Fastweb

Nexus 5 sbarca in Italia con Android 4.4 KitKat

Smartphone e treni Smartphone & Gadget #app #smartphone Le migliori app per chi viaggia in treno L'app per i treni permettono di controllare se sono in ritardo e le tappe del tragitto. Ecco le migliori app per controllare l'orario dei treni disponibili sul Google Play Store e App Store
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Nexus 5 sbarca in Italia con Android 4.4 KitKat FASTWEB S.p.A.
Nexus 5 e Android KitKat 4.4, accoppiata vincente
Smartphone & Gadget
Niente scherzetto per Halloween. Nella tarda serata del 31 ottobre Google ha messo in vendita il Nexus 5 equipaggiato con Android 4.4 KitKat

Ottobre doveva essere ed ottobre è stato. Un po' in sordina e un po' (ormai) inattesa è arrivata la presentazione del Nexus 5, il nuovo smartphone di fascia alta realizzato da gigante di Mountain View in collaborazione con i sudcoreani di LG. Molti avevano perso le speranze di poter mettere le mani sul nuovo dispositivo mobile di Google prima della fine di ottobre, ma il Nexus 5 è stato messo in vendita sul Google Play Store a partire dalle 19 ore italiana. E, dopo l'apertura dello scorso mese, anche gli utenti italiani hanno potuto acquistare lo smartphone direttamente dalla sezione Dispositivi del negozio virtuale di Big G.

Dolcetto o scherzetto

La notte di Halloween è stata molto dolce per tutti i fan della serie Nexus. Dopo un'attesa a tratti snervante, hanno finalmente potuto mettere le mani – ancora virtualmente – sul nuovo Nexus 5. A differenza dello scorso anno, quando le scorte finirono nel giro di qualche ora, Google ed LG non si sono fatte trovare impreparate.

 

 

A circa 24 ore dal lancio è ancora possibile acquistare tutti e quattro i modelli di telefono, segno che le due società hanno lavorato sodo nei mesi passati.

Le specifiche tecniche

Forse per caso (o forse no), il Nexus 5 è dotato di uno display con diagonale da 5 pollici con risoluzione FullHD (1920x1080 pixel) e una densità di 445 ppi (pixel per inch, pixel per pollice), il tutto protetto da un vetro realizzato con tecnologia Corning Gorilla Glass 3. Sotto questa dura scorza, il Nexus 5 nasconde un processore Qualcomm SnapDragon 800 da 2.3 Ghz, acceleratore grafico Adreno 330, 2 gigabyte di RAM e fotocamera posteriore da 8 megapixel con stabilizzatore ottico.

 

Nexus 5 vestito di bianco

 

A livello di connettività, il nuovo Googlefonino ha poco da invidiare a chiunque. Finalmente dotato di tecnologia LTE 4G, Il Nexus è dotato anche di modulo Wi-Fi e Bluetooth 4.0, NFC e porta micro-USB. Tra i vari sensori si segnalano l'accelerometro, il GPS, la bussola, il sensore di luce ambientale, di prossimità, il giroscopio, e di pressione. Il tutto alimentato da una batteria da 2.300 mAh. Il Nexus 5, inoltre, è stato sottoposto a un'intensa cura dimagrante: lungo 138 millimetri, largo 69 millimetri e spesso 8,5 millimetri, pesa appena 130 grammi: secondo Google il Nexus più leggero e veloce mai realizzato.

Come accennato, il Nexus 5 è disponibile in quattro modelli: bianco e nero, da 16 e 32 gigabyte. La versione meno capiente può essere acquistata per 349 euro, mentre la versione oversize è in vendita a 399 euro. Prezzi mini per un cellulare maxi.

I primi test

Chi ha avuto occasione di provarlo si dice estremamente soddisfatto del lavoro fatto da Google e LG. Basato sostanzialmente sullo LG G2 (il top di gamma del produttore sudcoreano), il Nexus 5 si fa apprezzare per l'estrema sottigliezza dei bordi. Ciò per ridurre al minimo indispensabile le dimensioni del telefono e renderlo il più maneggevole possibile.

 

Nexus 5

 

A differenza del fratello gemello, i pulsanti (in ceramica) si trovano in posti più “usuali”. Nel G2, infatti, sono stati sistemati nella parte posteriore del dispositivo; sul Nexus 5, invece, si trovano sulla parte alta (il tasto d'accensione) e sul lato sinistro (volume) del cellulare. Dal punto di vista estetico – dicono – il Nexus 5 non è il massimo dell'innovazione e pare che Google abbia preferito puntare sull'utilità piuttosto che sulla bellezza.

Android per tutti

Il 31 ottobre, però, verrà ricordato anche per il lancio della nuova release di Android. Il sistema operativo mobile di Google arriva alla sua versione KitKat 4.4 con un importante carico di novità. Primo fra tutti un minore consumo di RAM da parte del sistema operativo e delle app sviluppate direttamente dall'Android Team. “Fino ad oggi – si legge sul blog ufficiale Google – alcuni telefoni Android di fascia più bassa non potevano avvantaggiarsi delle release più recenti della piattaforma per via di limiti di memoria. Con KitKat abbiamo ridotto sensibilmente lo spazio di memoria occupato da Android rimuovendo servizi in background non strettamente necessari e riducendo l’impiego di memoria da parte di alcuni applicativi sempre in uso. Lo abbiamo fatto per Android ma anche per tutti i servizi Google come Chrome e YouTube”.

 

Android 4.4 KitKat

 

L'obiettivo, piuttosto ambizioso, è quello di portare Android al prossimo miliardo di utenti. Per questo è stata realizzata una versione che possa funzionare anche su dispositivi con appena 512 megabyte di memoria RAM, “la maggior parte di quelli in commercio” si legge ancora nel comunicato di Big G. In questo modo lo smartphone dovrebbe garantire un funzionamento più lineare, senza frizzarsi ogni volta che si apre un'applicazione più pesante del solito.

Le altre novità

Le novità in arrivo con KitKat, comunque, non si limitano alla migliore gestione della memoria RAM. Google Now, l'assistente vocale di casa Google, è tutto nuovo e con molte funzioni in più: sarà più facile accedervi, saranno visualizzate più schede e sarà più “intelligente”. Sostanziali modifiche anche per la funzione chiamata: grazie all'integrazione con le funzioni di ricerca di Google, si potrà cercare un numero di telefono direttamente online e non solo sulla propria rubrica, mentre se si riceverà una chiamata da un numero sconosciuto sarà Google a verificare online chi sta chiamando.

 

La nuova app per le chiamate di Android 4.4 KitKat

 

Totalmente rinnovata la messagistica. Hangouts, che da qualche mese a questa parte aveva sostituito il vecchio Google Talk, si fonderà con l'applicazione per inviare SMS e si potranno gestire tutti i propri messaggi attraverso un unico canale. Dagli SMS alla messagistica istantanea, dai videomessaggi alle videochiamate, tutto verrà gestito da Hangouts.

 

Il nuovo Hangouts

 

Novità, infine, anche per la fotocamera. Non solo il sistema di controllo è migliorato grazie allo stabilizzatore ottico, ma grazie alla nuova app sarà possibile scattare foto nella modalità HDR+.

 

1 novembre 2013

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #smartphone #google #nexus 5 #smartphone #android #kitkat #internet #web #google now #hangout

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.