Red Hydrogen One, credits MKBHD

Red Hydrogen One, caratteristiche, uscita, prezzo

Il primo smartphone dell'azienda di fotocamere professionali RED avrà uno schermo olografico e una fotocamera per riprese da cinema e in 3D, ecco specifiche, prezzo e disponibilità
Red Hydrogen One, caratteristiche, uscita, prezzo FASTWEB S.p.A.

Negli ultimi tempi la fotocamera è sicuramente una delle caratteristiche più importanti per uno smartphone. Quando gli utenti devono scegliere quale smartphone comprare, vanno alla ricerca di un dispositivo con un sensore fotografico in grado di garantire ottime performance, qualunque sia la condizione della luce. Non è un caso che da diverso tempo gli smartphone con fotocamere di qualità superiore alla media vengono definiti proprio come cameraphone. In questo contesto, Red (rinomata produttrice di fotocamere e videocamere di livello professionale) prova ad andare oltre, presentando un dispositivo dotato di schermo olografico e un comparto fotografico di livello professionale.

Si tratta del Red Hydrogen One, presentato in anteprima nel luglio 2017 e ora pronto a sbarcare sul mercato statunitense in collaborazione con l'operatore AT&T. Rispetto alla prima versione, il produttore statunitense ha apportato alcune modifiche (come la doppia fotocamera posteriore e anteriore), ma gli altri punti di forza non hanno subito modifiche di sorta. L'Hydrogen One sarà il primo smartphone a ologrammi, permettendo di vedere video 3D senza necessità di indossare occhialini ad hoc. A questo si unisce la possibilità di utilizzare moduli d'espansione (sulla falsariga dei Moto Mods di Motorola) che andranno ulteriormente a migliorare il comparto fotografico.

 

 

Il progetto Red Hydrogen One

Quando parliamo di Red Hydrogen One, dobbiamo sapere che si tratta del primo smartphone realizzato da RED, produttore di dispositivi fotografici di livello professionale, con un prezzo di listino solitamente superiore a quello di una utilitaria. Insomma, un'autorità del settore.

L'idea alla base del progetto Hydrogen è quella di realizzare un unicum nel mondo della telefonia: uno smartphone a ologrammi, con schermo 3D in grado di riprodurre video olografici. Il "trucco", per così dire, sta in un particolare "strato" inserito sotto il display capace di deviare i fasci di luce in molte più direzioni rispetto ad un display tradizionale e creare così l'effetto ologramma. Per rendere tutto più veritiero (non aspettatevi però risultati da film di fantascienza) il Red Hydrogen One avrà anche un sistema audio Dolby Surround. In pratica sarà come avere a disposizione un Home Cinema tra le mani.

 

La parte frontale del prototipo di Hydrogen ONe Credits MKBHD

 

Oltre agli ologrammi Red punta forte anche sulla modularità del suo smartphone. Il telefono Hydrogen One, infatti, dovrebbe avere obiettivi intercambiabili per le fotocamere posteriori. In questo modo in pochi minuti potremo trasformare il nostro smartphone in una fotocamera professionale e realizzare scatti perfetti in ogni situazione.

Caratteristiche tecniche Red Hydrogen One

Nonostante sia in parte ancora avvolto da un alone di mistero, già si conoscono gran parte delle caratteristiche del Red Hydrogen One. Lo schermo olografico sarà da 5,7 pollici con una risoluzione QHD (2.560 x 1.440 pixel). Non è ancora certa la tecnologia usata sul display ma le ultime indiscrezioni parlano di OLED. Sotto il display trova spazio un SoC Snapdragon 835 (predecessore dello SnapDragon 845 montato dai top di gamma 2018), almeno 6 gigabyte di RAM e tutti i vari sensori di movimento e prossimità. Non manca, poi, il jack audio da 3,5 millimetri e un connettore USB type C.

 

Porta USB Type C Credits MKBHD

 

Sul fronte del design, invece, l'Hydrogen One non presenta grandi novità o soluzioni rivoluzionarie. Si tratta di un normalissimo smartphone rugged (resistente a cadute, polvere e acqua) dotato di ottima ergonomia e portabilità.

Fotocamera per video in 3D

Se gli ologrammi sono il vero punto di forza del Red Hydrogen One, anche il comparto fotografico è da smartphone di primissimo livello. Pur non conoscendo le specifiche delle due fotocamere posteriori, è facile immaginare che Red abbia realizzato dei sensori di alto livello, paragonabili per performance e risultati a quelli delle fotocamere reflex professionali. Stando alle indiscrezioni, infatti, le fotocamere posteriori dovrebbero essere in grado di registrare video in 3D, da visualizzare poi con lo schermo olografico.

A questo si aggiunge la modularità del telefono che, come detto, consentirà di montare obiettivi differenti, a seconda dell'utilizzo che si vorrà fare del dispositivo.

 

La fotocamera posteriore con modulo di espansione Credits MKBHD

 

Disponibilità e prezzo Red Hydrogen One

Inizialmente il Red Hydrogen One verrà distribuito solo negli Stati Uniti e in America Latina. E al momento non è chiaro se e quando lo smartphone con ologrammi potrà fare il suo debutto anche in Europa. Per quanto riguarda i prezzi la versione in metallo costerà poco più di mille euro mentre la versione in edizione limitata in titanio sfiorerà i mille e cinquecento euro.

22 maggio 2018

copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail