Visori VR, guida all'acquisto

Visori a realtà virtuale, prezzo e disponibilità

Dai modelli che costano poche decine di euro a veri e propri visori degni dei migliori film di fantascienza, ecco lo stato dell'arte nel settore della realtà virtuale
Visori a realtà virtuale, prezzo e disponibilità FASTWEB S.p.A.

La realtà virtuale è la nuova frontiera del settore hi-tech. Tutti i più grandi nomi dell'alta tecnologia hanno realizzato i propri progetti all’interno del settore - da Facebook a Sony, da Google a LG, da HTC a Microsoft - rilasciando visori VR dalle grandi potenzialità. Alcuni produttori, poi, hanno puntato tutto sul prezzo: sfruttando la potenza di calcolo degli smartphone, sono stati in grado di realizzare visori low cost ma ugualmente funzionali.

Oculus Quest 2

visore vrÈ il successore di Oculus Rift, il primo visore VR nato tra 2011 e 2012 da un’idea di Palmer Luckey. Dalla campagna su Kickstarter in poi, sono stati compiuti passi da gigante: l’acquisto da parte di Facebook, quattro anni di lavorazione e il lancio sul mercato a gennaio del 2016. E poi, dopo vari avvicendamenti, è arrivato il visore Oculus Quest 2. Oculus Quest 2 è un all-in-one, con tecnologia 6DoF che segue i movimenti di testa e corpo per riprodurli nella realtà virtuale, senza sensori esterni, e un controller Touch con appoggio per il pollice. La risoluzione del display LCD a commutazione rapida, per occhio, è di 1832x1920 pixel, con supporto per la frequenza di aggiornamento a 60, 72 e 90 Hz. Disponibile in due versioni, è in vendita al prezzo di 349 euro per il visore con 64GB di memoria e a 449 euro per quello da 256GB.

Oculus Rift S

visore vrCome Oculus Quest 2, anche Oculus Rift S ha come suo predecessore il visore Oculus Rift. Questo particolare modello è specifico per l’utilizzo con il computer. Chi lo indossa può godere di un comfort di alto livello, anche grazie alla fascia Halo che gli conferisce una maggiore stabilità grazie alla regolazione secondo la propria misura ideale. È dotato di display LCD con risoluzione a 2560x1440 pixel e frequenza di aggiornamento a 80 Hz. Con la porta audio mini jack da 3,5 mm è possibile giocare sia utilizzando cuffie cablate, che senza. È disponibile in un solo taglio di memoria, a 64 GB, ed è in vendita al prezzo di 349 euro.

PlayStation VR

visore vrNato come Project Morpheus, il visore di Sony è stato ufficialmente lanciato sul mercato nell’ottobre del 2016 con il nome PlayStation VR. Il device sfrutta uno schermo OLED da 5.7 pollici, con risoluzione FullHD da 1920x1080 pixel e frequenza di aggiornamento a 120 Hz. Il visore ha un campo visivo di circa 100 gradi, oltre a un tracking dei movimenti a 360 gradi. Per quanto riguarda la compatibilità, il visore può essere utilizzato anche con PlayStation 5, regalando ai gamers appassionati di realtà virtuale un’esperienza di gioco di prima categoria. PlayStation VR è disponibile in due pacchetti. Starter Pack PS VR - ovvero quello di base - è in vendita al prezzo di 299,99 euro (con visore, PlayStation Camera, adattatore dedicato e cinque giochi compresi in PlayStation VR Worlds), mentre Mega Pack PS VR, con quanto presente nella versione base più altri cinque giochi in realtà virtuale, è acquistabile a 329,99 euro.

 

Google Cardboard

visore vrGoogle Cardboard non è un vero visore, ma un involucro a realtà virtuale, anche se in questo caso il progetto è portato alle estreme conseguenze. Come suggerisce il nome, infatti, la struttura del visore può essere realizzata anche in cartone e costare poche decine di euro (ne esistono, comunque, modelli più solidi e costosi realizzati in plastica e Nylon ABS). Potenzialmente compatibile con qualunque smartphone Android (anche se, ovviamente, i telefoni di ultima generazione sono più indicati per "digerire" le app VR), Google Cardboard nasce con l'intenzione di aprire a tutti le porte della realtà virtuale. E, visto il prezzo, da poco meno di 8 a circa 36 euro in base al materiale di costruzione, ci riesce a pieno.

 

LG 360 VR

visore vrPer funzionare, il visore LG 360 VR fa affidamento sulla potenza di calcolo di LG G5, smartphone top di gamma del produttore sudcoreano lanciato nel 2016. Il visore 360 VR di LG ha la forma di un normalissimo paio di occhiali, con i quali condivide il modo di essere indossato: risulta più comodo, dunque, del Google Cardboard e altri sistemi VR "basici" che devono essere retti con le mani per essere utilizzati. Il visore monta due schermi da 1,88 pollici con risoluzione 960x720 pixel (densità totale di 639 punti per pollice), sensori di movimento, un sensore tra gli occhi per verificare che qualcuno stia indossando gli occhialini virtuali e i pulsanti necessari per controllare il dispositivo (un tasto "Ok" e un tasto per tornare indietro).

Presente, inoltre, un jack da 3,5 millimetri per collegare delle cuffie. Il cuore pulsante del visore VR di LG, però, sta nello smartphone da connettere tramite la porta USB type C e che ha il compito di far girare le applicazioni ideate per il mondo virtuale del produttore sudcoreano. Il prezzo di vendita è di circa 250 euro.

HTC Cosmos Elite

visore vrDei visori di HTC Cosmos Elite è quello più nuovo e in grado di regalare un’esperienza visiva di qualità alta: ha due schermi, uno per occhio, con diagonale da 3.4 pollici e risoluzione singola da 1440x1700 pixel (2880x1700 combinata), oltre frequenza di aggiornamento da 90 Hz. Il campo visivo è di 110 gradi mentre, per l’audio, può contare su altoparlanti stereo e microfono integrato. Va collegato a un computer con requisiti minimi che prevedono processori come Intel Core i5-4590 o AMD FX 8350 o superiori. Lo stesso vale per la scheda grafica: si parla di NVIDIA GeForce GTX 970 4GB e AMD Radeon R9 290 4GB, sia equivalenti che più performanti. Il prezzo di vendita è di 619 euro nella versione base mentre, per quella con doppio controller, il prezzo sale a 909 euro.

 

 

Copyright © CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail