app realtà aumentata app store

App a realtà aumentata, nuove sorprese in arrivo    

Il lancio della piattaforma ARKit ha permesso ad Apple di spingere sull'acceleratore sui contenuti a realtà aumentata. Le app AR sono pronte a fare il boom sull'App Store
App a realtà aumentata, nuove sorprese in arrivo     FASTWEB S.p.A.

L'uscita dell'iPhone 8 prima e dell'iPhone X poi hanno focalizzato l'attenzione della stampa e degli utenti solamente sui due nuovi dispositivi Apple. In realtà, insieme ai melafonini, Apple ha lanciato anche una novità a livello software che potrebbe cambiare la vita delle persone nei prossimi anni: le applicazioni a realtà aumentata. Non vogliamo sembrare troppo sensazionalistici, ma le app AR promettono grandi cambiamenti nel mondo della tecnologia. E non è un caso che anche le altre grandi aziende dell'hi-tech si stanno muovendo in questa direzione realizzando contenuti in realtà aumentata e piattaforme per sviluppare app AR. Un esempio? La piattaforma ARCore di Google o i filtri animati da applicare sulle immagini per le storie di Instagram e di Facebook. Ma a muovere i primi passi all'interno del mondo della realtà aumentata è stata Apple.

Le novità che abbiamo potuto apprezzare con l'uscita dell'iPhone X erano state anticipate dall'azienda di Cupertino durante l'annuale conferenza dedicata agli sviluppatori. Al WWDC 2017 di San Josè, oltre all'HomePod, Apple presentò anche iOS 11 e ARKit, la piattaforma per sviluppare le applicazioni in realtà aumentata. Le software house hanno avuto tempo da giugno a settembre per realizzare le loro prime app AR e i risultati sono stati abbastanza buoni. Ma con la presentazione dell'iPhone X le carte in tavola sono nuovamente cambiate: i sensori che formano la TrueDepth Camera aprono nuovi orizzonti per gli sviluppatori. Non a casa a ottobre 2017 Apple ha pubblicato un articolo sul sito dedicato ai programmatori dove li invitava a provare ARKit e i nuovi strumenti presenti sull'iPhone X. Secondo alcuni analisti sul fronte della realtà aumentata Apple sarebbe avanti rispetto alla concorrenza di almeno 2 anni. Ma aziende come Google e Facebook non stanno di certo a guardare. 

Un ecosistema pensato per la realtà aumentata

Mentre il mondo spinge per la realtà virtuale, Apple va controcorrente e decide di puntare su quella aumentata. E nei prossimi anni le cose non dovrebbero cambiare, è stato lo stesso Tim Cook ad affermare che l'azienda di Cupertino continuerà a investire nella realtà aumentata. Non a caso si vocifera che Apple sia pronta a lanciare entro un paio di anni degli occhiali a realtà aumentata: tutto il lavoro fatto in questi anni servirà a realizzare un visore AR.

Ma torniamo con i piedi per terra e parliamo delle applicazioni a realtà aumentata. Nell'articolo pubblicato da Apple sul blog dedicato agli sviluppatori, l'azienda di Cupertino invita le software house a sviluppare dei contenuti ad hoc pensati per la TrueDepth Camera. L'esempio da cui partire sono le animoji, le emoticon animate presenti per il momento solamente sull'iPhone X. Le aziende potrebbero realizzare delle applicazioni sfruttando la stessa tecnologia che è alla base delle animoji. Se Pokemon Go ha mostrato agli utenti tutte le potenzialità della realtà aumentata, questo step ulteriore può aprire sentieri inesplorati.

Il boom delle app a realtà aumentata

L'uscita sul mercato dell'iPhone 8 e dell'iPhone X è coincisa con il boom delle applicazioni AR sull'App Store. Numericamente non sono ancora molte, ma le software house hanno assicurato che nei prossimi mesi il trend si invertirà. E il motivo è abbastanza semplice: le applicazioni per la realtà aumentata non sono disponibili solamente sugli ultimi due melafonini, ma su tutti gli iPhone dal 6S in poi. E anche sull'iPad Pro e sull'iPad da 9.7 pollici uscito nel 2017. Ed è proprio sui tablet che Apple punta. Grazie a uno schermo più grande, i contenuti AR potranno essere apprezzati meglio dagli utenti.

Le applicazioni AR per il mondo del lavoro

 

 

Un filone che potrebbe convincere molti utenti a scaricare applicazioni in realtà aumentata è quello riguardante il mondo del lavoro. Un primo assaggio lo si è già avuto con Graphmented, un'app che permette di visualizzare i grafici in realtà aumentata. Il funzionamento è molto semplice: basta caricare all'interno dell'applicazione un database e automaticamente si avranno dei grafici in 3D. L'applicazione ha avuto un buon successo e permette alle aziende di realizzare delle presentazioni immersive e coinvolgenti. Graphmented supporta sia i dataset caricati su iCloud, sia quelli presenti su altri servizi di cloud storage (Dropbox, Google Drive). 

Le migliori applicazioni per la realtà aumentata per iOS 11

Graphmented è un'eccezione nel panorama delle applicazioni AR. Finora le software house si sono concentrate soprattutto sui videogame o su applicazioni che potessero intrattenere l'utente. Ecco alcune delle migliori app AR presenti sull'App Store.

  • Giphy World: AR GIF Sticker. Giphy è uno dei portali più famosi per quanto riguarda il mondo delle GIF. Oramai è integrato direttamente all'interno delle nostre app di messaggistica ed è possibile inviare GIF in pochissimi secondi. L'azienda che gestisce il servizio ha sviluppato anche Giphy World: AR GIF Sticker, un'applicazione che permette di creare GIF utilizzando sticker in realtà aumentata. Il funzionamento è molto semplice: tramite l'applicazione sarà possibile modificare dei video o registrare direttamente dei filmati, inserendo con dei semplici tap degli sticker animati. Oltre a creare GIF in realtà aumentata sarà possibile anche utilizzare una delle immagini animate presenti nel database
  • Fitness AR. Fitness AR è un'applicazione che mostra in realtà aumentata le mappe salvate su Strava, app utilizzata soprattutto da coloro che escono in bici. In questo modo sarà possibile capire i tratti più duri che si sono affrontati e cosa fare per migliorare le proprie prestazioni
  • AR Measure Kit. Avete dimenticato il metro a casa e non potete misurare la distanza tra la porta e la finestra? Nessun problema, in vostro soccorso arriva AR Measure Kit. Si tratta di un'applicazione che sfrutta le realtà aumentata per misurare la distanza tra gli oggetti. Ma non solo. L'app AR offre anche altri utili strumenti: ad esempio è possibile misurare le persone o disegnare una traiettoria nello spazio. La stessa software house ha realizzato un'applicazione per aiutare le persone a parcheggiare le automobili
  • IKEA Place. Anche l'azienda svedese ha pensato bene di sfruttare le nuove funzionalità offerte da ARKit. Con l'applicazione IKEA Place è possibile provare un mobile all'interno della propria abitazione prima di acquistarlo. Basta installare l'app AR, inquadrare lo spazio libero con la fotocamera e posizionare la sedia, lo scaffale o la scrivania che si vuole acquistare
  • Euclidean Lands. Abbiamo parlato dei videogame in realtà aumentata. Uno dei più divertenti e coinvolgenti è Euclidean Lands. L'applicazione AR utilizza lo spazio intorno alla persona per creare un vero e proprio campo di battaglia: l'utente dovrà difendersi dall'arrivo dei nemici, come se fosse una guerra medievale.

 

23 novembre 2017

Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c'è da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail