Socloo, il social network dedicato alla scuola

Socloo, la piattaforma di e-learning per la scuola italiana

Tra le prime piattaforme in Italia a offrire servizi per l'e-learning, si rivolge alla scuola primaria e secondaria mettendo in contatto docenti e alunni
Socloo, la piattaforma di e-learning per la scuola italiana FASTWEB S.p.A.

Il mercato dell'e-learning ha fatto registrare negli ultimi anni una continua crescita, toccando nel 2011 la cifra record di oltre trentacinque miliardi di dollari. Secondo un report redatto dalla società Docebo, denominato Mercato E-Learning, trend e previsioni 2014-2016, il settore della formazione on-line crescerà in futuro con un tasso del 7,6% e raggiungerà nel 2016 un valore di mercato superiore ai 50 miliardi di dollari. Se da un lato il Nord America è la regione che maggiormente ha investito su questo settore e da sola produce oltre la metà dei ricavi mondiali, dall'altro i dati mostrano una crescita impetuosa dell'Asia, guidata da nazioni popolose come Cina e India.

Nonostante un ritardo culturale, l'e-learning sta conquistando anche l'Europa e l'Italia dove, oltre alle piattaforme sviluppate dalle università, stanno facendo capolino anche piattaforme sviluppate da soggetti privati. È il caso, ad esempio, di Socloo, un social network dedicato al mondo della scuola lanciato nel 2015  che mette in contatto docenti e alunni per sperimentare nuovi metodi d'insegnamento. Tramite i servizi offerti da Socloo, ogni insegnante di scuola primaria e scuola secondaria può creare dei contenuti innovativi per integrare e migliorare le informazioni presenti sui libri. Inoltre, ogni studente può dar vita insieme ai propri compagni di classe a progetti scolastici da condividere con le altre scuole iscritte alla piattaforma di e-learning.

 

Socloo

 

Cosa è Socloo

Nato da un'idea di Andrea Armellini, CEO della startup, Socloo è un social network didattico che offre a docenti e alunni dei servizi informatici che nessuna scuola potrebbe offrirgli: dalla possibilità di scambiare contenuti e informazioni tra istituti diversi fino alla creazione di materiale che integri le nozioni apprese sui libri. Lanciato ufficialmente nel 2015, Socloo in poco meno di dodici mesi ha registrato l'iscrizione di oltre duemila istituti, in gran parte licei scientifici e istituiti tecnici. La piattaforma di e-learning può essere utilizzata da tutti i docenti italiani e non prevede nessun costo di iscrizione: ogni servizio offerto è gratuito e al momento Socloo si sostiene solamente grazie agli investimenti di partner privati, tra cui Microsfot BizSpark, la società creata dall'azienda di Redmond per supportare la crescita di startup innovative.

Come funziona Socloo

 

registrazione Socloo

 

Socloo rivoluziona in parte il concetto di e-learning: l'alunno non è solo durante le fasi dell'apprendimento online ma potrà confrontarsi con il proprio docente e con i compagni di classe. Il professore, dopo aver effettuato la registrazione gratuita alla piattaforma, potrà invitare i propri studenti o i loro genitori nella classe digitale creata su Socloo. Ogni alunno riceverà un codice con il quale iscriversi alla piattaforma di e-learning. Per assicurare la massima sicurezza dei propri utenti, lo staff della piattaforma di e-learning controlla l'identità del docente con una chiamata all'istituto in cui presta servizio. Solo nel caso in cui la verifica abbia successo, il professore sarà abilitato all'utilizzo di Socloo.

Ogni docente potrà creare all'interno della propria classe digitale dei gruppi di lavoro cui assegnare dei compiti precisi e monitorare costantemente lo sviluppo dei lavori. Tramite la bacheca gli studenti possono scambiarsi informazioni, tenersi in contatto e caricare nuovo materiale. Ogni professore potrà creare dei contenuti digitali con i quali integrare le nozioni presenti sui libri nella speranza di coinvolgere maggiormente i propri alunni. Inoltre, il portale di e-learning per la scuola italiana offre la possibilità di creare delle schede di verifica e dei test che preparano lo studente ai compiti in classe.

Tutto sul cloud

 

sicurezza Socloo

 

Grazie alla partnership con Microsoft BizSpark, ogni file caricato sulla piattaforma viene automaticamente salvato sullo spazio messo a disposizione dal servizio di cloud storage dell'azienda di Redmond. In questo modo, i documenti sono sempre fruibili da qualsiasi device: personal computer, tablet e smartphone e, inoltre, gli studenti possono connettersi alla piattaforma anche durante le ore di lezione utilizzando il browser del proprio dispositivo. 

Comunicazione e wiki

La comunicazione tra il docente e i propri alunni è il fulcro principale della piattaforma di e-learning: ogni professore potrà creare delle chat pubbliche o private con i propri studenti per confrontarsi sull'avanzamento dei progetti e sui contenuti da creare in futuro. Inoltre, i ragazzi potranno chattare tra di loro o con gli alunni delle altre scuole per scambiarsi materiale didattico e lavorare su progetti comuni.

Tramite la wiki ogni classe digitale potrà sviluppare e migliorare le applicazioni presenti su Socloo e caricare mappe, tabelle e documenti di testo. Inoltre, i docenti avranno a disposizione un servizio di supporto per chiarire qualsiasi dubbio e risolvere i problemi insorti durante l'utilizzo della piattaforma di e-learning.

Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail