Fastweb

CES 2018: tutto quello che è stato presentato

pagamenti digitali Smartphone & Gadget #smartphone #pagamenti digitali Come funzionano i pagamenti via smartphone e quanto sono sicuri Le applicazioni che permettono di effettuare pagamenti via smartphone utilizzano dei sistemi di sicurezza avanzati: ecco come funzionano
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
CES 2018: tutto quello che è stato presentato FASTWEB S.p.A.
prodotti ces 2018
Smartphone & Gadget
Dai televisori, passando per robot, smartphone, droni, smart speaker e computer portatili: ecco il meglio di quello che è stato presentato al Consumer Electronics Show 2018

E anche l'edizione 2018 del Consumer Electronics Show è giunta al termine e possiamo tirare le somme su tutto quello che è stato presentato. Come accade ogni anno, il CES è servito per capire cosa vedremo nei prossimi mesi e anni e come evolverà il mondo della tecnologia. Se l'edizione dello scorso anno era stata caratterizzata dalle auto a guida autonoma, il 2018 è stato l'anno dei computer portatili (mai così numerosi), dei televisori che garantiscono immagini ultra-definite, ma soprattutto dell'intelligenza artificiale. Gli assistenti virtuali sono presenti oramai su qualsiasi tipo di dispositivo: dai robot, agli smart speaker, alle soundbar fino ad arrivare ai computer. Alexa (l'assistente personale di Amazon) e Google Assistant hanno dominato la scena e mostrato che la loro presenza non è ridotta solamente all'interno degli Amazon Echo o del Google Home, ma oramai pervade qualsiasi tipo di dispositivo. Nei prossimi anni saranno presenti in ogni singolo istante della nostra vita e ci aiuteranno a programmare ogni singola azione della giornata.

Quali sono i dispositivi che hanno destato la maggiore attenzione al CES 2018? È difficile parlare di un solo device, sono tantissimi quelli che sono stati presentati al CES 2018 e hanno messo in mostra tecnologie innovative. Tra i televisori le due aziende che hanno catturato l'attenzione sono LG e Samsung. La prima ha presentato il primo televisore arrotolabile, mentre Samsung ha mostrato un enorme televisore di 146 pollici realizzato grazie alla nuova tecnologia MicroLED. Novità interessanti sono state presentate anche per quanto riguarda il mondo della realtà virtuale, con i primi visori VR standalone che arriveranno durante il 2018. Inoltre, non si possono non citare i diversi robot mostrati durante la settimana. Da Sophia, l'umanoide che ha stupito per la sua capacità di riprodurre le espressioni umane, fino alla serie di robot 3E di Honda. Ecco tutti i dispositivi più interessanti presentati al CES 2018 di Las Vegas.

Intelligenza artificiale

La vera protagonista del CES 2018 è stata l'intelligenza artificiale. Tra tutto quello è si è visto all'evento di Las Vegas, a catturare maggiormente l'attenzione non è stato un dispositivo, bensì una tecnologia. Se così è possibile definire l'intelligenza artificiale e gli assistenti personali. Google Assistant e Alexa sono spuntati come funghi su qualsiasi tipo di dispositivo: dai robot (oramai sempre più smart e capaci di sostenere una conversazione con le persone in carne e ossa), agli smart speaker (ne sono stati presentati tantissimi e tutti con caratteristiche differenti) fino ai televisori. Acer e Asus si sono spinte ancora oltre, integrando Alexa sui loro nuovi computer e mettendo da parte Cortana (uscita sconfitta dal CES 2018). Dopo anni di assenza, Google è tornata al CES e lo ha fatto vittoriosamente, mostrando a tutti quanto i passi in avanti compiuti da Google Assistant e la capacità dell'assistente personale di adattarsi a qualsiasi tipo di dispositivo.

Samsung "The Wall"

 

samsung the wall

La tecnologia dei televisori negli ultimi mesi sta compiendo dei grandi passi in avanti. E al CES 2018 hanno fatto il loro debutto delle nuove tecnologie che nei prossimi anni cambieranno per sempre il settore. Samsung ha mostrato "The Wall", il primo televisore al mondo da 146 pollici realizzato con i MicroLED, una nuova tecnologia che permette di scegliere le dimensioni del TV a seconda dello spazio a disposizione a casa e che rispetto agli schermi OLED assicura una maggiore fedeltà dei colori. Per ora si tratta solamente di un prototipo, ma Samsung è già pronta a lanciare sul mercato i primi televisori con questa nuova tecnologia.

Il televisore che si arrotola di LG

 

lg tv che si arrotola

LG è una delle aziende che sta lavorando sui display flessibili e che si arrotolano. E al CES 2018 ha mostrato a che punto è arrivata la fase di ricerca. L'azienda sud-coreana ha mostrato un televisore OLED da 65 pollici che si arrotola su sé stesso e si va a nascondere all'interno di una sorta di soundbar. Il processore e tutti gli altri componenti sono nascosti all'interno della base che per il momento ha dimensioni molto grandi. Si tratta di un prototipo, ma intanto LG ha fatto capire alla concorrenza che non manca molto al lancio del primo televisore pieghevole.

Dell XPS 15 2 in 1

 

dell xps 15 2 in 1

Tanti, tantissimi computer portatili al CES 2018. Le aziende hanno presentato i dispositivi che verranno lanciati sul mercato nei prossimi mesi. Come accade ogni anno, Dell ha mostrato tutta la linea del 2018. Il nuovo Dell XPS 15 2 in 1 è uno dei dispositivi più interessanti di tutta la fiera. L'azienda statunitense ha fatto un grande lavoro per contenere al massimo le dimensioni: lo spessore è di pochi millimetri e la cornice dello schermo è molto sottile. A bordo troviamo i nuovi processori Intel di ottava generazione, mentre per quanto riguarda RAM e hard disk, variano a seconda del modello scelto. È disponibile anche una penna per lavorare direttamente sullo schermo. Il Dell XPS 15 2 in 1 è già disponibile sul sito dell'azienda.

Lenovo Smart Display

 

lenovo smart dispaly

Google ha stretto una partnership con Lenovo per realizzare dei dispositivi intelligenti che sfruttano le tecnologie e le piattaforme sviluppate dall'azienda di Mountain View. È accaduto questo sia per il Lenovo Smart Display sia per il Lenovo Mirage Solo (visore VR di cui parleremo tra poco). Il Lenovo Smart Display è un assistente casalingo simile all'Amazon Echo Show. Integra Google Assistant e ha un display piuttosto grande dove potremo controllare le previsioni del tempo e altre informazioni. Lo smart display permette anche di riprodurre video da YouTube (cosa che non riesce a fare l'Amazon Echo Show) ed è capace di fornire dei suggerimenti a seconda delle nostre abitudini (utilizzando tutti i dati in possesso di Google).

Lenovo Mirage Solo

 

lenovo mirage solo

Il visore VR Lenovo Mirage Solo è uno dei primi non prodotti da Google a supportare la piattaforma Google Daydream. Si tratta di un visore VR standalone che non ha bisogno né di un computer né di uno smartphone per funzionare: all'interno ha un chipset Snapdragon 835, 4GB di RAM e 64GB di memoria che permettono di processare qualsiasi contenuto in realtà virtuale. Lo schermo del visore è da 5,5 pollici e ha una risoluzione 2560x1440 pixel. In arrivo sul mercato nel 2018, anche se al momento non si conosce né la data di uscita né il prezzo.  

Ubtech Walker

 

ubtech walker

Tantissimi robot hanno calcato il palco del Consumer Electronics Show 2018. L'intelligenza artificiale ha fatto dei passi da gigante e ha permesso ai robot di essere sempre più a misura d'uomo. Grande attenzione è stata riposta nei robot "familiari", ovvero piccoli droidi che nei prossimi anni vivranno insieme a noi e ci aiuteranno nelle faccende domestiche. Ubtech Walker, ad esempio, è un robot pensato per videosorvegliare l'abitazione: gira all'interno della casa e tramite i sensori fotografici registra se qualcuno cerca di intrufolarsi. Nel caso in cui nota qualcosa di anomalo avverte direttamente l'utente sullo smartphone. Nel "tempo libero" gioca con i bambini e balla. Arriverà sul mercato nei prossimi mesi o anni. 

Hyperkin Ultra Game Boy

La mania del retrogaming ha colpito anche il CES. L'azienda Hyperkin ha presentato una nuova versione del Game Boy, con una scocca interamente in alluminio e i tasti identici a quelli della console portatile di Nintendo. L'azienda di Kyoto, però, non fa parte del progetto e vedremo se nei prossimi mesi cercherà di bloccare l'uscita dell'Ultra Game Boy. Le cartucce per giocare sono identiche a quelle originali, così come i giochi disponibili (ci sarà anche Super Mario). Non si tratta di una grande invenzione, ma l'Ultra Game Boy è uno dei dispositivi che ha catturato maggiormente l'attenzione dei visitatori della fiera.

Philips Smart Sleep

 

philips smart sleep

Philips Smart Sleep non è il classico activty tracker che monitora il sonno. Il dispositivo realizzato da Philips assicura di migliorare il riposo delle persone grazie all'emissione di particolari suoni che conciliano il sonno e permettono al cervello di rilassarsi. Grazie ai sensori e a un particolare algoritmo, l'activity tracker modifica il volume dei suoni emessi.

Smartwatch Blocks

 

smartwatch blocks

Al CES 2018 ha debuttato anche il primo smartwatch modulare al mondo. Si tratta di Blocks, realizzato da una piccola startup britannica che lo aveva già lanciato su Kicksarter nel 2015 e aveva raccolto oltre un milione di dollari. Dopo tre anni di sviluppo e di aggiornamenti, Blocks è pronto a tornare sul mercato. Gli utenti possono scegliere ogni singolo pezzo, dal cinturino alla cassa dell'orologio. Lo schermo è da 1,39 pollici e ha una risoluzione 400x400. Sotto il display troviamo un chipset MediaTek, 512MB di RAM e 4GB di memoria interna. Lo smartwatch monta Android Oreo 8.0 e non la versione Wear: in questo modo gli utenti possono installare le applicazioni del Google Play Store direttamente dallo smartwatch. L'orologio intelligente con tutti gli accessori e i vari componenti ha un prezzo di quasi 400 dollari.

Smartphone

Il Consumer Electronics Show non è certo famoso per gli smartphone che vengono presentati, dato che le aziende preferiscono mantenere le carte coperte fino al Mobile World Congress che si tiene tra la fine di febbraio e l'inizio di marzo. Al CES 2018 sono stati presentati quasi esclusivamente dei medio di gamma. Samsung è arrivata con i nuovi Galaxy A8 e Galaxy A8 Plus (in Italia vedremo solo il primo), mentre Sony ha mostrato l'Xperia XA2, l'Xperia XA2 Ultra e l'Xperia L2. Si tratta di due medio di gamma e di un entry-level con un comparto fotografico molto interessante e che vedremo in Italia tra la fine di gennaio e l'inizio di febbraio. Anche Alcatel ha sfruttato il palco del CES 2018 per annunciare la Serie 1, la Serie 3 e la Serie 5, tre nuovi telefonini che verranno presentati ufficialmente al Mobile Wolrd Congress 2018.

Lettore per le impronte digitali sotto lo schermo

 

 

L'azienda cinese Vivo ha mostrato al CES 2018 il primo smartphone con lettore d'impronte sotto lo schermo. Da oramai diversi mesi si parlava di questa possibilità, ma nessuna azienda lo aveva mai montato su un dispositivo. Lo smartphone presentato da Vivo monta il sensore Clear ID FS9500 realizzato da Synaptics e che verrà montato su moltissimi smartphone in uscita nella seconda metà del 2018. Rispetto al classico lettore presente su tutti gli smartphone le differenze sono minime: la velocità di sblocco è elevatissima e funziona il 100% delle volte. Vedremo quale sarà la prima azienda a montarlo sui propri dispositivi oltre a Vivo.

Gemini Personal Digital Assistant

Al CES 2018 è tornato il Personal Digital Assistant, quello che può essere definito l'antenato dello smartphone. Molto in voga tra i business-man alla fine del XX secolo, è andato via via scomparendo con l'arrivo della nuova generazione di smartphone. Ora prova a tornare sul mercato con una versione 2.0. Il Gemini Persona Digital Assistant è caratterizzato da uno schermo da 5,99 pollici con risoluzione FullHD+ e rapporto d'aspetto di 18:9. A bordo troviamo un chipset MediaTek Helio X27, 4GB di RAM e 64GB di memoria interna. Come su tutti i PAD è presente anche una tastiera QWERTY a scorrimento. Il dispositivo monta all'interno sia il sistema operativo Android sia Linux, per trasformarsi all'occorrenza in un piccolo computer portatile.

Fisker eMotion

 

fisker emotion

Un nuovo concorrente per Tesla. Si tratta di Henri Fisker, fondatore dell'omonima azienda automobilistica, che ha mostrato al CES 2018 la Fisker eMotion, auto elettrica che promette di avere un'autonomia di 640 chilometri e di impiegare solamente nove minuti per avere una carica che garantisce di percorrere 200 chilometri. La Fisker eMotion è supertecnologica e ha anche i sensori per la guida autonoma. Henri Fisker ha anche promesso che nel giro di cinque anni lancerà una nuova batteria che permetterà alle auto elettriche di fare un deciso passo in avanti e di rivoluzionare il settore. La Fisker eMotion arriverà sul mercato nel 2019 a un prezzo di 129.000 dollari.

14 gennaio 2018

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #ces 2018 #smartphone #computer #gadget

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.