smartphone 2020

Le caratteristiche degli smartphone 2020

Il 2020 sarà l'anno degli smartphone pieghevoli e della tecnologia 5G. Ecco i principali trend del mondo mobile del prossimo anno
Le caratteristiche degli smartphone 2020 FASTWEB S.p.A.

Quando un anno sta per concludersi si tirano le somme e si fanno le previsioni su cosa accadrà in quello successivo. E questo vale anche per il mondo degli smartphone. Il 2019 è stato un anno importante per il mondo mobile. Si sono visti i primi esemplari di smartphone pieghevoli e di telefonini 5G, due nuove tecnologie che saranno le protagoniste indiscusse del prossimo anno. Sarà questo il campo di scontro su cui si daranno battaglia i produttori di smartphone, sempre alla ricerca di qualcosa di innovativo per riuscire ad aumentare la propria fetta di mercato.

Se schermi flessibili e 5G saranno le due tecnologie più interessanti per il mondo mobile, logicamente non saranno le uniche. Il 2020 sarà un anno molto importante anche per quanto riguarda il comparto fotografico e il design degli smartphone. Per quanto riguarda il primo aspetto, nel prossimo anno vedremo sempre più dispositivi con fotocamere da 64 e 108 Megapixel, ed entro la fine del 2020 potrebbero uscire anche smartphone con sensori fotografici da oltre 150 Megapixel. Chi è alla ricerca di smartphone con un design originale deve aspettare i primi mesi del 2020, l'anno in cui il notch potrebbe sparire. I produttori stanno sperimentando nuove tecnologie per inserire la fotocamera frontale sotto lo schermo, senza nessuna cornice o foro. I test sono in fase avanzata e qualche produttore cinese potrebbe lanciare i primi esemplari già nel primo semestre 2020. Ecco come saranno gli smartphone il prossimo anno.

Fate spazio agli smartphone flessibili

smartphone flessibili

Il 2019 è stato l'anno del debutto ufficiale degli smartphone pieghevoli, con i primi modelli che sono arrivati ufficialmente sul mercato. Sebbene l'inizio sia stato abbastanza tormentato (Samsung e Huawei hanno dovuto più volte rimandare l'uscita dei loro dispositivi), il futuro sembra essere roseo e pieno di sorprese. L'arrivo degli smartphone flessibili è importante anche perché permetterà ai produttori di sperimentare nuovi design e form factor. Dopo anni in cui gli smartphone sono stati tutti molto simili tra di loro, gli smartphone pieghevoli permetteranno di vedere delle cose nuove. Un esempio è il nuovo Motorola RAZR, smartphone a conchiglia con schermo pieghevole e con un design davvero innovativo

È tempo del 5G

5g

L'altra grande sfida che vedrà impegnati i produttori è il 5G. Dopo i primi esperimenti visti nel 2019, è tempo di vedere finalmente una produzione stabile e continua di smartphone 5G. Ma non solo. Il modem per la rete superveloce arriverà anche nella fascia media, permettendo ad aziende come Xiaomi, Redmi e RealMe di lanciare dispositivi economici, ma che allo stesso tempo supportano la nuova rete. Quello che fino a qualche anno fa sembrava essere un miraggio è finalmente realtà.

Comparto fotografico da reflex

Sono oramai diversi anni che si paragonano gli smartphone alle fotocamere reflex. Un paragone un po' azzardato: le macchinette fotografiche semiprofessionali sono ancora migliori. La cosa, però, potrebbe cambiare il prossimo anno, quando nuovi sensori fotografici sono attesi sul mercato mobile. Grazie a processori sempre più potenti (Snapdragon 865, Kirin 1000 e A14 Bionic) gli smartphone potranno supportare sensori fotografici da oltre 100 Megapixel. Oltre a sensori sempre più performanti, è atteso anche un ulteriore salto di qualità per quanto riguarda l'intelligenza artificiale, diventata oramai una caratteristica fondamentale per gli smartphone.

Addio notch, benvenuto bumper

notch

Oltre allo schermo flessibile, il 2020 si preannuncia essere un anno importante anche per gli smartphone "normali". Il notch, la tanto vituperata tacca introdotta da Apple con l'iPhone X, potrebbe pian piano scomparire dai dispositivi, per lasciare il posto a smartphone a tutto "schermo", oppure a piccoli fori dove inserire la fotocamera frontale. Alcuni produttori cinesi stanno sperimentando una nuova tecnologia che permette di inserire la fotocamera anteriore sotto il display, facendo di fatto scomparire le cornici frontali. Molto probabilmente bisognerà aspettare ancora qualche mese, ma entro la fine del 2020 vedremo i primi smartphone a tutto schermo.

Anche la parte posteriore vivrà una vera e propria rivoluzione. E la "colpa" anche in questo caso è di Apple. L'azienda di Cupertino è stata la prima a introdurre il bumper posteriore (il quadratino rialzato) dove inserire i sensori fotografici e il led. Nel 2020 sarà la norma negli smartphone top di gamma. Molto probabilmente sarà presente sul Galaxy S11 e sul Huawei P40, ma non è escluso che anche altri produttori seguiranno lo stesso esempio.

 

25 dicembre 2019

copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: cosa c'è da sapere
Scarica subito l'eBook gratuito e scopri cosa bisogna assolutamente sapere per proteggere i propri dispositivi e i propri dati quando si utilizza la Rete
scarica l'ebook
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail