USB 3.0 Type-C

Presentato il nuovo connettore Type-C per lo standard USB 3.0

Garantirà maggiori velocità di trasferimento dati e una maggiore potenza elettrica
Presentato il nuovo connettore Type-C per lo standard USB 3.0 FASTWEB S.p.A.

Piccolo, resistente e veloce. Dopo le anticipazioni giunte lo scorso dicembre, lo USB 3.0 promoter group ha annunciato di aver portato a termine la fase progettuale di un nuovo connettore che, nei piani del consorzio, dovrebbe sostituire gran parte dei connettori oggi in circolazione. E le mire, naturalmente, non si fermano al “mondo USB”.

 

Progetto di un adattatore USB 3.0 Type-C

 

I produttori aderenti al Forum USB potranno ora dare il via alla produzione di massa di cavi, dispositivi e – naturalmente – adattatori aderenti alle nuove specifiche. I primi prodotti dovrebbero arrivare sul mercato nel giro di qualche mese, ma la diffusione non potrà essere immediata: il connettore sarà retrocompatibile da un punto di vista software (quindi funziona con dispositivi rispondenti ai protocolli USB 2.0 e USB 2.1) ma non dal punto di vista tecnologico (sarà necessario l'utilizzo di un adattatore). A questo va ad aggiungersi la massiccia diffusione del connettore microUSB (quello che si trova su tutti gli smartphone e tablet ad eccezione di iPhone e iPad), adottato come standard de iure da molti Paesi.

USB 3.0 Type-C

L'USB 3.0 Type-C – questo il nome scelto dal gruppo di ideatori – ha, grosso modo, le stesse dimensioni del connettore MicroUSB (meno di 8 millimetri di larghezza per 2,5 millimetri di altezza) ma una grossa differenza: non ha un senso “di utilizzo” e potrà essere inserito un po' come capita. Come si sa, tutti i connettori USB oggi in circolazione hanno un “sopra” e un “sotto” e, affinché il collegamento sia effettivo, devono essere inseriti nel giusto senso. Il Type-C è simmetrico e senza senso di inserimento, facilitando quindi l'utilizzo da parte degli utenti.

 

USB 3.0 Type-C

 

Il nuovo standard connettivo, inoltre, aggiunge un corredo tecnologico completamente rinnovato, a partire dalla velocità di trasmissione dei dati. Due dispositivi Type-C compatibili potranno scambiare informazioni a 10 gigabit al secondo (1,25 gigabyte/s), esattamente il doppio garantito dall'attuale protocollo USB 3.0 e 20 volte la velocità massima teorica dell'USB 2.0. Il nuovo attacco, però, garantirà una maggiore robustezza e una maggiore capacità conduttiva: potrà trasportare corrente elettrica con una potenza di 100 watt, candidandosi così a creare uno standard di connettori anche nel campo dei computer portatili. Viste le specifiche, infatti, il Type-C potrebbe essere utilizzato per caricare o alimentare indifferentemente smartphone, tablet, computer e dispositivi elettronici di ogni tipo.

Cross-industriale

 

USB 3.0 Type-C

 

“L'interesse nell'USB 3.0 Type-C sarà globale e cross-industriale” sostiene Brad Saunders, presidente dell'USB 3.0 Promoter Group. Alla base del connettore Type-C, infatti, c'è una stretta e fattiva collaborazione tra tutti i principali attori presenti nel mercato dell'hi-tech mondiale: dai produttori di smartphone e altri gadget elettronici alle case automobilistiche, passando per le start-up attive nel settore dell'Internet delle cose. “Il nuovo standard – continua Saunders – è frutto di uno sforzo collettivo e nasce dall'intenzione di creare un connettore che potesse durare a lungo nel tempo”.

A distanza di qualche mese il Type-C ha fatto la sua comparsa sul nuovo MacBook di Apple e anche Google lo ha introdotto sul nuovo Chromebook Pixel in versione 2015. Questa la conferma che il connettore USB Type-C è destinato a diventare uno standard universale. Non solo USB Type-C permette di caricare più dispositivi, ma anche di trasferire dati a velocità elevate e di gestire l’output video sugli stessi connettori e cavi. È abbastanza piccolo da poter funzionare sugli smartphone e sufficientemente potente da caricare i computer. Inoltre, è simmetrico e più facile da inserire.

13 agosto 2014 (aggiornato il 12 marzo 2015)

Copyright © CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c'è da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail