assassin's creed valhalla

Assassin's Creed Valhalla, trucchi e consigli

I trucchi e i consigli per divertirsi con l'ultimo capitolo della saga di Ubisoft Assassin's Creed: Valhalla
Assassin's Creed Valhalla, trucchi e consigli FASTWEB S.p.A.

Con Assassin's Creed: Valhalla, la saga di Ubisoft arriva al dodicesimo episodio della serie ufficiale portando in scena le vicissitudini di Eivor, un vichingo proveniente dalla Norvegia impegnato nelle invasioni che hanno duramente colpito l'Inghilterra nel IX secolo. Tra esplorazioni in campo aperto e scontri all'ultimo sangue, ecco i trucchi e i consigli per affrontare al meglio questo titolo senza mai dover rinunciare alla giusta dose di divertimento.

Assassin's Creed: Valhalla, come sfruttare la Vista del Corvo e la Vista di Odino

assassin's creed valhallaSynin, il corvo di Eivor, è un compagno di viaggio di grande importanza che però si differenzia dalle aquile dei precedenti episodi, Senu e Ikaros. La sua forza principale non è quella di scovare i nemici (skill che può essere affinata attraverso l'Albero dei Talenti) ma di individuare i punti di interesse, che possono essere segnati sulla mappa mentre si vola nel corpo di Synin. Con la Vista del Corvo, dunque, diventa più facile per il suo padrone l'individuazione una volta tornati a terra.

Altro punto di forza da sfruttare al massimo è la Vista di Odino, ovvero la capacità di individuare quelle porte che sono barricate sebbene i blocchi non siano visibili, poiché posizionati dall'altra parte rispetto a quella in cui si trova il nostro personaggio. Sfruttando questo dono è possibile comprendere quali sono, evitando dunque di perdere tempo ed energia, e ridirezionando le proprie forze verso finestre, tetti, crepe nei muri e ingressi sotterranei.

Assassin's Creed: Valhalla, come scoprire nuovi punti d'interesse

assassin's creed valhallaPer evitare di rendere il gioco troppo semplice, non tutti i punti di interesse sono stati inseriti sulla mappa. Per questo motivo alcuni devono essere scoperti durante il percorso di gioco, girovagando nelle aree o semplicemente chiedendo informazioni ai personaggi non giocanti (NPC). Questi ultimi si distinguono dagli altri attraverso un evidente segno distintivo, ovvero un punto interrogativo presente sulla testa.

Vale dunque la pena provare questi espedienti per scoprire nuovi punti d'interesse sulla mappa, i quali andrebbero definitivamente perduti esclusivamente con il tentativo di esplorazione visiva da un'area a rilievo. In ogni caso, è importante ricordare che queste aree si nascondono spesso intorno a villaggi da visitare o grandi monasteri, utili per accaparrarsi dei lauti bottini; a volte, è addirittura possibile scoprire degli ulteriori minigame. L'importante è fare attenzione al livello della propria forza in caso di combattimento: se è inferiore a quello delle regioni circostanti, meglio attenersi a un'esplorazione senza dare troppo nell'occhio, evitando così di attirare nemici più forti.

Assassin's Creed: Valhalla, nemici troppo forti? Ecco come sconfiggerli

assassin's creed valhallaTutti i nemici hanno un tallone d'Achille, anche quelli che si incontrano in Assassin's Creed: Valhalla. Riconoscerlo è semplice, grazie all'indicatore arancione che compare sul suo corpo quando si è intenti a mirare con l'arco. Se si prova a colpirli nel punto indicato, il cattivo di turno rimane stordito, rendendo più semplice la possibilità di infliggergli un attacco ancora più forte che potrebbe metterlo fuori gioco. Attenzione però, l'attacco di stordimento può essere effettuato solo una sola volta: meglio, dunque, giocarselo bene.

Per aumentare le proprie capacità di combattimento è possibile fare ricorso alle skill presenti sull'Albero dei Talenti, da incrementare di livello assegnando loro i punti guadagnati durante il gioco. Una volta potenziati alcuni stili - ricordando che è possibile dirottare i punti abilità in ogni momento senza perderne neanche uno -, è possibile sfruttare al meglio le proprie caratteristiche per stordire anche i nemici più duri da battere. Gli stili tra cui scegliere sono davvero tanti, non resta che scatenare la propria fantasia e tentare quelli che più sembrano vantaggiosi per il proprio tipo di gioco.

