Fastweb

Come trasferire file e contatti da Android a iOS e viceversa

Qualcomm sensori in-screen Smartphone & Gadget #sicurezza #smartphone Qualcomm, i nuovi sensori in-screen migliorano la sicurezza degli smartphone Molto più grandi di prima, possono consentire l'identificazione di due impronte digitali contemporaneamente
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
Come trasferire file e contatti da Android a iOS e viceversa FASTWEB S.p.A.
Android e iOS
Smartphone & Gadget
Sfruttando il cloud o la connettività Wi-Fi è possibile trasferire dati e contatti da uno smartphone Android a un iPhone in pochi minuti

Quando si decide di cambiare smartphone o tablet - qualunque sia il motivo - ci si trova di fronte a un problema non da poco. I dispositivi mobili, infatti, sono divenuti preziosissimi “scrigni” contenenti informazioni e dati di ogni tipo: dai contatti ai messaggi di posta elettronica, dagli SMS ai documenti di lavoro. Mandando in pensione il vecchio telefonino, infatti, si rischia di mandare definitivamente in pensione anche tutti i dati che sono salvati all’interno rischiano di non essere più accessibili. Il problema potrebbe essere ancora più grave nel caso in cui si dovesse passare a un cellulare dotato di un sistema operativo differente: il passaggio di dati e contatti da Android a iOS (e viceversa) è particolarmente complesso.

Sfruttando tecnologie di vario genere, però, è possibile “mettere in salvo” dati e contatti presenti nel vecchio smartphone. Grazie a queste applicazioni, il passaggio potrebbe diventare anche molto semplice.

Come esportare i contatti da Android a iOS e viceversa

L’esportazione dei contatti tra uno smartphone Android e un’iPhone è un’operazione lunga, ma tutt’altro che complessa. Il segreto, infatti, sta nell’esportare i contatti dalla rubrica del vecchio smartphone in un formato compatibile su entrambe le piattaforme. Nel caso dei contatti il formato vCard è universale - o quasi - e accettato senza problemi di sorta sia da sistemi iOS e Android. Nel caso di Android si dovrà entrare nell’app “Persone” ed esportare i contatti - tutti o solo alcuni selezionati - per importarli successivamente su dispositivo iOS. Procedura più o meno simile nel caso in cui si passasse da un iPhone a uno smartphone Android: si esportano i contatti in formato vCard e, sfruttando Gmail, effettuare l’importazione nel nuovo smartphone Android.

Trasferire i dati da Android a iOS e viceversa

Il trasferimento dei file da dispositivi mobili con sistema operativo differente può avvenire seguendo strade anche molto differenti l’una dall’altra. In tutti i casi, comunque, il risultato sarà lo stesso: che si tratti di un documento di lavoro, della lettera da inviare all’amministratore di condominio o delle foto scattate nel corso dell’ultima vacanza, tutti i dati saranno trasportati - quasi senza fatica - da un telefonino all’altro.

Cloud storage. Il metodo più semplice, almeno in apparenza, si basa sulla creazione di un account su uno dei tanti servizi di cloud storage disponibili sul mercato e installare le relative applicazioni su i due smartphone. A seconda della grandezza dei file da trasferire, si potrà far ricadere la propria decisione su un servizio piuttosto che un altro: Dropbox, ad esempio, offre 2 gigabyte di spazio gratuito incrementabili eseguendo alcune operazioni speciali; OneDrive, il servizio di cloud storage Microsoft, offre sino a 7 gigabyte di spazio da utilizzare gratuitamente; Google Drive, invece, mette a disposizione 15 gigabyte di spazio sul quale archiviare i dati da spostare da un telefonino all’altro

 

 

Send anywhere. Installando l’applicazione Send anywhere sui propri dispositivi Android e iOS si potranno trasferire dati tra i due dispositivi senza dover ricorrere a spazio sulla nuvola. L’applicazione, infatti, sfrutterà la connettività dati e reti p2p per mettere in atto il trasferimento di qualunque tipologia di dati salvati sulla memoria del telefonino

Copy my data. Per trasferire contatti, appuntamenti sul calendario, fotografie e file di vario genere tra uno smartphone Android e iOS sarà sufficiente installare su entrambi i dispositivi l’applicazione Copy my data e connetterli alla stessa rete Wi-Fi. A quel punto sarà possibile trasferire i file da un cellulare all’altro sfruttando la banda trasmissiva del proprio router Wi-Fi

 

 

Instashare. Applicazione multipiattaforma, Instashare permette di trasferire file non solo tra smartphone iOS e Android, ma anche tra computer Windows e OS X. In questo caso, anziché affidarsi a Internet, l’applicazione sfrutterà i moduli Wi-Fi e Bluetooth dei dispositivi per creare una rete ad hoc attraverso la quale far transitare foto, documenti di testo, fogli di lavoro e quant’altro si voglia trasferire tra i due dispositivi mobili

Copyright © CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #smartphone #ios #android

© Fastweb SpA 2019 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.