Apple Pay

Cos'è e come funziona Apple Pay

Introdotto con l'iPhone 6 e iOS 8, il sistema di pagamento contactless della casa di Cupertino funzionerà con i maggiori circuiti di pagamento
Cos'è e come funziona Apple Pay FASTWEB S.p.A.

Tra le varie novità introdotte da Apple nel corso del keynote del 9 settembre 2014 tenuto dal CEO Tim Cook, quella che ha attirato maggiormente l'attenzione dei curiosi è il sistema di pagamento Apple Pay. Grazie all'unione di varie tecnologie (tra le quali il Touch ID, Apple Wallet e l'NFC), la casa di Cupertino prova ad avere successo dove Google ha fallito con il suo Wallet: creare un portafogli virtuale che può essere utilizzato per i pagamenti contactless, per le carte sconto e i coupon di acquisto. Vediamo come funziona e quali gli standard di sicurezza utilizzati per garantire la protezione della privacy e dei dati personali.

Apple Pay è disponibile dal 17 maggio 2017 anche in Italia, che diventa il sedicesimo Paese a essere supportato dal servizio. Gli utenti italiani della mela morsicata potranno utilizzare il servizio per pagare i propri acquisti direttamente dallo smartphone, un po' come già succede con PostePay. L'importante è avere a disposizione uno dei dispositivi supportati da ApplePay e disporre di un account sul Wallet di Apple.  Ecco cosa è e come funziona ApplePay.

 

Come funziona?

 

come funziona apple pay

 

Nei negozi dotati dei terminali adatti e appartenenti ai circuiti di pagamento che aderiscono all'iniziativa, gli utenti potranno pagare semplicemente avvicinando il proprio dispositivo Apple (iPhone, Apple Watch o iPad) al POS dotato di connettività NFC. A quel punto sul display del terminale comparirà il numero di carta di credito che sarà utilizzato per il pagamento e, volendo, l'utente potrà selezionare una delle tante carte salvate all'interno di Wallet. Per autorizzare il pagamento, l'utente dovrà poggiare il proprio dito sul pulsante Home e attendere che il Touch ID, il sistema biometrico di Apple, faccia il proprio lavoro.

Apple Pay può essere utilizzato anche per effettuare i pagamenti online dal computer. Basterà selezionare il servizio come metodo di pagamento durante le fasi conclusive dell'acquisto. Sarà riconosciuta in automatico la propria carta di credito e si potrà pagare senza dover tirar fuori la carta di credito. La sicurezza viene garantita dai sistemi sviluppati da Apple. Inoltre, sul nuovo MacBook si potrà utilizzare direttamente il Touch ID presente sulla Touch Bar.

Dove utilizzare Apple Pay

 

banche supportate apple pay

 

Per il momento Apple Pay supporta le carte di credito e di debito di tre istitui bancari: Unicredit, Carrefour Banca e Boon. L'azienda di Cupertino ha annunciato che nei prossimi mesi il supporto sarà esteso anche ad altre banche tra cui Mediolanum, Widiba e Fineco. Fin dal lancio in Italia sono tantissimi gli esercizi commerciali supportati: Apple Store, Eurospin, Auchan, MediaWorld, Unieuro, OVS, ePrice, Esselunga e molti altri.

La sicurezza

Apple Pay è creato affinché i dati personali dell'utente siano protetti da diversi livelli di sicurezza. Prima di tutto, le informazioni finanziarie saranno conservate localmente, nell'enclave di sicurezza del dispositivo e mai trasmesse ai server Apple. Inoltre, i codici identificativi della carta (come il numero di 16 cifre che identifica univocamente ogni carta) non saranno mai utilizzati in fase di pagamento: il terminale riceverà il Device Account Number, un numero dinamico e che cambierà ad ogni pagamento. Inoltre, la società di Cupertino non conserverà lo storico dei pagamenti effettuati dall'utente, ma metterà a disposizione una lista comprendente esclusivamente gli ultimi acquisti realizzati.

 

Quattro livelli di sicurezza

 

Il secondo livello di sicurezza è garantito dalla biometria del Touch ID: l'autorizzazione al pagamento sarà concessa solamente in seguito alla scansione dell'impronta digitale dell'utente. Il terzo livello di sicurezza, invece, sarà fisico: i dati identificativi della carta di credito non dovranno più essere "condivisi" con i dipendenti del negozio, ma sarà sempre l'acquirente a mantenere tra le proprie mani la tesserina magnetica.

Il sistema "Trova il mio telefono" infine, permetterà di bloccare il sistema di pagamento contactless nel caso in cui l'iPhone, l'Apple Watch, il Mac o l'iPad venga rubato.

Software supportati

 

cosa è apple pay

 

I dati delle carte di credito compatibili e delle tessere sconto appartenenti a determinati circuiti internazionali saranno conservati grazie all'applicazione Wallet. L'applicazione sarà integrata con Apple Pay, che si occuperà di selezionare il sistema di pagamento più adeguato non appena ci si avvicinerà al terminale NFC presente nel punto vendita. L'aggiunta di nuovi metodi di pagamento è stato ulteriormente semplificato: sarà sufficiente effettuare uno scatto al numero della carta di credito affinché questo vengo immagazzinato su Wallet.

Quale dispositivi lo supportano?

Apple Pay potrà essere utilizzato su iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6S, iPhone 6S Plus, iPhone SE, iPhone 7 e iPhone 7 Plus, tutti i modelli di Apple Watch e con iPad mini 4, iPad Air 2 e iPad Pro. I Mac devono aver installato la versione del sistema operativo macOS Sierra.

 

17 novembre 2015 (aggiornamento 17 maggio 2017)

Copyright © CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail