Un istante della presentazione

Nvidia Tegra K1, il processore per supersmartphone

Il SoC potrà essere utilizzato anche all'interno di sistemi di controllo delle automobili, nelle smart TV e molto altro ancora
Nvidia Tegra K1, il processore per supersmartphone FASTWEB S.p.A.

Prime, succulenti novità in arrivo dal CES 2014 di Las Vegas. Jen-Hsun Huang, CEO di Nvidia, ha tolto i veli sull'ultimo nato della serie Tegra, la famiglia di SoC per dispositivi mobili del produttore statunitense. Un processore che, stando a quanto affermato nel corso della conferenza stampa, rivoluzionerà il mondo della grafica e dei videogame per i dispositivi mobili.

Tecnologia Kepler

Il Tegra K1 – questo il nome dell'erede del Tegra 4 attualmente utilizzato da Microsoft nei suoi Surface – è il primo chip per dispositivi mobili ad integrare la tecnologia grafica Kepler, sinora utilizzata solamente nelle schede grafiche realizzate per computer desktop o laptop. Il tutto, naturalmente, senza dover sacrificare la durata della batteria.

 

 

L'ultimo nato in casa Nvidia, comunque, non sarà un semplice step evolutivo rispetto al passato. Rappresenta, con il suo carico di core e transistor, una novità assoluta nel panorama dei dispositivi mobili. Dotato di 192 core CUDA, il Tegra K1 sarò in grado, ad esempio, di far girare immagini in Ultra Alta Definizione e di elaborare immagini dettagliatissime sfruttando motori grafici di ultimissima generazione. “Abbiamo portato la capacità di calcolo dei dispositivi mobili allo stesso livello di quella dei computer desktop... Allo stesso livello di quella dei supercomputer” ha affermato con orgoglio Huang.

Doppia versione

A quanto è dato sapere, al momento sono previste due differenti versioni di questo SoC. Una prima dotata di un processore quad core ARM 15 simile a quello già presente nel Tegra 4; la seconda, invece, sarà dotata di un processore dual core “Denver” ARM a 64 bit, il cui design funzionale è stato personalizzato da Nvidia.

 

Tegra K1

 

La prima versione dovrebbe essere lanciata e implementata in alcuni dispositivi già nella prima metà di quest'anno; per la versione da 64 bit, invece, ci sarà da attendere ancora qualche tempo e i primi dispositivi verranno lanciati solo nella seconda metà dell'anno.

Auto e non solo

Vista la potenza di calcolo del nuovo SoC Nvidia, è facile ipotizzare che il Tegra k1 venga utilizzato anche in ambiti differenti da quello della telefonia mobile. Sempre nella giornata di ieri, ad esempio, Google, Audi, General Motors, Honda e Hyundai hanno annunciato la nascita dell'Open Automotive Alliance. Come già detto, l'obiettivo è integrare un dispositivo Android all'interno del cruscotto delle automobili, mettendo a disposizione dell'automobilista le stesse funzionalità e servizi del proprietario di uno smartphone.

Nvidia farà parte del gruppo in qualità di partner tecnologico, fornendo ai produttori automobilistici l'hardware da implementare negli abitacoli. Il Tegra K1 si candida, quindi, ad essere il cuore di questi nuovi “dispositivi mobili”, fornendo sufficiente capacità di calcolo legata a consumi tutto sommato contenuti. Con gli adeguati aggiustamenti, ha sostenuto Huang nel corso della conferenza stampa, il Teegra K1 potrebbe essere utilizzato anche all'interno delle cosiddette self-driving car, ovvero le auto che si guidano da sole.

Nel futuro di Nvidia e del suo processore, però, potrebbero esserci anche smart TV, smartwatch e tutti quei dispositivi “intelligenti” pronti a invadere il mercato nei prossimi anni.

 

6 gennaio 2014

Copyright © CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail