iMac

Come velocizzare Mac

Anche i computer della mela morsicata possono "perdere qualche colpo" e rallentare vistosamente. Ecco alcuni trucchi per restituire smalto e performance
Come velocizzare Mac FASTWEB S.p.A.

I computer Apple sono noti sia per lo stile e la cura nel design, sia per l'ottimizzazione tra software e hardware, che consente di avere PC sempre performanti e scattanti. Nonostante ciò, potrebbe capitare che dopo qualche mese o anno di utilizzo il computer della mela morsicata inizi ad accusare dei colpi a vuoto, rallentando l'esecuzione di software e programmi. Fortunatamente, ottimizzare il Mac e migliorare le performance è più semplice di quanto si possa pensare.

Il sistema operativo di Cupertino, infatti, mette a disposizione diversi strumenti per liberare risorse da applicativi e software "abusivi" e far sì che il Mac torni a essere scattante e performante come se fosse stato appena acceso per la prima volta. E se questi trucchi per Mac lento non dovessero funzionare, c'è sempre un'ultima "arma" a disposizione: resettare il computer alle impostazioni di sistema. Prima di arrivare a questo punto, però, abbiamo da "giocare" diversi assi nella manica.

Macbook

Chiudere le app in background

A volte non basta premere sulla "x" rossa per chiudere un programma Mac. Anzi, nella gran aprte dei casi così facendo non si farà altro che chiuderne la finestra, ma il software continuerà a girare in background, occupando preziose risorse e rallentando il Mac. Gli applicativi ancora in esecuzione possono essere "scoperti" direttamente nel dock: sono quelle che accanto all'icona dell'applicazione recano un puntino.

Cliccando sopra l'icona con la combinazione Command + click, o semplicemente cliccandoci sopra due volte, è possibile terminare il processo cliccando sulla la voce "Esci". In alternativa è possibile accedere al menu dell'app stessa selezionando "File" e, successivamente "Chiudi", senza dimenticare la scorciatoia di tastiera Command + Q.

Se un'app dovesse arrestarsi improvvisamente, invece, utilizzate sempre l'opzione "Uscita forzata", raggiungibile dal menu di sistema cliccando sull'icona a forma di mela o utilizzando la combinazioni di tasti Command + Alt + Esc.

Monitoraggio attività

Se improvvisamente il Mac rallenta vistosamente, non risponde o si accendono inspiegabilmente le ventole potrebbe essere colpa di un software in esecuzione (magari in background) particolarmente assetato di risorse. Per correre ai ripari è possibile avviare "Monitoraggio attività", app presente nella cartella Utility delle "Applicazioni" del Mac.

Monitoraggio attività

Grazie a questo applicativo è possibile monitorare lo stato della CPU e l'utilizzo delle sue risorse espresso in valore percentuale; scoprire quali sono le app che in quel momento stanno utilizzando per maggior tempo la potenza di calcolo della CPU e, se necessario, terminare il processo.

Lo stesso procedimento può essere applicato alla memoria, all'energia, al disco di archiviazione e alla rete. Basta selezionare l'applicazione in funzione, la pagina web che in quel determinato momento sfrutta le maggiori risorse e, successivamente cliccare sul tasto a forma di "X" in alto a sinistra.

App che si avviano all'accensione del PC

Come ogni altro sistema operativo, anche macOS avvia automaticamente alcuni software all'accensione del PC, in modo che possano essere utilizzati immediatamente o che siano a "disposizione" del sistema per svolgere le funzioni più varie. Potrebbe però darsi che questi applicativi, noti con il nome di "Elementi di login", non siano necessari allo startup, e finiscano con il rallentare il processo di avvio per il Mac.

Elementi login

Per velocizzare l'accensione del PC sarà necessario disattivare il caricamento allo startup di applicativi che non sono strettamente necessari al funzionamento del computer della mela morsicata. Si dovrà accedere al pannello delle "Preferenze", cliccare su "Utenti e Gruppi" e poi su "Elementi di login". Qui è possibile visualizzare quali app si avviano insieme al Mac, eliminarle o, se necessario, aggiungerne altre.

Utilizzare Safari per navigare online

La scelta del browser può avere un impatto sulle prestazioni del Mac. Il consiglio è di utilizzare sempre e solamente Safari, ma se si ha necessità di usare altri browser come Chrome o Firefox ricordatevi di evitare di utilizzare le estensioni. Le estensioni dei browser sono note per il loro alto consumo di risorse e di memoria extra durante la navigazione. Non solo schede web e applicazioni online come Google Drive, Facebook e Gmail tenute sempre aperte consumano moltissimo rallentando il computer, meglio tenerle chiuse e aprirle all'occorrenza.

Liberare spazio sull'hard disk

Spazio hard disk

Controllate sempre lo spazio a disposizione sul disco del Mac. Il PC di Apple per funzionare correttamente ha bisogno di almeno 5/10 gigabyte di spazio libero e a disposizione. Se lo spazio su disco non è sufficiente il Mac potrebbe anche non avviarsi. Cliccate sull'icona a forma di mela morsicata in alto a sinistra, selezionate "Informazioni su questo Mac" e, successivamente, sulla scheda "Archiviazione". Qui è possibile visualizzare lo stato di utilizzo dell'hard disk e, se necessario, liberare ulteriore spazio cliccando sul pulsante "Gestisci". Applicazioni, Documenti, File di iOS, Foto, Mail e altro: da qui è possibile monitorare e gestire l'utilizzo dello spazio su disco e fare la necessaria pulizia.

Disattivare tutte le animazioni

Se il Mac è vecchiotto o non dispone di una delle ultime CPU sarebbe meglio eliminare tutte le animazioni dell'interfaccia di macOS. Basterà aprire il pannello delle preferenze e cliccare su "Dock". Passare da "Effetto genio" a "Effetto scala" ed eliminare le animazioni all'apertura delle applicazioni.

Desktop sempre pulito

Ogni file posizionato sul desktop è considerato dal Mac come una finestra a sé stante. Lasciare i file sparsi sul desktop, o addirittura "archiviati", per così dire sempre sul desktop consuma una quantità enorme di risorse di sistema. Meglio fare un'accurata pulizia e buttare nel cestino tutti i file che non servono più.

iMac

Aggiornare costantemente i software

Per migliorare le prestazioni del Mac, correggere gli errori e migliorare le funzionalità dei software utilizzati è consigliabile scaricare sempre gli aggiornamenti. Sia gli aggiornamenti del sistema operativo, sia quelli dei software Apple, sia dei software di terze parti sono fondamentali per un corretto funzionamento delle macchine di Cupertino.

Installa nuovamente il sistema operativo

Se si ha un po' di tempo a disposizione, si può valutare di installare il sistema operativo da capo, dopo aver effettuato un accurato backup dei dati. Azzerare il tutto e iniziare tutto daccapo con un software e un computer pulito a volte è la migliore soluzione per risolvere i problemi di prestazione del vostro amato Mac.

 

16 dicembre 2019

copyright CULTUR-E
Condividi
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail