Fastweb

Ever, Jane: il videogame per gli appassionati della letteratura

monster hunter world iceborne Videogames #monster hunter world #videogame Monster Hunter World: Iceborn, recensione e gameplay Iceborne è il nuovo DLC realizzato da Capcom per Monster Hunter World. Ecco le principali novità introdotte dalla software house giapponese
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Ever, Jane: il videogame per gli appassionati della letteratura FASTWEB S.p.A.
ever, jane il videogame per gli appassionati di jane austin
Videogames
Gioco di ruolo che prende spunto dalle opere letterarie di Jane Austen e permette al gamer di scoprire l'Inghilterra dell'Età della Reggenza

Molto probabilmente mai nessuno si era spinto così oltre. Ever, Jane è un videogame che si basa sui romanzi di Jane Austen e che cerca di rivoluzionare tutte le regole degli MMORPG (Massively Multiplayer Online Role Playing Game) che oramai erano date per assodate. World of Warcraft ha tracciato un solco ben preciso che tutte le altre software house hanno loro malgrado seguito: per avere successo l'ambientazione deve essere fantasy e ogni gamer deve affrontare delle quest che lo portano ad affrontare un mostro finale. Ever, Jane si guarda bene dal seguire questi dettami e permette al gamer di affrontare il videogame in un modo totalmente rivoluzionario per il genere: nessun combattimento, al massimo qualche commento hot nelle "chat room".

 

cosa è ever, jane

Infatti, uno degli aspetti più interessanti di Ever, Jane riguarda proprio il sesso, che è proibito all'interno del videogame e punito nel caso in cui il divieto venga disubbidito, ma che viene "permesso" all'interno della chat room in cui i gamer possono incontrarsi. Oltretutto anche in videogame come World of Warcraft il tema del sesso è abbastanza diffuso ed è fonte di dibattito quotidiana. È necessario pensare, però, che Ever, Jane è ambientato in piena epoca georgiana, durante l'Età della Reggenza, dove temi del genere erano piuttosto delicati, nonostante alcuni personaggi della Corona avessero comportamenti piuttosto lascivi. Ma non bisogna dimenticare da dove il videogame prende spunto: le opere letterarie di Jane Austen che, nonostante non trattino direttamente temi come il sesso, hanno l'amore e gli intrighi come base di fondo. Per sapere come si gioca a Ever, Jane non vi resta che leggere la nostra guida.

 

Cosa è Ever, Jane

Ever, Jane è stato sviluppato da Three Turn Productions, una software house indipendente (fatto piuttosto strano per un MMORPG) con a capo Judy L. Tyrer, grande appassionata di Jane Austen e degli Role Playing Game e con esperienze lavorative nel settore dell'entertainment (ha preso parte al progetto Second Life). Spinta dal suo amore per la scrittrice inglese, ha deciso di concentrare i suoi sforzi sulla realizzazione del videogame, lanciando nel 2013 una campagna di crowdfounding su Kickstarter raccogliendo ben centodiecimila dollari. E dopo oltre due anni di lavoro, nell'agosto del 2016, è stata lanciata ufficialmente la versione beta, nonostante la presenza di bug e problemi di ogni genere.

 

ever, jane

 

L'obiettivo della software house è molto chiaro: presentare al mondo intero la propria opera e attirare qualche investitore importante pronto a finanziare il progetto. Al momento il gruppo di lavoro è ristretto e risolvere tutti i problemi tempestivamente è molto complicato. Per questo motivo la Three Turn Production ha lanciato sul sito ufficiale del videogame, un forum dove la community può segnalare problemi e bug, e fornire dei feedback sul gameplay e sulle dinamiche di gioco.

Come giocare a Ever, Jane

 

come giocare a ever,jane

 

Come in tutti i Massively Multiplayer Online Role Playing Game, per iniziare a giocare è necessario iscriversi sulla piattaforma e creare il proprio personaggio. Il gamer avrà la massima libertà, potrà scegliere il nickname da utilizzare in Ever, Jane e creare il personaggio a seconda dei propri gusti. Logicamente rispettando i dettami dell'Età della Reggenza. Infatti, una delle caratteristiche migliori del videogame è la "verità storica". Ogni edificio, ogni abito, ogni cerimoniale, cerca di rispettare tutte le regole del XIX secolo, un'impresa sicuramente non facile per un videogame con un budget molto limitato. E, infatti, i ragazzi di Three Turn Production hanno passato molte ore sui libri di scuola per evitare qualsiasi errore storico.

Dopo aver completato le fasi iniziali, si potrà iniziare ad affrontare le prime quest che il gioco sottoporrà al gamer. Ogni sfida prende spunto dai romanzi di Jane Austen: ad esempio, una delle prime missioni vedrà il giocatore impegnato in un funerale e seguirà in larga parte la trama di Ragione e Sentimento. Tutte le missioni presenti nella open beta di Ever, Jane hanno poco a che fare con il classico mondo degli MMORPG. Si dovrà partecipare a dei banchetti o a delle feste in costume, si dovrà raccogliere dei fiori o chiacchierare e fare attenzione che qualcuno non stia cercando di origliare per capire cosa si sta dicendo. Quest che nei classici MMORPG è impossibile da trovare.

Obiettivo 250.000 utenti

 

obiettivo 250.000 utenti

 

Il progetto Ever, Jane ha finda subito affascinato la stampa di settore. Oltre al fatto di aver trovato i fondi per lo sviluppo del gioco attraverso una campagna di crowdfounding, è il tema trattato che affascina il mondo della critica: riuscirà un videogame "diverso" ad affermarsi in un settore di nicchia come quello dei giochi di ruolo online? Difficile a dirsi adesso, anche se i numeri registrati nei primi mesi non sono confortanti: sono poco più di un centinaio i giocatori iscritti e solitamente il numero di utenti online non supera le 30 o 40 unità. E la software house ha annunciato che sarà impossibile vedere la versione ufficiale di Ever, Jane prima del 2017 (e il problema principale è proprio la mancanza di fondi). Ma i ragazzi di Three Turn Productions sono convinti che nei prossimi mesi il gioco possa veramente cambiare passo. Nel mondo sono milioni gli appassionati dei romanzi di Jane Austen e per questo motivo Judy Tyrer è convinta che il videogame possa aspirare a raggiungere un numero di iscritti superiore alle 250.000 unità. Libri come Orgoglio e Pregiudizio hanno dato vita a numerosi forum dove gli utenti si scambiano opinioni, fanzine e altro materiale sui romanzi della scrittrice inglese. Una nicchia di mercato per Ever, Jane è molto probabile che esista, l'unico problema è riuscire a convincere gli appassionati di Jane Austen a trasferirsi sulla piattaforma videoludica. Una sfida che nei prossimi mesi vedrà impegnato lo staff di Three Turn Productions.

 

Copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #videogame #mmorpg #jane austen

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.