foto maltempo

I consigli per fare belle foto con pioggia e maltempo

Se pensate che il maltempo sia nemico delle belle foto vi state sbagliando: ecco alcuni consigli per scatti perfetti anche nei giorni di pioggia
I consigli per fare belle foto con pioggia e maltempo FASTWEB S.p.A.

Per ottenere belle foto non è necessario aspettare giornate soleggiate e limpide. Anche nei giorni di pioggia e maltempo, utilizzando alcuni accorgimenti e prendendosi cura della fotocamera, è possibile fare degli scatti creativi e suggestivi. Immortalare le gocce di pioggia o il terreno bagnato possono aggiungere elementi diversi agli scatti. Si pensi ai riflessi in una pozzanghera, che potrebbero dare nuove prospettive, angoli con cui giocare e creare un'atmosfera singolare.

Per godere delle giornate di pioggia e sfruttare al massimo la sessione di fotografia la prima cosa da fare è tenere macchina fotografica e attrezzatura all'asciutto: le gocce d'acqua sulle lenti dell'obiettivo, altrimenti, sfocherebbero le foto.  Poi bisogna sfruttare al massimo la poca luce, impostando bene la fotocamera per catturarla tutta. Ecco alcune tecniche e consigli per sfruttare le giornate "umide" e tutto il loro potenziale.

Foto con la pioggia: tenere la fotocamera all'asciutto 

foto pioggiaLa prima cosa da fare è trovare il modo di tenere la macchina fotografica e tutta l'attrezzatura all'asciutto. L'acqua potrebbe penetrare all'interno e danneggiare i componenti elettronici della fotocamera, oppure offuscare l'obiettivo. Anche se la fotocamera è certificata per resistere agli agenti atmosferici, sarà meglio tenerla asciutta sia quando si vuole utilizzarla, ad esempio con una copertura professionale antipioggia, che quando è riposta, usando uno zaino ben impermeabile.

Quando si scattano foto nei giorni di pioggia, bisogna sempre tenere pulita la parte anteriore dell'obiettivo, altrimenti basteranno poche gocce d'acqua per rovinare ogni scatto. Meglio quindi lasciare il copriobiettivo fino al momento di scattare e se possibile utilizzare un paraluce. Dato che la questione pulizia delle lenti è fondamentale, sarà bene portare con sé durante gli shooting anche panni in microfibra per asciugare l'obiettivo, o ancora uno spray o salviettine apposite per la pulizia delle lenti.

Oltre alla copertura per la fotocamera, un'altra buona pratica è quella di trovare un riparo: scattare in un giorno di pioggia da sotto una tenda da sole o una tettoia che proteggono anche il fotografo potrebbe aiutare a non bagnare né lui, né l'attrezzatura. Se trovare un riparo è impossibile, sarà necessario lavorare velocemente, cercando di no impiegare troppo tempo a inquadrare gli scatti. Una volta tornati a casa, poi, sarà necessario lasciar asciugare la fotocamera e il resto dell'attrezzatura prima di riporla nella borsa o in un armadio, evitando così il rischio che l'umidità la danneggi.

Come scattare belle foto con la pioggia

foto pioggiaOra che la fotocamera è adeguatamente protetta, e anche il fotografo ha trovato un riparo, è il momento di iniziare a scattare, tenendo in mente alcuni consigli e considerazioni. La prima considerazione è che già solo uscire di casa con il maltempo per dare la caccia a temporali, possibili fulmini, spettacolari mareggiate offre dei soggetti e paesaggi interessanti e diversi dal normale.

Per poter ottenere un buon risultato, però, bisogna tenere un ISO più alto del normale quando ci sono nuvole scure di pioggia, dovendo lavorare in situazioni con poca luce, e magari anche con un'apertura ampia. Catturare in uno scatto le gocce di pioggia potrebbe essere una foto davvero suggestivo, ma difficile da fare. Serve una forte retroilluminazione, pannelli di vetro su cui si poggino per evidenziarle e magari usare anche il flash per illuminarle un pochino. Un altro consiglio è quello di giocare e sperimentare con la velocità dell'otturare: con velocità elevate sarà possibile congelare lo scatto della goccia, mentre in altri casi potrebbero muoversi e sfocare l'immagine.

Un altro scatto originale da fare durante il maltempo è attraverso superfici per creare effetti di riflessione: una pozzanghera che dalla strada riflette i palazzi è suggestiva, ma bisogna fare attenzione a cosa c'è nell'inquadratura e guardare bene il riflesso per non avere brutte sorprese e inquadrare qualcosa di poco interessante.

Se si è fan del bianco e nero, poi, le situazioni di pioggia e grigio delle nubi sono perfette per divertirsi a fare scatti in queste tonalità. Infine, considera che subito dopo il maltempo torna il sole e iniziare a scattare con i primi raggi di luce, il terreno umido con consistenza e colori meravigliosi, potrebbe diventare un'occasione perfetta per scatti unici e creativi.

Copyright CULTUR-E
Condividi
Ebook
Sicurezza in Rete: ne sai abbastanza?
Strumenti utili, suggerimenti pratici e tutto quello che devi assolutamente sapere per proteggere davvero i tuoi dispositivi e i tuoi dati personali quando sei connesso
scarica l'ebook

Iscriviti alla
newsletter del
Digital Magazine di
Fastweb

Riceverai ogni settimana le notizie più interessanti sul mondo della tecnologia!
Iscriviti

Grazie per esserti iscritto!

Abbiamo inviato una mail all'indirizzo che hai indicato: per completare l'iscrizione alla newsletter del Digital Magazine di FASTWEB clicca sul link all'interno della mail