Fastweb

Guida per iniziare a giocare a GRID

death stranding Videogames #death stranding #videogame Death Stranding, la recensione Hideo Kojima torna con la sua prima opera indipendente: Death Stranding. Ecco la nostra recensione
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Guida per iniziare a giocare a GRID FASTWEB S.p.A.
grid
Videogames
Leggi la nostra guida con trucchi e consigli per giocare a GRID, nuovo titolo automobilistico di Codemaster

GRID è una delle poche novità in questo 2019 povero di racing game. Mentre i principali titoli si sono concentrato sullo sviluppo di DLC (downloadable content), ad esempio Forza Horizon e Gran Turismo Sport, Codemaster si è contraddistinta con l'uscita di GRID, il reboot del videogame lanciato nel 2008. Un videogioco di guida dallo stile arcade che cerca di strizzare l'occhio anche agli amanti dei giochi di simulazione, con risultati, però, tutt'altro che eccellenti. Codemaster ha lavorato molto per migliorare il gioco e per renderlo il più adatto possibile a un profilo di giocatore che rispetto a dieci anni fa è cambiato molto. Nonostante gli sforzi fatti dalla software house, GRID resta ancora lontano da un livello accettabile: la componente online è praticamente assente, mentre il parco auto è abbastanza limitato. Sono poco più di sessanta i veicoli disponibili, divisi tra auto GT, classiche, Touring, prototipi e furgoncini americani.

Il fulcro centrale del videogame resta la modalità Carriera, divisa in sei diverse categorie, ognuna dedicata a una tipologia di automobile. Ogni categoria prevede 12-13 mini campionati da vincere per arrivare allo Showdown finale (una sorta di boss finale). La modalità Carriera tiene impegnati per una cinquantina di ore e nonostante il livello non sia troppo elevato, bisogna essere dei piloti provetti per riuscire a vincere tutte le competizioni. Il gameplay può creare dei problemi a coloro che non sono abituati allo stile arcade di GRID: sorpassi, tattiche di gioco in gara, ogni aspetto deve essere studiato al meglio. Se state avendo dei problemi ad avanzare nella Carriera di GRID, ecco una guida con consigli e trucchi per diventare un pilota professionista.

Scegliere il livello di difficoltà

grid

GRID non ha un tutorial iniziale dove mostra ai gamer le novità principali del videogame oppure spiega le differenze tra avere l'ABS attivato o disattivato. Tutte questi piccoli dettagli devono essere collaudati dal giocatore nelle prime ore di gioco per capire il livello di difficoltà con cui iniziare. Anche se si hanno altre esperienze nei racing game, il nostro consiglio è di iniziare a giocare a GRID a un livello medio e con tutti gli aiuti alla guida attivati. Solo in questo modo si potrà capire il vantaggio che si ha sugli avversari. Se dopo mezzo giro già siamo in testa, allora vorrà dire che possiamo aumentare la difficoltà e disattivare perlomeno gli aiuti alla guida più semplici, come la frenata assistita.

Seguire la linea

Uno degli aiuti alla guida più utili all'inizio è l'indicatore di linea che mostra la trattoria da seguire. Può sembrare un aiuto banale, ma soprattutto nelle prime ore di gioco, quando ancora non si conoscono la maggior parte dei circuiti è molto utile. L'indicatore di linea ci aiuta a capire quando frenare e come affrontare l'entrata in curva. Il nostro consiglio è utilizzarlo solo all'inizio e poi eliminarlo per aumentare il divertimento.

Adattare lo stile di guida

grid auto

Non riuscite a vincere le gare di una specifica categoria? Il motivo è molto semplice: ogni tipologia di auto (in GRID ce ne sono sei) ha bisogno di uno stile di guida differente. Guidare una "muscle car" è diverso rispetto a un'automobile GT. In alcuni casi bisogna spingere sull'acceleratore senza nessuna remora, in altri, invece, bisogna dosare il pedale in uscita di curva e accelerare dolcemente, in modo da non perdere il posteriore.

Altro consiglio di guida molto utile riguarda l'aggressività. GRID è un racing game con uno stile arcade, quindi non vi dovete preoccupare troppo dei danni causati dagli scontri. Se il pilota davanti a voi si ostina a chiudere "la porta" cercate di aprirvi uno spazio all'interno, buttandolo fuori strada.

Scegliere con cura il proprio compagno di squadra

Ogni gara che affronteremo nella modalità Carriera di GRID ci obbliga a scegliere un compagno di squadra. Farlo è molto semplice: basta andare nel profilo personale, selezionare Team e "acquistare" il nuovo compagno di squadra. Inutile dire che la scelta del secondo pilota è fondamentale sotto molti aspetti. In primis per la classifica mondiale costruttori e in seconda battuta per la vittoria del titolo mondiali piloti. Durante le gare, infatti, possiamo inviare degli ordini di scuderia al nostro compagno per avvantaggiarci. Ma non è detto che li rispetti: dipende molto dal suo grado di fedeltà.

Attenzione alla nemesi

grid trucchi

Altra novità inserita da Codemaster nel gameplay di GRID è la nemesi. Se siamo troppo aggressivi nel tentare il sorpasso su un avversario, quest'ultimo ci prenderà di mira e diventeremo la sua nemesi. Cercherà in tutti i modi di superarci nuovamente e di buttarci fuori pista. Quindi prima di essere troppo aggressivi, pensiamoci con cura, altrimenti troveremo un nuovo nemico in pista.

 

23 ottobre 2019

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #grid #videogame #trucchi #consigli

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.