Fastweb

Metal Gear Solid V The Phantom Pain, le recensioni

Un aereo che atterra in Flight Simulator 2020 Web & Digital #microsoft #videogames Torna Microsoft Flight Simulator: più reale che mai Un po' a sorpresa, la casa di Redmond presenta una versione di test del suo simulatore di volo. Dovrebbe uscire il prossimo anno con grafica iperrealistica
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Metal Gear Solid V The Phantom Pain, le recensioni FASTWEB S.p.A.
Metal Gear Solid V The Phantom Pain
Videogames
Il quinto capitolo della saga è pronto a rivoluzionare il mondo videoludico. Uno stealth d'avventura con una struttura open world che terrà il gamer attaccato allo schermo

Come ogni anno, settembre è un mese fondamentale per il mercato video ludico: i principali titoli presentati all'E3 di Los Angeles sono rilasciati e messi in vendita in attesa degli acquisti natalizi. Il primo gioco a saggiare gli umori della critica è Metal Gear Solid V The Phantom Pain, quinto e ultimo numero della saga che ha appassionato milioni di giocatori. Sviluppato dalla software house giapponese Kojima Poduction e distribuito da Konami, Metal Gear Solid V The Phantom Pain arriva sul mercato otto anni dopo l'uscita del quarto capitolo della saga e ad un anno dal lancio del prologo, Metal Gear Solid V: Ground Zeroes. Disponibile per tutte le console next gen e per il personal computer, il quinto Metal Gear Solid è il primo ad offrire un'esperienza di gioco a 360 gradi grazie a una struttura di gioco open world.

 

 

Come si gioca

In  Metal Gear Solid V The Phantom Pain si vestiranno i panni di Venom Snake (The Big Boss), padre degli altri protagonisti dei capitoli  precedenti : Solid Snake, Liquid Snake e Solidus Snake. La storia è ambientata nel 1984, nove anni dopo la conclusione di Metal Gear Solid V: Ground Zeroes.

 

Venom Snake

 

Il videogioco è strutturato come una serie tv: ogni capitolo è suddiviso in missioni che hanno titoli di testa e di coda. Il primo capitolo, che consta di ben trentuno missioni, è la conclusione delle trame iniziate in Ground Zeroes. The Big Boss, risvegliatosi dal coma in cui era finito a causa di un attentato, si rimetterà in azione ricostruendo la Mother Base (di fondamentale importanza per sviluppare nuove armi e per reclutare nuovi adepti) e il proprio esercito personale, i Diamond Dogs.

 

 

Meta Gear Solid V The Phantom Pain è un videogioco stealth/d'avventura con una struttura open world: l'utente potrà girovagare liberamente all'interno della mappa, facendo attenzione a non essere scoperto dai nemici, che potrebbero dare l'allarme ai propri commilitoni e raggrupparsi per uccidere il protagonista. Il gioco si svolge in "tempo reale" con l'alternarsi del giorno e della notte, una giornata dura mediamente sei ore, con la possibilità di accelerare il tempo fumando il sigaro elettronico. Le varie fasi della giornata possono essere sfruttate per completare con successo le missioni: la luce del mattino per studiare la base nemica e capire dove sferrare l'attacco, il buoi della notte per infiltrarsi nell'area nemica e prendere possesso delle armi e del denaro.

 

Venom Snake

 

Durante il gioco Venom Snake avrà l'aiuto dei suoi storici compagni d'avventura: Ocelot che gestisce la rete di spionaggio dei Diamond Dogs mentre Kazuhira Miller coordina gli affari della Mother Base.

Mother Base

Il fulcro principale intorno al quale si dipana il gioco è la Mother Base, l'area da cui partono tutte le missioni di The Big Boss. La Mother Base ha la forma di una grande piattaforma petrolifera in mezzo al mare e il suo sviluppo e ampliamento è fondamentale per il proseguo di Metal Gear Solid V The Phantom Pain. Nella Mothe Base, l'utente potrà sviluppare nuove armi (che in questo capitolo hanno nomi di fantasia), veicoli e reclutare nuovi soldati per i Diamond Dogs. Migliorando la Piattaforma di combattimento, sarà possibile inviare alcune truppe in missioni esterne per accumulare risorse da spendere per l'ampliamento della base.

 

Mother Base

 

L'importanza di presidiare il territorio

Per la prima volta la saga di Metal Gear Solid presenta una struttura aperta: le varie mappe del gioco offrono un'esperienza di gioco senza precedenti. Per poter presidiare tutti i luoghi in cui è ambientato  Metal Gear Solid V The Phantom Pain (Camp Omega, Afghanistan, Africa e Oceano Indiano) è necessario costruire le FOB (Forward Operating Base) delle piccole Mother Base sparse in giro per il mondo. Le FOB possono essere attaccate dagli altri utenti, per accumulare risorse e denaro. Per questo motivo è necessario  fortificare e presidiare con dei soldati le FOB, ogni risorsa persa allontanerà l'utente dall'obiettivo finale.

 

Addestramento

 

Le recensioni

 

Metal Gear Solid V The Phantom Pain

 

 

Difesa del territorio in Metal Gear Solid V

 

copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #videogames #recensioni #metal gear solid v the phantom pain

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.