Fastweb

iPhone, come fare il backup senza iTunes

app mac Smartphone & Gadget #app #programmi Come cambiare le app di default su tutti i vostri device Sul proprio computer e smartphone è possibile cambiare le applicazioni predefinite con le quali vengono aperte e-mail, link, mappe e contenuti musicali: ecco come fare
ISCRIVITI alla Newsletter
Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
iPhone, come fare il backup senza iTunes FASTWEB S.p.A.
macos catalina
Smartphone & Gadget
Con macOS Catalina iTunes è stato sostituito da tre diverse applicazioni: ecco come fare il backup dell'iPhone utilizzando il Mac

Con l'avvento di macOS Catalina, iTunes è stato definitivamente messo in soffitta e rimpiazzato con tre nuove app pensate per usi differenti: Musica, TV e Podcast. Ora la domanda sorge spontanea: come sincronizzare il Mac con l'iPhone o l'iPad se iTunes non esiste più? Semplice, macOS Catalina considera i device mobile della casa di Cupertino come se fossero delle periferiche esterne al pari di una pennetta USB o di un hard disk portatile. Se invece utilizzate una versione precedente di macOS Catalina è possibile continuare a sincronizzare i vostri device Apple utilizzando un'app di terze parti. Ecco come fare

macOS Catalina e successivi: backup e ripristino

mac os catalina backup iphone

Per sincronizzare l'iPhone con il Mac aggiornato a macOS Catalina basta connetterlo con l'apposito cavo USB e lo smartphone verrà visualizzato nel Finder come se fosse un normale disco esterno. Quando si collega l'iPhone o l'iPad al Mac per la prima volta apparirà un messaggio che chiederà all'utente di abbinare lo smartphone con il computer e di digitare il codice di sicurezza del dispositivo. L'iPhone apparirà nella colonna sinistra della finestra del Finder, sotto la voce "Posizioni" dove normalmente vengono visualizzate le periferiche esterne. Cliccando sulla voce iPhone comparirà una schermata identica a quella che veniva mostrata su iTunes e che permetteva di effettuare il backup, di avviare un aggiornamento e, se necessario, ripristinare il telefono.

Cliccando sulla scheda "Generali" è possibile verificare il software installato sul dispositivo mobile, verificare gli aggiornamenti o ripristinare l'iPhone o l'iPad. È poi possibile scegliere tre opzioni di backup: effettuare il backup dei dati più importanti del dispositivo su iCloud, il backup di tutti i dati dei device sul disco fisso del Mac, infine, effettuare un backup codificato in locale. È possibile effettuare un backup immediato cliccando sul pulsante "Esegui backup adesso" o, se necessario, ripristinare un backup precedente utilizzando l'apposito pulsante.

Infine, è possibile gestire i backup cliccando sul tasto dedicato e scegliere tra varie opzioni disponibili relative sempre alla sincronizzazione dei dispositivi mobile della mela morsicata. Il backup, una volta avviato, può essere interrotto, basta cliccare sulla piccola ruota che indica il processo in corso accanto al nome del device che, trasformandosi in una "x", vi permetterà di terminare la sincronizzazione. Per espellere l'iPhone o l'iPad una volta sincronizzati è necessario cliccare sull'apposita icona posta sempre accanto al nome del device in questione.

Come sincronizzare l'iPhone con le precedenti versioni di macOS

itunes iphone

Se si dispone di sistemi operativi precedenti a macOS Catalina è possibile continuare ad usare iTunes, ma esistono delle alternative. A cominciare dall'app iMazing. Si tratta di un applicativo che permette di gestire l'iPhone o l'iPad in maniera estremamente semplice e intuitiva. In particolare, iMazing permette di sincronizzare ogni elemento singolarmente: foto, video, app, appunti, documenti, i dati di Safari, la cronologia delle chiamate e molto altro ancora.

iMazing in versione gratuita permette di eseguire un numero illimitato di backup. Ma ecco la nota dolente: per ripristinare un backup occorre acquistare l'app al prezzo tutt'altro che economico di 39,99 euro per la licenza singola, 79,98 euro per la licenza universale e 199,95 euro per la licenza famiglia. Una volta installato, iMazing è semplicissimo da usare: basta connettere l'iPhone, cliccare sul dispositivo una volta visualizzato e premere il pulsante "Back Up". La schermata successiva propone una serie di opzioni che comprendono l'automatizzazione o meno del backup stesso, la cartella di destinazione e altro ancora. Dopo aver effettuato le proprie scelte, basta cliccare sul pulsante "Back Up" e il gioco è fatto. Per ripristinare un backup utilizzare l'apposito pulsante per avviare il processo. Una schermata permetterà di selezionare uno specifico backup da ripristinare.

 

17 dicembre 2019

copyright CULTUR-E

Ti piace
questo
articolo?
Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai settimanalmente le notizie più
interessanti sul mondo della tecnologia!

Inserendo l'indirizzo email autorizzi Fastweb all'invio di newsletter editoriali. Se non desideri più ricevere la newsletter, è sufficiente cliccare sul link presente in calce alle mail per richiederne la cancellazione. Condizioni di utilizzo.
TAGS: #macos #computer #iphone #itunes

© Fastweb SpA 2020 - P.IVA 12878470157
ChiudiChiudi Questo sito usa cookies di profilazione, propri e di terzi, per adeguare la pubblicità alle tue preferenze.
Clicca qui per maggiori informazioni o per conoscere come negare il consenso. Se chiudi questo banner o accedi ad altri elementi della pagina acconsenti all'uso dei cookies.