istallazione videocamere sicurezza ip

Videosorveglianza, fai da te o professional?

Oggi è possibile sorvegliare la casa o l'ufficio grazie a kit di videocamere IP che costano sempre di meno, vale ancora la pena di rivolgersi ad un professionista?
Videosorveglianza, fai da te o professional? FASTWEB S.p.A.

Da quando sono arrivate sul mercato le videocamere IP il costo complessivo di un impianto di videosorveglianza domestico o da ufficio è sceso moltissimo: oggi è possibile acquistare kit ultra economici ma completi con quattro telecamere Full HD Wi-Fi, con visione notturna, accesso da remoto, rilevamento del movimento e Network video recorder a meno di 200 euro. Per un kit di altissima qualità, con registrazione in 4K, si spende una cifra compresa tra 1.000 e 2.000 euro, un prezzo impensabile dieci anni fa, quando le videocamere IP 4K neanche esistevano ancora.

Alla luce di questi prezzi è lecito chiedersi, se si hanno abbastanza competenze tecniche, se sia ancora meglio comprare e farsi installare l'impianto da un professionista, o addirittura da una azienda di sorveglianza, oppure fare tutto da soli scegliendo il fai da te. Entrambe le opzioni hanno dei pro e dei contro, che non dipendono solo dal nostro livello di competenze e dalle nostre capacità col fai da te.

Videosorveglianza fai da te: pro e contro

videocamera sicurezza fai da te

Se decidiamo di fare tutto da soli abbiamo la massima libertà nella scelta dei componenti e, quasi certamente, possiamo risparmiare un bel po'. La libertà di scelta dei componenti è utile soprattutto se l'area da monitorare richiede telecamere con caratteristiche diverse: una stanza molto piccola, in cui la distanza tra l'uscio e la videocamera è di pochissimi metri, potrà essere sorvegliata senza problemi con una videocamera Full HD mentre per un grande salone, un lungo corridoio o un giardino può certamente essere utile la risoluzione 4K.

Un ragionamento del genere lo fa l'acquirente, per risparmiare dove può, ma difficilmente lo farà anche l'installatore che, al contrario, preferirà installare videocamere IP tutte uguali, di un modello che conosce bene e che ha già installato altrove.

E qui si arriva al secondo pro della videosorveglianza fai da te: la scelta dell'ultimo modello disponibile. Un installatore professionista difficilmente propone l'ultima telecamera arrivata sul mercato, per due motivi: costa di più (e lui ha meno margine di guadagno) e non è detto che sia la più affidabile. E, anche se lo fosse, l'istallatore dovrebbe comunque studiarla bene prima di proporla e montarla in una casa o in un ufficio.

Va detto, per correttezza, che anche tra le videocamere di sorveglianza non tutte le ciambelle riescono col buco e, quindi, non per forza l'ultima uscita è anche la migliore.

Tutto questo discorso, naturalmente, è ancora sulla carta e affinché diventi realtà è necessario che chi compra il kit di videosorveglianza lo istalli e, soprattutto, lo configuri a puntino. Per fare ciò serve una buona manualità con trapano e collegamenti elettrici, prima, e discrete competenze informatiche, dopo. Non è affatto frequente che l'acquirente medio di questi prodotti abbia entrambe le competenze contemporaneamente.

Videosorveglianza professionale: pro e contro

videocamera sicurezza installatore professionale

Se decidiamo di affidarci ad un installatore professionista o ad una azienda specializzata in videosorveglianza, al contrario, semplicemente aprire la porta al tecnico per il sopralluogo iniziale, accoglierlo in casa o in ufficio per l'installazione e, alla fine, dopo il collaudo procedere al pagamento. Rispetto alla soluzione fai da te è chiaramente tutto più facile (e molto spesso anche più veloce).

Avremo anche una garanzia di almeno un anno sull'impianto con intervento gratuito dell'installatore, in caso di problemi, ma dovremo accettare qualche compromesso. Oltre a spendere di più, infatti, avremo meno libertà di scelta sulle componenti dell'impianto e, quasi certamente, ci verrà proposto un impianto con pochi margini di espansione futuri, tarato per le necessità attuali o poco più.

Nel caso in cui dovessimo affidarci ad una società di sorveglianza o videosorveglianza, però, avremo un "plus" da non sottovalutare: qualcuno che sorveglia casa ogni volta che c'è un rischio. Sia chiaro: nessuno ci spierà senza un giustificato motivo, anche perché queste aziende gestiscono da remoto centinaia di impianti e non possono di certo perdere tempo a sbirciare in casa altrui.

Gli operatori di queste società entrano in azione solo nel caso in cui qualcosa inneschi un allarme nel nostro impianto: di solito se le videocamere rilevano un movimento, o se viene a mancare l'energia elettrica. Questi servizi, però, si pagano con un canone mensile che, a volte ma non sempre, include anche l'intervento di una guardia giurata e, se viene effettivamente rilevata una intrusione, è la stessa azienda a chiamare le Forze dell'Ordine.

La sicurezza della rete

sicurezza router videocamere ip

Infine, qualunque sia la scelta fatta in merito all'installazione delle videocamere IP, c'è da pensare non solo alla sicurezza della casa o dell'ufficio ma anche sicurezza della rete alla quale sono collegate. Come tutti gli oggetti smart connessi a Internet e raggiungibili da remoto, infatti, anche le videocamere hanno un indirizzo IP pubblico. Ciò vuol dire che chiunque conosca tale indirizzo può accedere alla videocamera e guardare dentro casa nostra (è esattamente ciò che fanno le già citate aziende di videosorveglianza).

Per questo motivo, subito dopo aver montato l'impianto, è assolutamente obbligatorio mettere in atto tutte le buone pratiche di sicurezza per le videocamere IP.

Copyright Cultur-e
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail