Fastweb

Migliori smartwatch e wearable 2018: guida all'acquisto

Honor 20 e Honor 20 Pro Smartphone & Gadget #honor #huawei Honor 20 e Honor 20 Pro: caratteristiche, prezzo e uscita Honor 20 e Honor 20 Pro arrivano sul mercato con fotocamere quad-lens pur rimanendo nella fascia di prezzo media
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Migliori smartwatch e wearable 2018: guida all'acquisto FASTWEB S.p.A.
Apple Watch Serie 4
Smartphone & Gadget
Di tendenza, per lo sport o per la salute. Al giorno d'oggi ci sono smartwatch per tutti i gusti, e scegliere quale comprare non è sempre così semplice. Ecco allora una lista dei migliori orologi intelligenti del 2018

Al giorno d'oggi i wearable sono sempre più di tendenza. Tra tutti i vari dispositivi elettronici che possiamo indossare, sicuramente i più completi per funzioni e i più eleganti da abbinare al nostro outfit sono sicuramente gli smartwatch. Negli ultimi anni, gli orologi intelligenti sono andati incontro a diversi cambiamenti che ne hanno modificato (in parte) l'aspetto e migliorato ulteriormente le funzionalità. Oltre alle più semplici app per gestire chiamate, messaggi e notifiche dello smartphone ora gli smartwatch possono essere dei fedeli compagni durante gli allenamenti, oppure possono monitorare la qualità del nostro sonno e più in generale la nostra salute con tutta una serie di sensori affidabili come la registrazione della frequenza cardiaca.

Le continue migliorie sono state frutto, oltre che della crescente domanda da parte degli utenti, anche dall'ingresso sul mercato di nuovi competitor, che hanno portato a un incredibile arricchimento dell'offerta. Esistono modelli di diversa forma, colore e soprattutto prezzo. Ogni versione si differenzia dall'altra per funzioni, caratteristiche e materiali. Insomma, nel momento in cui decidiamo di comprare uno smartwatch non abbiamo che l'imbarazzo della scelta.

Come spesso accade, però, alla ricchezza di offerta corrisponde anche una maggior difficoltà nello scegliere. Trovare i migliori smartwatch in assoluto non è affatto semplice: anzi, possiamo anche dire che è impossibile o quasi. La perfezione, in questo caso, dipende da molteplici fattori, nella gran parte dei casi soggettivi: molto dipende dalle nostre necessità, da cosa vogliamo farci e da quanto vogliamo spendere. Nella guida all'acquisto che segue vi indichiamo alcuni modelli presentati negli ultimi mesi e che sono stati in grado di distinguersi per funzionalità, qualità costruttiva e prezzo. Insomma, una selezione dei migliori smartwatch del 2018 dalla quale poter scegliere senza problemi il dispositivo che meglio si adatta alle vostre necessità.

Apple Watch Series 4

 

 

Se cerchiamo una via di mezzo tra un design elegante, molteplici funzionalità per l'attività sportiva e un sistema operativo ricco di applicazioni e funzioni nessun device può competere con gli Apple Watch Series 4. Gli ultimi arrivati in casa Cupertino misurano la frequenza cardiaca, monitorano la qualità del sonno e sono in grado di riconoscere decine di attività sportive in maniera automatica, senza che l'utente debba fare nulla. A questo, poi, si aggiunge l'elettrocardiografo implementato tra i circuiti dello smartwatch e, last but not least, la presenza dell'eSIM, che consente di utilizzarlo per chiamate e inviare SMS anche senza avere a portata di mano l'iPhone.

Fitbit Charge 3

 

 

Come da tradizione, il design dei wearable Fitbit è abbastanza minimal e il Fitbit Charge 3 non fa eccezione. Display touch rettangolare e cinturini sportivi, non esattamente eleganti, però molto personalizzabili nei colori e nei materiali (silicone, pelle, tessuto). Sono tantissimi i sensori per la salute e lo sport presenti all'interno in questo smartwatch, che è anche impermeabile. In questo modo, il Charge 3 è in grado di riconoscere autonomamente e monitorare diverse tipologie di attività sportive, come corsa, nuoto, yoga e bici, aiuta a rilassarsi con esercizi di respirazione e monitora ore di riposo e qualità del sonno. Non mancano poi il sensore per il rilevamento continuo della frequenza cardiaca e il pulsissometro, sensore per misurare la percentuale di ossigeno nel sangue, molto utile se siamo soliti fare arrampicate o sport di montagna.

Garmin Vivosmart 4

 

 

Caratterizzato da linee futuristiche, ma colorazioni eleganti e di tenedenza, il Garmin Vivosmart 4 entra di diritto nella lista dei migliori smartwatch e wearable del 2018. Dotato di display touch è rettangolare ma con gli angoli molto arrotondati, il dispositivo del produttore statunitense, anche in questo caso un wearable a più funzioni, è in grado di misurare la frequenza cardiaca, monitorare le sessioni di allenamento per diversi sport, controlla la qualità del sonno, sincronizzazione delle notifiche del telefono e molto altro. A rendere particolarmente interessante questo dispositivo è la funzione batteria corporea che, utilizzando i dati raccolti dai vari sensori presenti all'interno del corpo affusolato, che avvisa quando siamo stressati o quando siamo troppo stanchi e non dovremo allenarci per non sovraccaricare il nostro fisico.

Casio Pro Trek Smart WSD F30

 

 

Dopo anni da leader nel mercato degli orologi "standard" Casio sta provando a dire la sua anche nel mondo degli smartwatch. E va detto che il modello Pro Trek Smart WSD F30 è davvero un ottimo tentativo. Partiamo dal design: quello di un vero orologio. Se non vi piacciono gli accessori tecnologici da indossare questo sembra un classico orologio sportivo di qualità. È uno smartwatch pensato per gli sport estremi e quindi ha una scocca molto resistente, non solo agli urti ma anche all'acqua, al ghiaccio e alla sabbia. Il Casio ha anche il GPS offline, una scelta che tutti gli sportivi e gli appassionati di escursionismo apprezzeranno moltissimo. La batteria inoltre dura tre giorni anche con GPS attivo. Anche se ha le sembianze di un "normale" orologio, al suo interno troviamo Wear OS, il sistema operativo di Google pensato per smartwatch e altri wearable: ciò vuol dire che avremo a disposizione migliaia e migliaia di app da installare sul dispositivo. Un un'unica pecca: sul mercato italiano uscirà solo nel gennaio 2019.

Samsung Galaxy Watch

 

 

Caratterizzato da una batteria a lunga durata (circa 4 giorni, anche se messo sotto stress) e dall'utilizzo di Tizen OS (il sistema operativo open source sviluppato dalla stessa casa sudcoreana), Il Galaxy Watch di Samsung è tra i migliori smartwatch e wearable in assoluto lanciati nel 2018. Dotato di display da 1,2 o 1,3 pollici (a seconda della versione scelta), può essere controllato sia attraverso le gesture touch, sia attraverso un anello "rotante" montato attorno allo schermo. All'interno della cassa poco più grande di 4 centimetri trovano spazio sensori di movimento vari (giroscopio, accelerometro e così via); sensore di battito cardiaco; chip NFC per pagamenti contactless con Samsung Pay; GPS e connettività Bluetooth e Wi-Fi. Tutto il necessario, insomma, per sostituire lo smartphone quando si è in giro per una gita fuoriporta o ci si sta allenando (come gli altri dispositivi, anche il Galaxy Watch riconosce autonomamente decine di attività fisiche).

Ticwatch Pro

 

 

Anche se ai più questo nome potrà dire poco, Ticwatch è una delle novità più interessanti nel panorama degli smartwatch del 2018. Mobvoi, l'azienda cinese che produce questi wearable, ha lanciato diversi dispositivi nel corso di quest'anno e, tra tutti, il Ticwatch Pro è quello che maggiormente attrae le attenzioni degli utenti. Secondo alcuni si tratta del miglior smartwatch Wear OS oggi in circolazione, e non si tratta affatto di un'esagerazione: caratterizzato da un display composto da due pannelli uno sopra l'altro (quello superiore, LCD trasparente, mostra l'orario, la frequenza cardiaca e altre informazioni "basilari"; quello inferiore, OLED, permette di interagire e controllare tutte le app e le funzionalità di Wear OS). In questo modo, anche se la batteria inizia a scarseggiare, si potrà disattivare il display inferiore e continuare a utilizzare il dispositivo come fosse un normale orologio con qualche funzionalità smart. Non mancano, ovviamente, tutti i vari sensori di movimento, il sensore per il battito cardiaco, il GPS, la connettività Bluetooth ed NFC e una batteria che garantisce almeno 2 giorni di autonomia.

Huawei Watch GT

 

Huawei Watch GT

 

Ultimo a essere stato presentato, il Watch GT di Huawei vorrebbe tanto rubare la scena ai vari Apple Watch e Galaxy Watch. E, a leggere l'elenco delle caratteristiche tecniche, ha tutte le carte in regola per farlo. Dotato di un display OLED da 1,4 pollici e scocca in acciaio, è caratterizzato da una lunghissima autonomia, che può raggiungere anche le due settimane di utilizzo. Merito di un sistema SoC composto da due processori: il primo a basso consumo, utilizzato per le attività quotidiane; e uno ad alta efficienza, che entra in gioco quando i sensori dello smartwatch rilevano attività fisica. Non mancano, ovviamente, i vari sensori di movimento, GPS, sensore cardio (utilizzato anche per impostare piani di allenamento basati sul proprio stato di salute) e la connettività Bluetooth, Wi-Fi ed NFC.

 

22 ottobre 2018

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #smartwatch #wearable #apple watch 4 #samsung galaxy gear #huawei

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.