loro interno circa 10 milioni di pixel. Più pixel, più risoluzione e, quindi, più dettagli che possono essere catturati da una fotocamera. Anche in questo caso, però, altri fattori come la qualità delle lenti e l'obbiettivo possono portare a foto di qualità superiore anche con meno MP.

FPS

Frames per Second: fotogrammi al secondo. Indica quanti fotogrammi può catturare ogni secondo una videocamera. Ma anche quanti fotogrammi riproduce un dispositivo. Per l'occhio umano 30 FPS sono più che sufficienti per avere l'impressione del movimento fluido e senza scatti o sfarfallio. Le moderne videocamere e fotocamere degli smartphone arrivano anche a 60 FPS ma, attenzione: un video a 60 fotogrammi al secondo occupa il doppio della memoria di un video da 30 FPS.

HDD/SDD

Rispettivamente: Hard Disk Drive e Solid Disk Drive. Il primo è l'Hard Disk, il disco fisso classico, tecnologia ormai vecchia di oltre 50 anni ma che ancora resiste. È costituito da una serie di piatti magnetici su cui una testina spostata da un braccetto meccanico scrive e legge i dati. Non è molto veloce e ha il problema che, con il tempo, diventa poco affidabile a causa dell'usura delle parti meccaniche.

 

Disco rigido e a stato solido

 

Il Solid Disk Drive, o disco a stato solido, ha la stessa funzione di immagazzinare i nostri dati ma ha una tecnologia molto più moderna (e costosa): invece di avere i dischi ha dei chip di memoria, molto (ma molto) più veloci nelle letture e scritture dei dati. Oltre al costo, l'SDD ha al momento lo svantaggio di avere capacità inferiore rispetto a un HDD: poche centinaia di GB, contro le migliaia. Ma le prestazioni ripagano la spesa e la minore capacità: sostituire l'HDD di un vecchio computer con un nuovo SSD può regalargli molti anni di vita.

NFC

 

Pagamento contactless

 

Near Field Communications: è un protocollo di comunicazione senza fili tra due dispositivi compatibili, ad una distanza massima di pochi centimetri. I due utilizzi più frequenti dell'NFC sono la condivisione di documenti, foto e immagini tra due smartphone e i pagamenti tramite le applicazioni Apple Pay, Samsung Pay, Google Pay o Vodafone Pay. Per eseguire pagamenti tramite NFC è necessario avvicinare lo smartphone con NFC su cui sono state registrate le nostre carte di credito o di debito ad un terminale di pagamento (simile al classico POS, ma dotato di chip NFC).

IPXX

Sta per International Protection, più due cifre. Si riferisce alle capacità di un dispositivo elettronico di resistere alla polvere e all'acqua. La prima cifra si riferisce alla polvere, la seconda all'acqua. Una protezione alla polvere pari a 6 è il massimo e significa che il device resiste completamente alla polvere.

 

Smartphone resistente all'acqua

 

Una protezione all'acqua pari a 7 significa che può resistere a 1 metro di profondità per massimo 30 minuti. Una protezione 8 significa che può resistere per oltre un'ora a 1 metro di profondità mentre una protezione 9 significa che il dispositivo sopravvive anche se immerso a 5 metri di profondità in immersione continua.

GDPR

General Data Protection Directive: è la più recente legge europea (Regolamento UE n. 2016/679) sulla protezione dei dati personali. Quest'ultima sigla non ha a che fare con un "consiglio per gli acquisti" ma più che altro con un "consiglio per l'uso" dei siti su cui navighiamo e a cui cediamo i nostri dati.

Rispetto alle precedenti leggi sulla privacy la GDPR è molto più restrittiva in quanto a gestione e conservazione dei nostri dati, ma anche è molto più complessa e costosa da implementare per coloro che hanno database contenenti nomi, cognomi, numeri di telefono, indirizzi email e altri dati raccolti sul web, per telefono o fisicamente. Un sito che applica correttamente la GDPR è, almeno sulla carta, molto più attendibile e rispettoso della nostra privacy rispetto a un sito che non la applica o la applica parzialmente.

 

13 novembre 2018

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #ram #cpu #gpu #nfc

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.