audio iphone

iPhone, come risolvere problemi di audio

L’iPhone non si sente quando squilla o arrivano notifiche sullo schermo? Potrebbe essere un problema di impostazioni ma non solo: ecco come scoprirlo
iPhone, come risolvere problemi di audio FASTWEB S.p.A.

L’audio del proprio iPhone risulta troppo basso, causando difficoltà nel percepire la suoneria all’arrivo di una chiamata, le notifiche di messaggi, applicazioni o sveglie? Niente paura: si tratta di un problema riscontrato da molti utilizzatori del telefonino della Mela morsicata, soprattutto sui modelli iPhone X o precedenti. Fortunatamente, esistono diverse soluzioni per ovviare a questo fastidioso problema.

iPhone, suoneria e avvisi troppo bassi

audio iphoneSe la questione del volume basso riguarda la suoneria e gli avvisi è possibile agire in diversi modi al fine di mettere a punto il proprio dispositivo. Prima di tutto, però, è importante verificare che sul telefono non sia impostata la modalità Silenzioso; per farlo è sufficiente effettuare un rapido controllo visivo sul fianco sinistro dello schermo.

Un tasto scorrevole consente di rendere muto il telefono in caso di ricezione di chiamate, messaggi e notifiche; se attivato, è possibile vedere una sottile linea rossa accanto al pulsante. In questo caso, si fa scorrere proprio verso tale direzione per disattivare la funzionalità e ricominciare ad ascoltare le suonerie prescelte.

Niente “silenzioso”? C’è ancora un ulteriore controllo da fare, stavolta all’interno dei settaggi del proprio melafonino; è lì che a volte risiede il problema.

Si può procedere in Impostazioni > Suoni e feedback aptico e individuare il controllo nella sezione “Suoneria e avvisi”. Spostando il cursore, il telefono riproduce la clip musicale selezionata dall’utente (o di base, se non è mai stato modificato) al volume appena impostato. Attenzione, però: anche in caso di modalità Silenzioso attivata, è possibile udire il tono di chiamata; meglio dunque verificare sempre prima di procedere.

Altro dettaglio da non sottovalutare è quello relativo ai cosiddetti “contatti di emergenza”. Tali contatti, infatti, non vengono resi silenziosi in caso di chiamate, anche in presenza della suddetta modalità così come nella modalità “Riposo” o “Non disturbare”. Motivo in più per assegnare tali privilegi a persone di cui si ha piena fiducia.

iPhone, volume generale basso

audio iphoneCome accade con molti altri smartphone, anche quelli della Mela morsicata permettono di controllare il volume generale attraverso i tasti posti sulla scocca laterale del dispositivo. Con essi si può regolare il suono delle chiamate attive, della musica in ascolto e di molto altro. L’unica eccezione è rappresentata dalla disattivazione del controllo “Modifica con tasti”, sempre nella sezione “Suoneria e avvisi”; se il selettore risulta spento, non sarà possibile sfruttare i due bottoncini per tale funzione.

Alla pressione di uno dei pulsanti, iPhone mostra sullo schermo uno slider con una ben precisa icona: un altoparlante in caso del volume generale, il simbolo del Bluetooth se al momento è associato e attivo un dispositivo connesso tramite tale protocollo, come cuffie o amplificatori esterni. Ciò è utile per avere sempre un riscontro su ciò che si sta regolando, evitando così eventuali modifiche errate.

iPhone, volume in chiamata troppo basso

audio iphoneCome anticipato, durante una telefonata è possibile regolare il volume di iPhone premendo i tasti laterali dedicati. Se, alla pressione, lo slider sul display mostra il cursore posizionato all’estrema destra dell’indicatore, significa che è stato raggiunto il livello massimo del suono e non è possibile procedere oltre.

Se così fosse, c’è un altro tentativo da compiere: è possibile fare affidamento al vivavoce del telefonino. Farlo è semplice: mentre si sta parlando, si allontana il telefono dall’orecchio e si effettua un tap sull’icona “Audio” presente nell’ultimo posto a destra della prima fila di simboli presenti sull’interfaccia”; per interrompere l’ascolto tramite l’altoparlante del telefono, un ulteriore tap su di esso fa al caso nostro.

Nell’eventualità di auricolari connessi via Bluetooth, il tap sull’icona consentirà di selezionare come fonte sonora “iPhone” (ovvero il telefono in uso) o gli auricolari stessi riconoscibili attraverso la presenza del nome del modello (o di qualsiasi altra denominazione impostata dall’utente). Per regolare il suono, anche qui, tornano utili i due tasti laterali che provvederanno ad aumentare o abbassare il livello sonoro.

Un ulteriore aiuto può giungere dall’uso di auricolari AirPods o Beats. Rispetto agli altri, infatti, hanno a disposizione menù di gestione ancora più puntuali.

 Essi consentono di mettere a punto in maniera più accurata l’audio basso sfruttando particolari impostazioni presenti nella sezione “Accessibilità”. Raggiungibili dal percorso Impostazioni > Accessibilità > Apparecchi acustici, consentono di regolare la gestione del rumore, il tono del suono in chiamata e molto altro per una migliore fruizione dell’apparecchio. Pure gli accessori MFI, dispositivi acustici “Made for iPhone”, possono essere associati tramite la medesima sezione per l’utilizzo durante le chiamate (gli altri, invece, possono effettuare il pairing nel menù Bluetooth in “Generali”).

Per avviare o rispondere a una chiamata direttamente con gli apparecchi acustici compatibili, sempre dalle Impostazioni, si può selezionare il dispositivo prescelto da Accessibilità > Tocco > Instradamento chiamate, decidendo inoltre se rispondere automaticamente alle telefonate o meno.

iPhone, volume basso per problemi hardware

audio iphoneIl volume generale, nonostante tutte le verifiche del caso, risulta ancora basso o addirittura insufficiente? La questione può nascondere qualche magagna a livello hardware, grana da affrontare in maniera completamente differente rispetto a quanto tentato finora attraverso la regolazione delle impostazioni del telefonino. A causare tale situazione sono due elementi fisici del telefonino: gli altoparlanti o il display. Infatti, potrebbe essere sporca la fessura dedicata alla diffusione del suono tanto da richiedere un’accurata pulizia (da effettuare da soli oppure richiedendo l’intervento di un professionista).

Se l’alloggiamento appare libero da ostruzioni potrebbero essere presenti problemi audio generati dal componente, tali da aver bisogno della sostituzione da parte di professionisti. Anche alcuni danni allo schermo possono influenzare negativamente la qualità del suono; una caduta improvvisa ma violenta può causare rotture che, col tempo, rendono sempre più critica la riproduzione audio. Meglio verificare prima che sia troppo tardi.

Copyright CULTUR-E
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail