Fastweb

PlayStation 5 e Xbox Scarlett, come cambia il mondo delle console

Gamer Web & Digital #videogames #windows 10 Xbox Game Bar in Windows 10: come funziona e come attivarla Rinnovata con il May Update 2019, la barra per i videogame permette di avere a disposizione strumenti e comandi veloci per migliorare l'esperienza videoludica
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
PlayStation 5 e Xbox Scarlett, come cambia il mondo delle console FASTWEB S.p.A.
playstation 5 e xbox scarlett
Videogames
Sony e Microsoft sono al lavoro per lanciare entro la fine del 2020 le due nuove console di nuova generazione: ecco come saranno

È arrivato il momento per Sony e Microsoft di lanciare le loro nuove console che andranno a sostituire le varie versioni di PlayStation 4 e Xbox One uscite nell'ultimo lustro. A sei anni di distanza dall'arrivo delle prime versioni delle console "next gen" è arrivato il momento per le due aziende di fare un deciso passo in avanti verso il futuro. Il mondo dei videogame è cambiato, così come il mondo della tecnologia. I tentativi di aggiornare la PlayStation 4 con una versione Pro e la Xbox One con il modello "X" sono servii solo per tamponare un problema che oramai sta diventando sempre più grande: le console sono tecnologicamente arretrate. Troppa la differenza con i computer, soprattutto sotto il punto di vista della potenza e delle tecnologie a supporto.

In un'epoca in cui i servizi streaming e on demand stanno conquistando sempre più spazio, è necessario che le console supportino questi nuovi strumenti. Soprattutto in vista dell'arrivo di Google Stadia, il nuovo servizio on demand dell'azienda di Mountain View dedicato ai videogame e che ha l'obiettivo di eliminare le console dalle case degli utenti. Per questo motivo Sony ha da poco lanciato in Italia PS Now, servizio on demand che dà accesso a oltre 600 giochi per PlayStation 2, 3 e 4 e disponibile anche per computer Windows. Microsoft è un po' più indietro su questo punto di vista, ma all'E3 2019 di Los Angeles che si terrà nella seconda settimana di giugno è pronta a presentare ProjectX Cloud.

In questo nuovo scenario si incastrano l'uscita della PlayStation 5 e della nuova Xbox Scarlett (nome provvisorio) previste per il 2020. Le due nuove console saranno pensate appositamente per i servizi on demand di Sony e Microsoft, con un hard disk capiente e superveloce che permette il caricamento rapido dei giochi. Dovrebbe scomparire anche il lettore ottico, soluzione già sperimentata da Microsoft sulla nuova Xbox One S All-Digital Edition in arrivo nei prossimi mesi: i videogame si acquisteranno sugli store online e si potranno scaricare in ogni momento. Ecco tutto quello che sappiamo sulla nuova PlayStation 5 e Xbox Scarlett.

PS5 vs Xbox Scarlett: data di uscita

ps5 e xbox scarlett

L'unica cosa certa riguarda il fatto che Sony e Microsoft stanno lavorando sulle nuove console del futuro: sia l'azienda giapponese sia la società di Redmond hanno confermato che arriveranno presto sul mercato. Sony ha fatto addirittura trapelare alcune informazioni sulle caratteristiche tecniche: la PS5 avrà un SSD ultraveloce che migliorerà le prestazioni della console. Anche Microsoft è al lavoro per realizzare una console che non abbia problemi a supportare le piattaforme di videogame in streaming.

Le due console dovrebbero arrivare entro la fine del 2020, ma l'uscita potrebbe essere anticipata al primo trimestre del nuovo anno. Secondo le ultime indiscrezioni, la PlayStation 5 potrebbe essere presentata tra marzo e aprile 2020, mentre la Xbox Scarlett potrebbe fare il suo debutto già all'E3 2019 di giugno.

PlayStation 5: le caratteristiche

sony playstation 5

La PlayStation 5 dovrebbe montare un processore AMD della famiglia Ryzen 3000 con tecnologia a 7 nanometri con a supporto 16GB di RAM e un disco SSD super veloce da almeno 256GB (più probabile da 512GB). Sony sta pensando anche all'aspetto grafico e dovrebbe montare una GPU con supporto alla risoluzione 8K e Ray Tracing incorporato. Dubbi sulla presenza di un lettore ottico: la PlayStation 5 supporterà i servizi per i videogame on demand.

Xbox Scarlett: le caratteristiche

xbox

Il nome non è quello ufficiale: Xbox Scarlett è il codice identificativo del progetto portato avanti da Microsoft per la nuova console. L'azienda di Redmond sta lavorando su due diverse console: una lowcost, simile alla Xbox One S, e un modello top di gamma con una potenza pari a 16 Teraflops.

Secondo le indiscrezioni, la versione lowcost dovrebbe montare una CPU AMD Zen 2, una GPU Navi, 12GB di RAM e un hard disk SSD da 1TB. Il modello più performante avrà la stessa CPU; ma ben 24GB di RAM e un hard disk SSD da 4TB. La GPU dovrebbe supportare la risoluzione 8K. Anche Microsoft potrebbe abbandonare il lettore ottico per abbracciare il mondo dello streaming online. Nei prossimi mesi dovrebbe debuttare ProjectX Cloud, il servizio streaming di videogame dell'azienda di Redmond.

Il mercato dei videogame sta cambiando molto in fretta, grazie soprattutto all'impulso dei servizi di streaming. Sony e Microsoft sono obbligate a cambiare il modo di concepire le console se vorranno essere ancora competitive in un mondo sempre più orientato all'on demand.

 

1 giugno 2019

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #play station 5 #xbox #sony #microsoft #console #videogame

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.