Assassin's Creed: Valhalla, come acquisire i talenti speciali

assassin's creed valhallaIn Assassin's Creed: Valhalla è possibile sbloccare tutti i talenti disponibili durante la progressione del personaggio all'interno del gioco, rendendolo capace di compiere in maniera più efficace determinate azioni. Non sono però queste le uniche due caratteristiche a definire l'evoluzione del personaggio di Eivor: infatti, a queste si aggiungono le abilità speciali, le quali possono essere utilizzate sia durante le fasi di combattimento che quelle di esplorazione.

Per scoprire e fare proprie queste cosiddette abilità speciali, è necessario guidare il nostro Eivor alla scoperta del mondo circostante girovagando bussola alla mano tra villaggi e rovine. Si tratta, dunque, dello stesso procedimento previsto per il reperimento delle armi, in modo da averne sempre di nuove e maggiormente performanti. Per individuare queste particolari abilità è necessario cercare alcuni libri, conosciuti come i Libri della Conoscenza che, una volta recuperati, consentono al protagonista di acquisire dei talenti speciali tutti da scoprire.

Assassin's Creed: Valhalla, tieni gli amici vicini e i nemici ancora più vicini

assassin's creed valhallaIn questo gioco, sebbene anche il coraggio e l'astuzia vengano premiati dalle azioni compiute contro il singolo nemico, fare gruppo contro gli avversari per assaltare e razziare villaggi viene premiato. Infatti, per potersi impossessare di un'area è necessario essere in molti, gli stessi che poi dovranno essere ospitati nel proprio campo base. Per questo motivo è necessario aggiornarlo in maniera costante, aumentando gli spazi disponibili e saccheggiando le aree per accaparrarsi gli oggetti necessari per farlo.

Per procedere con un attacco in modalità stealth contro il nemico, da soli o in gruppo e in maniera estremamente rapida, è possibile chiedere a Eivor di emettere un fischio attraverso il tocco del tasto direzionale di sinistra del controller della propria console (o il tasto X della tastiera). In questo modo, il nostro personaggio è in grado di attirare l'attenzione dei cattivi invitandoli a muoversi verso la propria direzione. Diventa dunque facile colpirli di sorpresa, lasciandoseli definitivamente alla spalle e senza ulteriori rischi per la vita.

Assassin's Creed: Valhalla, anche i personaggi ubriachi possono essere d'aiuto

assassin's creed valhallaÈ un modo un po' subdolo per cercare di passare inosservati tra i nemici ma, vista la possibilità di sfruttarlo all'interno di Assassin's Creed: Valhalla, è meglio conoscerlo e imparare a usarlo nel migliore dei modi per venire fuori dalle situazioni più complesse. Utilizzando la Vista del Corvo è possibile individuare i personaggi non giocanti che più apprezzano le qualità dell'alcol. Per usarli a proprio vantaggio, basta offrire loro da bere e avviarsi in giro per il villaggio verso il proprio obiettivo. Nel momento in cui svelerete loro che non siete assolutamente disposti a offrirgli alcun drink ma che, anzi, non ne avete neanche una goccia con voi, questi personaggi potrebbero prenderla davvero sul personale tanto da attirare le attenzioni delle guardie. Quale migliore occasione per darsela a gambe?

Assassin's Creed: Valhalla, il pesce fa bene alla salute

assassin's creed valhallaChe faccia bene alla salute, il pesce, è innegabile. Che invece sia utile anche all'interno del gioco lo è meno, ma sicuramente lo diventerà una volta scoperto questo trucco. Per ottenere salute e oggetti in Assassin's Creed: Valhalla si può andare a pesca, creando una capanna dedicata in un accampamento di secondo livello. Più grande sarà il risultato della pesca e maggiore sarà l'energia o le ricompense con cui è possibile scambiarlo.

Assassin's Creed: Valhalla, una festa per tirare su il morale degli alleati

Cosa c'è di meglio di una bella festa per tirare su gli spiriti prima di un attacco nei confronti del nemico? Ecco perché, suonando la campana nel proprio accampamento si ha l'opportunità di dare il via a un vivace banchetto, ristoratore non solo della pancia ma anche degli animi, visto che dopo tutti i festeggiamenti sarà molto più facile per i vostri alleati portare a termine gli assalti contro i cattivi di turno.

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail